Gagauzia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gagauzia
entità territoriale autonoma
(GAG) Gagauz-Yeri
(RO) Găgăuzia
(RU) Гагаузия
Gagauzia – Stemma Gagauzia – Bandiera
(dettagli) (dettagli)
Localizzazione
Stato Moldavia Moldavia
Amministrazione
Capoluogo Comrat
Presidente Mihail Formuzal dal 29/12/2006
Lingue ufficiali gagauzo, rumeno, russo[1]
Territorio
Coordinate
del capoluogo
46°19′N 28°40′E / 46.316667°N 28.666667°E46.316667; 28.666667 (Gagauzia)Coordinate: 46°19′N 28°40′E / 46.316667°N 28.666667°E46.316667; 28.666667 (Gagauzia)
Superficie 1 832 km²
Abitanti 160 700 (2011)
Densità 87,72 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
ISO 3166-2 MD-GA
Nome abitanti gagauzi
Cartografia

Gagauzia – Localizzazione

Sito istituzionale

La Gagauzia (Gagauz-Yeri in gagauzo, Găgăuzia in rumeno, Гагаузия Gagauziya in russo, Гагаузія Hahauziya in ucraino) è una entità territoriale autonoma (1 832 k, 157.200 abitanti (2004), capoluogo: Comrat) della Repubblica di Moldavia. Il suo nome deriva dalla parola "gagauzo", che a sua volta derivato dal nome Gok-Oguz usato per descrivere i discendenti della tribù turche Oghuz. I tartari di Crimea e gli uiguri usano la parola gok che significa "cielo" o "cielo blu", e quindi Gok-Oguz letteralmente significa "cielo blu Oghuz".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia della Gagauzia.

Sotto l'influenza russa[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1750 e il 1846, i russi fecero insediare i gagauzi in Bessarabia nelle terre da cui avevano scacciato le ostili tribù nogai, tatari di fede musulmana. I gagauzi, pur essendo affini etnicamente ai nogai in quanto di stirpe turca-selgiuchide, professavano invece la religione cristiana ortodossa.

Con l'eccezione di un breve periodo d'indipendenza con la costituzione della Repubblica di Comrat durato appena cinque giorni nell'inverno del 1906, i gagauzi sono stati governati in successione dall'Impero russo, dalla Romania, dall'Unione Sovietica e dalla Moldavia.

Contro la loro volontà.

Dopo l'indipendenza moldava[modifica | modifica wikitesto]

Gagauzia republic.png

Dopo la dichiarazione d'indipendenza nel 1990, nel 1994 si arrivò ad un accordo che sancì una larga autonomia del territorio.[2]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia della Gagauzia.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La Gagauzia è un territorio non contiguo che si sviluppa nella parte meridionale della Moldavia. Confina in alcuni punti a est e a sud con l’Ucraina. Il territorio si compone di un corpo centrale che si sviluppa attorno alla capitale Comrat, e tre enclavi nella Moldavia centrale, l’area di Vulcaneşti, la più grande, nell’estremo sud della Moldavia, l’enclave di Copceac, un piccolo rettangolo di terra, e l’enclave più piccola, quella di Carbalia, dalla forma grossomodo romboidale. Il territorio della Gagauzia è completamente pianeggiante, con altitudini mai superiori ai 200m s.l.m. e si sviluppa nel contesto della bassa Bucovina, tra gli estuari dei fiumi Dniestr e Danubio-Prut.

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

È attraversata da diversi fiumi, come il Botna, Jalpug, Prut e Kogilnik. Il lago principale è il Prutul de Jos, di 1.700 ettari, nel Valkaneş, una delle principali riserve naturali (6 km²). Fiume principale della Gagauzia centrale è lo Ialpugul, che nasce su una piccola altura nella Moldavia settentrionale, nel Distretto di Cimişlia, e scorre verso sud solcando la pianura della Bucovina verso il delta del Danubio e il Mar Nero. Lungo il suo percorso crea diversi laghi. Entrando in Gagauzia ne crea tre principali, in ordine da nord a sud: il Lago Comrat, a nord di Comrat, il Lago Conzag, a nord di Conzag e il Lago Taraclia, al confine meridionale tra la Gagauzia centrale e il Distretto di Taraclia, rientra poi in Gagauzia attraversando l'enclave di Copceac e poi torna al Raional Taraclia, ed infine entra in Ucraina e nel delta del Danubio. Altro bacino lacustre della Gagauzia centrale è il Lago Coţofeni, a nord-est di Congaz, vicino al villaggio di Cotovscoe.

