Davide Bramati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Bramati
Davide Bramati.jpg
Bramati alla Paris-Nice del 1997
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 2006 - ciclista
Carriera
Squadre di club
1990 Diana Diana
1991 Colnago Colnago
1992-1995 Lampre Lampre
1996 Panaria Panaria
1997-2002 Mapei Mapei
2003-2006 Quickstep Quickstep
Nazionale
2002 Italia Italia
Carriera da allenatore
2006- Quickstep Quickstep
 

Davide Bramati (Vaprio d'Adda, 28 giugno 1968) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1990 al 2006, conta sei vittorie tra cui una tappa alla Vuelta a España. Dal 2006 direttore sportivo alla Quick Step.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Passò professionista nel 1990 con la Diana-Colnago rimanendovi fino al 1996 (con la squadra rinominata in Lampre e Panaria-Vinavil), quando approdò alla Mapei che in seguito diventerà Quick Step. Proprio in queste due squadre lavorò come gregario per Paolo Bettini.

Nel 2002 indossò la maglia azzurra della Nazionale in occasione del Mondiale di Zolder vinto da Mario Cipollini, piazzandosi all'80º posto finale. In diciassette stagioni da professionista ha ottenuto sei vittorie.

Dopo avere abbandonato la carriera da professionista, nel 2006 è passato a svolgere l'incarico di direttore sportivo alla Quick Step.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Coppa Colli Briantei Internazionale
Gran Premio Capodarco
  • 1992 (Lampre, una vittoria)
13ª tappa Volta a Portugal
  • 1995 (Lampre, una vittoria)
6ª tappa Tour de Pologne
  • 1997 (Mapei, una vittoria)
13ª tappa Giro del Trentino (Moena > Dobbiaco)
  • 1999 (Mapei, una vittoria)
1ª tappa Vuelta a Murcia (Murcia > Cartagena)
  • 2000 (Mapei, una vittoria)
17ª tappa Vuelta a España (Bonaventura > Salamanca)
  • 2002 (Mapei, una vittoria)
4ª tappa Vuelta a Aragón (Teruel > Teruel)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica a punti Volta Ciclista a Catalunya

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

1991: 79º
1992: 66º
1994: 80º
1995: 112º
1996: 71º
1997: 96º
1998: 68º
2000: 75º
2001: 92º
2002: 71º
2005: 127º
2006: 141º
1993: 96º
1996: ritirato (6ª tappa)
1999: 103º
2001: 142º
2003: 126º
2004: fuori tempo (16ª tappa)
1990: ritirato (14ª tappa)
1993: 94º
1997: 105º
1998: 102º
2000: 82º
2002: 97º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

1991: 68º
1994: 143º
1995: 124º
1996: 126º
2001: 140º
2002: 108º
2003: 117º
2004: 151º
1990: 76º
1996: 41º
2003: 32º

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Zolder 2002 - In linea: 80º


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]