Arco delle Scalette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°32′27.56″N 11°33′10.51″E / 45.54099°N 11.55292°E45.54099; 11.55292

Arco delle Scalette

L'Arco delle Scalette è un arco celebrativo situato a Vicenza in piazzale Fraccon e costruito nel 1595, il cui progetto è stato attribuito all'architetto Andrea Palladio (1576 circa).

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Collocato al margine sud orientale del centro storico della città, l'arco segna l'inizio di uno dei percorsi di salita al Santuario della Madonna di Monte Berico (sorto ai primi del Quattrocento), quello costituito appunto dalle Scalette, 192 gradini suddivisi in rampe e che rappresentava l'unico punto di accesso dalla città al santuario prima della realizzazione, a metà Settecento, dei portici di Francesco Muttoni.

Poco chiara appare la genesi e l’autografia dell’arco. Certe appaiono la data di costruzione, fissata al 1595 (15 anni dopo la morte di Palladio), e l’identità del committente, il capitano veneziano Giacomo Bragadin. Altrettanto documentate sono le richieste dei frati del santuario, risalenti al 1574-1576, che chiedono alla comunità un sostegno finanziario per la ristrutturazione dell’intero percorso delle Scalette, ma nulla prova che l’arco fosse incluso del processo di rinnovamento generale, che per altro investe anche lo stesso santuario. Altrettanto incerta è l’originale configurazione dell’arco, che in immagini seicentesce mostra nicchie frontali, successivamente spostate nell’intradosso per accogliere l’Annunciazione di Orazio Marinali.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pubblicata in F. Barbarano, Historia ecclesiastica della città, territorio e diocese di Vicenza

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]