Zakk Wylde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zakk Wylde
ZakkWylde2012.jpg
Zakk Wylde nel 2012.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Heavy metal[1]
Hard rock[1]
Southern rock[1]
Periodo di attività 1985 – in attività
Strumento Chitarra
Voce
Basso
Tastiere
Pianoforte
Armonica
Gruppo attuale Black Label Society
Gruppi precedenti Pride & Glory
Derek Sherinian
Zyris
Ozzy Osbourne
Album pubblicati 3
Studio 2
Live 1
Raccolte 0
Sito web

Jeffrey Phillip Wielandt, meglio noto come Zakk Wylde (Bayonne, 14 gennaio 1967), è un chitarrista, cantante e compositore statunitense heavy metal, conosciuto per essere stato[2] membro della band di Ozzy Osbourne e fondatore dei Black Label Society.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

All'età di otto anni iniziò a suonare la chitarra dedicandovisi seriamente verso i quattordici anni, prendendo lezioni dal figlio del suo insegnante di football LeRoy Wright. Sempre in adolescenza formò la sua prima band, gli Stone Henge, in cui suonava canzoni di Ozzy Osbourne, Black Sabbath e Rush. Proprio in quel periodo conobbe Barbaranne Caterina, sua compagna di classe alla Jackson Memorial High School e che poi diventerà sua moglie.

Dopo il diploma nel 1985, all'età di diciotto anni trovò lavoro in un supermarket senza tuttavia trascurare la musica: in questo periodo militò negli Zyris, in cui rimpiazzò Dave Linsk (in seguito nella thrash metal band Overkill). Da questo momento scelse lo pseudonimo "Zakary Wyland", ispirandosi al Dr. Zachary Smith, personaggio della serie TV Lost in Space.

La sua tecnica strumentale raggiunse livelli eccelsi tant'è che, non ancora ventenne, divenne docente di chitarra a Jackson (New Jersey).

L'incontro con Ozzy Osbourne[modifica | modifica wikitesto]

Un giorno il chitarrista sentì alla radio, durante lo show di Howard Stern, che Ozzy Osbourne, ex cantante dei Black Sabbath in piena carriera solista, stava cercando un chitarrista dopo l'abbandono di Jake E. Lee; Jeffrey era un grandissimo fan dei Sabbath e del primo chitarrista di Ozzy, Randy Rhoads, e pertanto decise di tentare di diventare il suo nuovo chitarrista.

Con l'aiuto di un suo amico e collega negli Zyris, Jim Matlosz, registrò una demo di cinque tracce contenente dei riff, gli assoli di Flying High Again e di Mr. Crowley (brani di Osbourne originariamente suonati da Rhoads) nonché alcuni pezzi per chitarra classica, allegando anche delle foto. Terminata l'audizione tornò a casa credendo che fosse stato tutto inutile, ma qualche settimana dopo venne contattato da Sharon Osbourne, moglie e manager di Ozzy, che gli propose di entrare nella band del marito: a soli diciannove anni entrò quindi a far parte della band di Osbourne. Una volta ottenuto il posto cambiò ufficialmente il suo nome in Zakk Wylde, prendendo spunto dal nome di un investigatore di un suo fumetto preferito.

Nell'agosto del 2009 Zakk è stato licenziato improvvisamente durante i lavori sul nuovo disco di Ozzy, lasciando l'amaro in bocca al chitarrista e amico[2].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Oltre all'attività con Osbourne Zakk ha partecipato a innumerevoli progetti: tra i più noti si può menzionare la collaborazione nei Black Label Society, un gruppo hard rock/heavy metal da lui stesso fondato e tuttora in attività. È stato inoltre fondatore della band southern rock Pride & Glory, che realizzò solamente un album omonimo.

Nel 1996 incise un album solista intitolato Book of Shadows, caratterizzato da uno stile musicale che voleva sperimentare da tempo. Il chitarrista ha collaborato anche con Derek Sherinian, ex tastierista dei Dream Theater, incidendo album come Inertia e Black Utopia.

Wylde ha anche partecipato alla composizione del disco tributo ai Led Zeppelin, ha suonato alcune tracce nell'album solista dell'ex batterista dei Black Sabbath Bill Ward e con i Damageplan del suo amico Dimebag Darrell, nel loro unico album in studio New Found Power e precisamente nel brano Soulbleed.

Nel 2008 ha prestato la sua immagine al videogioco Guitar Hero World Tour: durante la modalità carriera è possibile scontrarsi con lui e suonarci insieme. Wylde appare inoltre come chitarrista nelle due canzoni di Ozzy presenti nel gioco (Crazy Train e Mr. Crowley) e ha concesso l'utilizzo di una canzone dei Black Label Society.

