Chevrolet Equinox

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chevrolet Equinox
Chevrolet Equinox seconda serie
Chevrolet Equinox seconda serie
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Chevrolet
Tipo principale Crossover SUV
Produzione dal 2005
Sostituisce la Chevrolet Tracker
Serie Prima serie (2005–2009)
Seconda serie (2010–)
Altre caratteristiche
Altre eredi Chevrolet Blazer

L'Equinox è un crossover SUV mid-size prodotto dalla Chevrolet dal 2005.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

L’Equinox è basato sulla piattaforma Theta della General Motors. Il pianale è a monoscocca. Il modello è assemblato dalla CAMI Automotive, cioè da una joint venture tra la General Motors e la Suzuki. È stato introdotto nel 2004 per il model year 2005.

La prima serie: 2005–2009[modifica | modifica wikitesto]

Chevrolet Equinox I
1st Chevrolet Equinox LS.jpg
Descrizione generale
Versioni Crossover SUV quattro porte
Anni di produzione Dal 2005 al 2009
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.796 mm
Larghezza 1.814 mm
Altezza 1.760 mm
Passo 2.718 mm

Il modello è stato il primo crossover SUV Chevrolet appartenente alla categoria "compact". L’Equinox è basato sul pianale General Motors "Theta", e la sua monoscocca è meccanicamente simile a quella dei GMC Terrain, Saturn Vue, Pontiac Torrent e Suzuki XL7. Comunque, l’Equinox e la Torrent hanno una larghezza maggiore della Vue e possiedono, inoltre, un passo di 2.858 mm, quindi 150 mm più lungo del modello Saturn. La trazione anteriore è offerta tra l’equipaggiamento standard, con quella integrale che è disponibile tra gli optional. L’Equinox non è stato progettato per essere adatto su terreni particolarmente accidentati. Per questo uso, nella gamma Chevrolet, sono idonee la Tahoe e la TrailBlazer. Nel 2006, la General Motors ha aggiornato per la prima volta l’Equinox. Nell’occasione, sono stati applicati dei loghi General Motors sulle portiere anteriori.

L’Equinox è assemblato dalla CAMI Automotive, cioè da una joint venture tra la General Motors e la Suzuki. Questa serie è stata fabbricata nello stabilimento di Ingersoll, Canada. Il motore V6 da 3,4 L è invece stato costruito in Cina dalla divisione locale della General Motors, mentre il cambio automatico Aisin AF33 è assemblato in Giappone. Dal 2008 è disponibile, sull’Equinox Sport, un motore V6 da 3,6 L fabbricato negli Stati Uniti.

Nel model year 2009 l’Equinox non è stato venduto in Messico.

Motorizzazioni e trasmissioni[modifica | modifica wikitesto]

I motori disponibili sono stati:

Anni Motore Potenza Coppia
2005-2009 LNJ V6 da 3,4 L 185 CV 285 N•m
2008-2009 LY7 V6 da 3,6 L 264 CV 339 N•m

I cambi offerti invece sono stati:

  • Aisin AF33 automatico a cinque rapporti;
  • GM 6T70 automatico a sei rapporti.

L’Equinox Sport[modifica | modifica wikitesto]

Una Chevrolet Equinox Sport del 2008

Nel 2008 la Chevrolet ha aggiunto una versione sportiva, l’Equinox Sport, che è caratterizzata da un assetto ribassato e dal nuovo motore V6 a doppio albero a camme in testa da 3,6 L di cilindrata. Il propulsore più potente (264 CV) ha permesso il miglioramento delle prestazioni; l’accelerazione da 0 a 97 km/h, è compiuta infatti in meno di 7 secondi. Esteriormente, questa versione Sport è leggermente diversa dal modello standard. Inoltre, la carrozzeria è stato allungata, e la vettura è stata dotata di un cambio automatico a sei rapporti. L’Equinox Sport è disponibile sia con trazione anteriore che con trazione integrale[1]. La General Motors ha dichiarato che l’Equinox Sport è stato il primo veicolo ad evidenziare una maggior cautela negli standard di denominazione. Invece di usare il nome Super Sport (SS), come si era fatto in passato per i modelli ad alte prestazioni (come, di fatto, sarebbe potuto essere per questo modello), la GM ha scelto di riservare la sigla SS solo per modelli spiccatamente sportivi[2].

L’Equinox LTZ[modifica | modifica wikitesto]

Una Chevrolet Equinox LTZ

Durante la commercializzazione della prima serie del modello, è stata aggiunta alla gamma offerta la versione LTZ. Essa differisce dalla presenza di ruote cromate in lega di alluminio, maniglie porta cromate e rastrelliera portabagagli cromata. L’equipaggiamento installato di serie comprende sedili anteriori riscaldabili, inserti in pelle, airbag a tendina, impianto audio con radio AM/FM, cambia CD integrato nella plancia, lettore MP3 e 7 altoparlanti premium della Pioneer.