Nell’area di Vulcăneşti, il fiume Cahul, arriva da nord, formando l'omonimo lago al confine tra il Distretto di Cahul e l'area di Vulcăneşti, scorre verso sud, attraversando la città di Vulcăneşti e scorre verso sud andando a sconfinare in Ucraina per tuffarsi nel delta del Danubio.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La Gagauzia ha una popolazione di 155.646 abitanti (dati del 2004) con una densità di 85 per km².

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2004, dei 155.646 in 58.190 vivono in città mentre i restanti 97.456 in comunità rurali.

La popolazione è così divisa dal punto di vista etnico:[3]

Etnia Abitanti  %
Rumeni 7.481 4,81
Ucraini 4.919 3,16
Russi 5.941 3,82
Gagauzi 127.835 82,13
Bulgari 8.013 5,15
Moldavi 38 0,02
Altre etnie 1.419 0,91

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La maggioranza della popolazione della Gagauzia è di religione ortodossa. La chiesa ortodossa moldava è una chiesa autonoma sotto la giurisdizione del Patriarcato di Mosca. Il territorio della Gagauzia fa parte dell'eparchia di Cahul e Comrat, una delle quattro della Moldavia.

Esistono minoranze musulmane, cattoliche ed ebree.

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue ufficiali sono gagauzo, rumeno, russo.[1]

Ordinamento del territorio[modifica | modifica wikitesto]

Divisione amministrativa della Gaugazia

Suddivisioni storiche e amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Suddivisioni della Gagauzia.

L'Unità amministrativa autonoma della Gagauzia è suddivisa in 32 località così ripartite: 1 municipalità, 2 città, 23 comuni e 6 frazioni (amministrate dai rispettivi comuni).

Exclavi ed enclavi[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte del territorio autonomo, oltre al corpo centrale, 3 exclavi nella Moldavia: i territori della città di Vulcaneşti, e i villaggi di Copceac e Carbolia.

Città principali[modifica | modifica wikitesto]

Istituzioni[modifica | modifica wikitesto]

Ordinamento scolastico[modifica | modifica wikitesto]

In Gagauzia si segue il sistema scolastico moldavo, con alcune autonomie.

In Gagauzia vi sono 55 scuole, il College pedagogico di Comrat (una scuola superiore con due anni post-diploma) e l'Università di stato di Comrat (Universitatea de Stat din Comrat). La Turchia ha finanziato la creazione di un centro culturale turco (Türk İşbirliği Ve Kalkınma İdaresi Başkanlığı) ed una libreria turca (Atatürk Kütüphanesi). Nel villaggio di Beşalma si trova un museo storico ed etnografico gagauzo, fondato da Dmitrii Kara Coban.

Nonostante sia stato dichiarato il gagauzo lingua nazionale, le autorità locali non hanno incrementato nessun sistema scolastico basato su questa lingua, la maggior parte delle quali si basano sulla lingua russa, in contrapposizione al resto della Moldavia, dove si basano sul moldavo - rumeno.[4] Anche con l'introduzione del sistema a quattro lingue (russo, rumeno, inglese o francese e gagauzo), la lingua locale è comunque all'ultimo posto.[5]

Sistema sanitario[modifica | modifica wikitesto]

Forze armate[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della sua grande autonomia, la Gagauzia ha il proprio corpo di polizia.[6]

Politica[modifica | modifica wikitesto]

