Yankee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati della parola, vedi Yankee (disambigua).

Il termine Yankee si riferisce ai cittadini degli Stati Uniti, in particolare del nord, e specialmente quegli statunitensi del nord-est che arrivarono prima del 1776. Molti Yankee migrarono dal New England verso le parti più a nord di New York e del Midwest come anche nella costa Ovest da San Francisco a Seattle.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Le origini del termine sono oscure. Esistono in proposito due supposizioni.

  • Yankee potrebbe derivare dalla storpiatura di Jan Kees, nome e cognome propri molto diffusi nelle popolazioni olandesi del periodo della prima migrazione verso il Nuovo Mondo. Altri invece lo riconducono più plausibilmente al diminutivo Janke del nome olandese Jan.[1][2].

L'uso britannico del termine è attestato per la prima volta per iscritto in una lettera inviata dall'ammiraglio Nelson (1780).[1]

Uso attuale[modifica | modifica sorgente]

Negli Stati Uniti il termine è riferito agli abitanti residenti a nord del fiume Potomac, e specialmente relegato nella zona del New England. Nel resto del mondo l'accezione viene generalmente estesa a tutto il popolo statunitense.

Yankee è anche il termine con il quale i soldati vietnamiti chiamavano gli statunitensi durante la guerra del Vietnam.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Bartleby.com – The American Heritage Dictionary of the English Language
  2. ^ (EN) Michael Quinion, WorldWideWords.org
  3. ^ (EN) Bartleby.com – E. Cobham Brewer. Dictionary of Phrase and Fable. 1898.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]