Team Canada Edition[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 è stato disponibile, solo in Canada, il pacchetto Team Canada Edition. Venne commercializzato in occasione degli XXI Giochi olimpici invernali, che si sono svolti a Vancouver. Questo allestimento aveva in dotazione ruote cromate in lega di alluminio, tettuccio apribile ed un sistema audio premium[3].

La seconda serie: 2010–[modifica | modifica wikitesto]

Chevrolet Equinox II
Una Chevrolet Equinox LTZ del 2011
Una Chevrolet Equinox LTZ del 2011
Descrizione generale
Versioni Crossover SUV quattro porte
Anni di produzione Dal 2010
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.770 mm
Larghezza 1.842 mm
Altezza 1.684 mm
Passo 2.858 mm

La seconda serie dell’Equinox è stata annunciata il 21 dicembre 2008, ed è stata presentata al pubblico salone dell'automobile di Detroit nel 2009[4][5]. Questa nuova generazione dell’Equinox, che è commercializzata dal model year 2010, è in commercio dal giugno 2009. È basata su una versione rinforzata del pianale "Theta" utilizzato per la serie precedente. Il nuovo Equinox ha in dotazione dei motori ad iniezione diretta. I primi modelli del 2010 avevano applicati dei loghi della General Motors, ma per dagli esemplari che sono venuti in seguito sono stati eliminati[6].

Il nuovo motore a quattro cilindri in linea da 2,4 L di cilindrata è assemblato negli Stati Uniti, precisamente a Tonawanda, e produce 182 CV di potenza e 233 N•m di coppia. Il propulsore opzionale è invece un V6 da 3 L, che eroga 264 CV e 290 N•m.

Entrambi i motori sono accoppiati ad un cambio automatico a sei rapporti e ad un opzionale sistema a trazione integrale (di serie, è installata la trazione anteriore).

La commercializzazione in Messico è ripresa nel novembre del 2009 dopo un anno di assenza. Per il model year 2011, l’Equinox non è più venduto nel paese citato.

Questa serie di Equinox è assemblata in Canada a Ingersoll ed a Oshawa[7].

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Anni Motori Potenza Coppia
2010–2011 Ecotec LAF quattro cilindri in linea da 2.4 L 182 CV 233 N•m
2012– Ecotec LEA quattro cilindri in linea da 2,4 L 182 CV 233 N•m
2010–2012 High Feature LF1 o LFW V6 da 3 L 264 CV 301 N•m
2013– High Feature LFX V6 da 3,6 L 301 CV 369 N•m

Gli esemplari a pila a combustibile[modifica | modifica wikitesto]

Un Chevrolet Equinox Fuel Cell

È stata preparata dalla General Motors una versione dell’Equinox a pila a combustibile. Questa versione, chiamata Equinox Fuel Cell, usa delle pile a combustibile di quarta generazione, che si possono trovare anche sulla concept car Chevrolet Sequel, la quale è stata svelata al pubblico nel settembre del 2009. Queste pile sono state progettate per essere utilizzate per 80.000 km, anche in condizioni di gelo. Il modello è più leggero dell’Equinox standard, e possiede inoltre un’altezza da terra inferiore. Per ridurre il peso, le portiere sono realizzate in alluminio, mentre il cofano in fibra di carbonio. I fanali derivano da quelli della Pontiac Torrent.

La versione elettrica[modifica | modifica wikitesto]

Un Chevrolet Equinox convertito a veicolo elettrico dalla Amp Electric Vehicles

La Amp Electric Vehicles vende degli Equinox convertiti in veicoli elettrici a batteria. Il primo esemplare di questi modelli è stato venduto alla Dayton Power & Light. Mille esemplari sono stati ordinati dalla Northern Lights Energy, in Islanda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2008 Chevrolet Equinox Sport, Leftlanenews.com. URL consultato il 01-10-2012.
  2. ^ (EN) GM: Overusing SS label a mistake, Leftlanenews.com. URL consultato il 01-10-2012.
  3. ^ (EN) 2009 Chevrolet Equinox Overview Page, GM Canada. URL consultato il 01-10-2012.
  4. ^ (EN) 2010 Chevy Equinox Unveiled, Automoblog.net. URL consultato il 01-10-2012.
  5. ^ (EN) 2010 Chevrolet Equinox auto shows, Caranddriver.com. URL consultato il 01-10-2012.
  6. ^ (EN) GM to drop corporate logo from vehicles – Detroit News, The Detroit News. URL consultato il 01-10-2012.
  7. ^ (EN) GM begins Chevy Equinox production in Oshawa, Leftlanenews.com. URL consultato il 01-10-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili