Chiesa ortodossa moldava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa ortodossa moldava
Kiszyniow 01548.jpg
Cattedrale della Natività
Classificazione Chiesa ortodossa
Fondata 1992
Dipendente da Patriarcato di Mosca
Diffusione Moldavia Moldavia
Lingua russo e rumeno
Rito bizantino
Sede Chișinău
Fedeli 3 milioni
Sito ufficiale mitropolia.md

La chiesa ortodossa moldava o anche metropolia di Chişinău e di tutta la Moldavia (in rumeno Mitropolia Chișinăului și a întregii Moldove, in russo Православная церковь Молдовы) è una chiesa ortodossa autonoma sotto la giurisdizione del Patriarcato di Mosca. Insieme alla metropolia di Bessarabia (chiesa autonoma sotto la chiesa ortodossa rumena), è una delle due maggiori chiese della Moldavia.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 1992 la chiesa ortodossa russa ha concesso l'autonomia alla metropolia di Chişinău e tutta la Moldavia, cui appartiene la maggioranza della popolazione ortodossa orientale presente in Moldavia. Il primate, che è nominato dal Santo Sinodo della chiesa ortodossa russa è il metropolita Vladimir, che è membro permanente del Santo Sinodo.[1]

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Eparchia Sede Anno erezione Sito ufficiale
Chișinău Chișinău 1813 [1]
Cahul e Comrat Hînceşti 1998 [2]
Ungheni e Nisporeni Ungheni 2006 [3]
Bălți e Făleşti Bălți 2006
Tiraspol e Dubăsari Tiraspol 1998 [4]
Edineţ e Briceni Edineţ 1998 [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RO) Storia della chiesa ortodossa moldava

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]