Beatrice del Portogallo (1347-1381)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Re del Portogallo
della Casa di Borgogna
PortugueseFlag1143.svg

Alfonso I
Sancho I
Alfonso II
Sancho II
Alfonso III
Dionigi
Alfonso IV
Pietro
Ferdinando
Beatrice
Modifica

Beatrice Perez (Beatriz in spagnolo, asturiano, aragonese, portoghese, galiziano, basco e tedesco, Beatriu in catalano, Beatrix in fiammingo, Béatrice in francese e Beatrice in inglese; 1347Ledesma, 5 luglio 1381) è stata Infanta di Portogallo e contessa consorte di Alburquerque.

Origine[1][2][3][4][modifica | modifica sorgente]

Figlia illegittima del re del Portogallo e dell'Algarve, Pietro I e della galiziana, Inés de Castro[5], che si sposarono, nel 1354.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Beatrice assieme ai fratelli Giovanni e Dionigi (D. Juan, D. Dionis, D. Beatriz) è citato nel Nobiliario di suo zio, Pietro Alfonso, conte di Barcelos, come figlio di Pietro, re del Portogallo (D. Pedro Rey de Portugal) e della sua seconda (terza) moglie[6] Inés de Castro (D. Ines de Castro)[1].

Dichiarata principessa del Portogallo, Beatrice fu legittimata il 19 marzo del 1361[1].
Anche dopo la morte del padre i rapporti col fratellastro, Ferdinando (1345-1383), che era divenuto re del Portogallo, si mantennero buoni.
Infatti, nel marzo del 1373, in base al Trattato di Santarem, imposto dal re di Castiglia e León, Enrico II di Trastamara al re del Portogallo, il suo fratellastro, Ferdinando I, oltre a espellere dal Portogallo tutti gli ex sostenitori di Pietro I il Crudele[1], doveva rompere l'alleanza con l'Inghilterra e, come garanzia, cedere alla Castiglia sei città portoghesi e approvare il fidanzamento di Beatrice con il fratello di Enrico II, il conte di Alburquerque, Signore di Ledesma, Alba de Liste[7], Medellín, Tiedra e Montalbán[1]Sancho (1342-1374), figlio illegittimo del re di Castiglia e León Alfonso XI e della di lui amante Eleonora di Guzmán[8].
Il matrimonio fu celebrato nello stesso mese di marzo del 1373[9].

Dopo circa undici mesi, Beatrice rimase vedova, con un figlio di circa due mesi e in attesa del secondo figlio.

Beatrice morì, nel 1381, a Ledesma, lasciando due figli ancora piccoli.

Figli[3][9][10][modifica | modifica sorgente]

Beatrice a Sancho diede due figli:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) del Portogallo
  2. ^ (EN) Capetingi del Portogallo-genealogy
  3. ^ a b (EN) Beatrice del Portogallo PEDIGREE
  4. ^ (DE) Pietro I di Portogallo genealogie mittelalter
  5. ^ Inés de Castro era figlia di Pedro Fernández de Castro (? – 1342), signore di Monforte de Lemos e Sarria e membro di una delle famiglie più antiche e illustri della Galizia, oltre che nipote di re Sancho IV, e della di lui amante Aldonza Lorenzo de Valladares (1270 c.a. – ?).
  6. ^ Pietro Alfonso, conte di Barcelos la cita come seconda moglie e non terza, poiché non considera il primo matrimonio, non consumato, di Pietro I con Bianca di Castiglia (ca. 1315-Burgos 1375)
  7. ^ Riferito al castello di Alba de Aliste, nel comune di Losacino
  8. ^ Eleonora di Guzmán era la figlia del nobile castigliano Pietro Núñez di Guzmán (discendente dalla casa di San Domenico di Guzmán) e di Giovanna Ponzia di León, discendente del re Alfonso IX di León
  9. ^ a b (EN) Reali di Castiglia
  10. ^ (EN) Casa d'Ivrea- genealogy

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]