L'autonomia della Gagauzia è garantita dalla Costituzione moldava e regolata dal Gagauz Autonomy Act del 1994. Se la Moldavia decidesse di unirsi con la Romania, la Gagauzia avrebbe il diritto all'autodeterminazione.[7] L'Assemblea del Popolo Gagauzo (Adunarea Populară; gagauzo: Halk Topluşu), composta da 35 membri, ha un mandato per legiferare nell'ambito della sua giurisdizione. Questo include leggi in materia di educazione, cultura, sviluppo locale, tesoro e fisco, sicurezza pubblica e questioni sull'amministrazione territoriale. L'Assemblea del Popolo ha inoltre due poteri speciali: può partecipare nella formulazione della politica interna ed estera moldava e può godere del diritto d'appello alla Corte Costituzionale moldava.

Il più alto rappresentante della Gagauzia, che dirige la struttura del potere esecutivo, è il Governatore della Gagauzia (rumeno: Guvernatorul Găgăuziei; gagauzo: Bashkan). Viene eletto dal popolo a suffragio universale con un mandato di quattro anni. Ha potere su tutti i corpi amministrativi della Gagauzia ed è anche un membro del Governo moldavo. L'eligibilità al governatorato richiede una ottima padronanza della lingua gagauza, cittadinanza moldava ed età minima di 35 anni.

Il potere esecutivo è esercitato dal Comitato Esecutivo (Comitetul Executiv o Bakannik Komiteti). I suoi membri sono nominati dal Governatore o attraverso un voto a maggioranza nella prima sessione dell'Assemblea del Popolo. Il comitato si assicura del rispetto delle leggi della Moldavia e di quelle gagauze.

Il Movimento popolare gagauzo Khalky è un partito politico separatista gagauzo.

Politica interna[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista dei premier della Gagauzia.

Politica estera[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La base dell'economia gagauza è l'agricoltura ed in particolare la viticoltura (si coltivano anche cereali e legumi). I principali prodotti d'esportazione sono vino, olio di girasole, bevande non alcoliche, lana e tessuti. Ci sono 12 cantine che producono più di 400.000 tonnellate all'anno. Ci sono anche due oleifici, due industrie di tappeti, un'industria per il trattamento delle carni ed una della produzione di bevande non alcoliche. Secondo dati del 1993, l'agricoltura costituisce il 70% del PIL.

Risorse[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Allevamento[modifica | modifica wikitesto]

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Risorse minerarie[modifica | modifica wikitesto]

Industria[modifica | modifica wikitesto]

Esportazioni[modifica | modifica wikitesto]

Importazioni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La rete stradale gagauza si sviluppa per 451 km, dei quali l'82% asfaltati.[senza fonte]

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Arte[modifica | modifica wikitesto]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Pittura e scultura[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

Romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Selezione di calcio della Gagauzia.

Tradizioni[modifica | modifica wikitesto]

Gastronomia[modifica | modifica wikitesto]

Festività[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Article 16 of the Legal Code of Gagauzia.
  2. ^ (EN) The Law on the Special Status of Gaugazia (PDF), regione.trentino-a-adige.it. URL consultato il 1º agosto 2011.
  3. ^ (RO) Composizione etnica dei comuni moldavi (XLS), Biroului Naţional de Statistică. URL consultato il 1º agosto 2011.
  4. ^ (RU) Русский язык – фактор сдерживания развития гагаузской культуры?!, Meridian Info, 12 agosto 2009. URL consultato il 1º agosto 2011.
  5. ^ http://www.gagauzi.ru/2009-09-22-17-54-41/65-panorama/75-2009-09-23-00-50-30 [collegamento interrotto]
  6. ^ (RO) Legge moldava sullo status speciale della Gagauzia (PDF), ADEPT. URL consultato il 1º agosto 2011.
  7. ^ (EN) Opinione sulla legge sulla modificazione ed aggiunta nella Costituzione moldava riguardante status della Gagauzia, Consiglio d'Europa, 2002. URL consultato il 1º agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Moldavia Portale Moldavia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moldavia