Crimine organizzato aborigeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Crimine organizzato aborigeno (in sigla: ABOC, ossia: Aboriginal-based organized crime) è un termine con cui ci si riferisce alle organizzazioni criminali canadesi che hanno tra i loro membri un grande numero di aborigeni.

Queste organizzazioni si trovano nelle province canadesi con alta percentuale di aborigeni[1][2].

I criminali aborigeni supportano e facilitano le azioni di altri gruppi criminali più grandi di loro come gli Hells Angels. I loro membri sono di solito più giovani, meno scolarizzati, e più poveri dei membri di altre organizzazioni ma molto violenti per raggiungere i loro scopi[2]. Le bande di strada aborigene sono in genere coinvolte in attività illegali di strada disorganizzate e spontanee, traffico di marijuana, cocaina, e in misura inferiore di metanfetamine. Le bande sono anche coinvolte nella prostituzione, furti, intimidazioni e furto di veicoli.

Gruppi criminali[modifica | modifica wikitesto]

  • Posse indiana
  • Warriors
    • Manitoba Warriors
    • Alberta Warriors
    • British Columbia Warriors
    • Saskatchewan Warriors
  • Redd Alert
  • Manitoba Blood Family

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aboriginal Gangs in Prairie Provinces in 'Crisis Proportions' in Culture, First Nations Drum. URL consultato il 2009-12-21. [collegamento interrotto]
  2. ^ a b Aboriginal Based Organized Crime in Criminal Intelligence Services Canada, Government of Canada. URL consultato il 2009-12-21.