Nel gennaio 2016 annuncia che il suo secondo disco solista, intitolato Book of Shadows II, verrà pubblicato l'8 aprile 2016 dalla E1 Music[3].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Zakk è sposato con Barbaranne e ha quattro figli: una femmina chiamata Hayley-Rae e tre maschi, Jesse John Michael (chiamato così dal vero nome di Ozzy Osbourne, ovvero John Michael), Hendrix Halen Michael Rhoads (nomi presi da Jimi Hendrix, Eddie Van Halen, Mike Piazza e Randy Rhoads) e Sabbath Page Wielandt (nomi presi dai Black Sabbath e Jimmy Page), nato il 4 luglio 2012. Lui e la sua famiglia vivono a Los Angeles.

Lo stile[modifica | modifica wikitesto]

Zakk al Gods of Metal del 2005, a Bologna

Lo stile musicale di Wylde trae ispirazione da musicisti di vario genere e le influenze principali provengono da chitarristi heavy metal come Eddie Van Halen, Tony Iommi e Randy Rhoads. Zakk ha ampie vedute musicali ed è appassionato anche di generi come jazz, blues e country e segue altri chitarristi come Frank Marino, Albert Lee, John McLaughlin e Al Di Meola.

Il suo stile è caratterizzato dal preponderante utilizzo di armonici artificiali, i quali permettono di emettere suoni simili a dei fischi. La sua tecnica di solo si contraddistingue per l'utilizzo della scala pentatonica minore che esegue a plettrate alternate creando un distintivo attacco inatteso, comparato allo stile più fluido di altri chitarristi.

Un'ulteriore caratteristica dello stile di Zakk è l'uso frequente del chicken picking, una tecnica che è solitamente utilizzata nella musica country e difficilmente riscontrabile nel metal. Probabilmente è stato ispirato in ciò da Albert Lee, uno dei suoi artisti di riferimento.

Zakk è rinomato anche per l'uso delle chitarre Gibson Les Paul recanti un bersaglio sul corpo, design che utilizza per differenziarsi da Randy Rhoads che invece suonava una Les Paul bianca. Ironicamente uno dei setup di chitarra che Zakk preferisce è proprio il "Flying V" di Rhoads.

Amicizie e ostilità[modifica | modifica wikitesto]

Wylde era un ottimo amico di Dimebag Darrell, chitarrista dei Pantera e dei Damageplan ucciso da un pazzo nel 2004, tanto che era loro consuetudine scambiarsi spesso le chitarre. Dimebag diede a Zakk una chitarra con lo stesso corpo della sua ma con il caratteristico design bullseye; i due, inoltre, avrebbero dovuto formare assieme a Kerry King degli Slayer (anch'egli stretto amico di Zakk e Dimebag) un trio di chitarristi come il G3 di Joe Satriani ma di genere metal. Questo progetto venne ideato da King ma la morte di Darrell lo spinse a mettere da parte quest'idea. Dopo la sua scomparsa Wylde gli dedicò il brano In This River contenuto nell'album Mafia (in realtà scritto prima della morte di Darrell e solo in seguito reso come omaggio al defunto chitarrista).

Nel 1994 Wylde conobbe Shannon Hoon, cantante dei Blind Melon. I due divennero grandi amici, tant'è che iniziarono a lavorare insieme su del materiale discografico, ma questa collaborazione non fu mai terminata a causa della dipendenza da eroina di Hoon. Wylde gli fu sempre vicino e cercò di aiutarlo nel superare i problemi con la droga ma fu tutto inutile e il cantante morirà nel 1995. Il chitarrista dedicò anche a Hoon un brano, Throwin' It All Away, contenuto in Book of Shadows.

Wylde nutre anche certe antipatie nei confronti di alcuni musicisti: una volta venne infatti ospitato in uno show televisivo americano, l'Aqua Teen Hunger Force, e in questa sede dichiarò che odia i Limp Bizkit e specialmente il loro frontman Fred Durst. Tale sentimento non è dovuto a questioni personali ma al fatto che Wylde non sopporta la risonanza mediatica di Durst nel mondo della musica e del gossip[4].

Zakk ha anche una buona amicizia con Slash, chitarrista dei Guns N' Roses. A metà degli anni novanta Wylde fu contattato dai Guns, che gli chiesero di provare con loro, e suonò con la band per due settimane, ma alla fine gli fecero sapere di non aver bisogno di lui.

Strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

Chitarre e amplificazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Svariate Gibson Les Paul personalizzate incluse quelle firmate con il suo simbolo impresso, così come la famosa Bottle Cap Les Paul; vi è una leggenda metropolitana sulla nascita di questa chitarra: pare infatti che Zakk Wylde, in giovane età, vide un concerto dei Pearl Jam e non sopportò il fatto che il chitarrista, da lui considerato scarso e sopravvalutato, avesse una Gibson uguale alla sua. Tuttavia Zakk, da amante delle Gibson, non volle optare per un altro marchio e decise così di scartavetrare e rovinare completamente la sua, ritingendola con la classica bandiera a strisce e stelle e i vari tappi reali delle birre che beveva.
  • I modelli Jackson Randy Rhoads
  • Dean Razorback
  • Gibson SG Doubleneck (EDS-1275)
  • Gibson Chet Atkins Elettro/Acustica
  • Polka Dot V (modello artigianale di Randy Rhoads costruita da Karl Sandoval, e che venne poi riprodotto)
  • Chitarra Custom "Glory"
  • Gibson Les Paul Custom "Black Label Society, ossia una Gibson nera, equipaggiata con il set EMG e il logo dei Black Label Society sul top.
  • Svariate chitarre della serie Dean Dimebag, tra cui una dean bullseye (il classico disegno a cerchi della sua Gibson signature) regalatagli da Dimebag Darrell in persona. La Dean in questione viene sempre utilizzata da Wylde per l'esecuzione del brano In This River.
  • Zakk, nei live, ha iniziato ad utilizzare un particolare modello, in serie limitata, dedicato ai Black Label Society: uscito in occasione di Halloween 2009, possiede un body a forma di lapide, una croce madreperlata sulla paletta e la custodia a forma di tomba. La Epiphone in questione è la "Zakk Wylde Graveyard Disciple".
  • Chitarre Wylde Audio (prodotte da lui)
  • Utilizza testate Marshall jcm 800 "Lead series" Zakk Wylde signature e saturando il preamplificatore ottiene il suo sound caratteristico che viene poi boostato con un overdrive, l'omonimo Wylde Overdrive prodotto dalla MXR; utilizza inoltre il suo signature "Black Label Chorus", sempre della MXR, per ravvivare di armoniche le ritmiche, un cry baby e un rotovibe. Il tutto viene sparato fuori da due coppie di casse marshall 4x12" in full stack, collegate in stereo al chorus, per equalizzare meglio il suono.

Pickup[modifica | modifica wikitesto]

  • Modelli Humbucker EMG Active 81 & 85 (venduti come set "firmato" - ovvero "Signature Zakk Wylde")

Effetti[modifica | modifica wikitesto]

  • MXR ZW-44 Wylde Overdrive
  • MXR ZW-38 Black Label Chorus
  • Dunlop ZW-45S Wah-Wah
  • Dunlop RotoVibe
  • In passato usava quasi esclusivamente pedali Boss, tra cui il Boss CE-5 Chorus Ensemble (la versione analogica antecedente il 1996) e il Boss SD-1 Overdrive
  • Prima del suo modello Wah-Wah signature, usava un classico Wah-Wah Jimi Hendrix.

Zakk attualmente sponsorizza e firma i seguenti modelli da Dunlop Manufacturing:

  • Dunlop ZW-45 Wah-Wah
  • MXR ZW-44 Overdrive
  • MXR ZW-38 Black Label Chorus Chorus
  • MXR ZW-90 Wylde Phase Phaser

Montati in rack

  • Monster Cable 3500 Power Conditioner
  • Korg DTR-2000, accordatore digitale da rack

Amplificatori[modifica | modifica wikitesto]

Amplificatori Marshall

  • Marshall JCM 800's e ZW 2203's con valvole 6550 Power Tubes
  • 2 cabinet Marshall 1960B w/ TV Cloth con altoparlanti Electro-Voice EVM12L che dichiarano 200W ciascuno

Parametri degli amplificatori:

Bass: 10, Mid: 5, High: 6, Presence: 2-3, Preamp volume: 10, Master volume: 6-7

Corde[modifica | modifica wikitesto]

  • Dunlop Zakk Wylde Icon Series
  • Normalmente in accordature Eb, Dropped D, and Dropped B: GBZW: .010.013.017.036.052.060
  • Per accordature Dropped A, Dropped G, e altre accordature dropped ed in "D" tuning: GBWZLO: .011.014.018.036.052.070

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Monster Cables su ogni accessorio.
  • Red Monkey Designs firma le cinghie della chitarra.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Slash, nella sua autobiografia, ha raccontato che Wylde, quando seppe di essere stato assunto come chitarrista di Ozzy, festeggiò così tanto che svenne nella vasca da bagno e si risvegliò solo all'alba.
  • Slash e Wylde hanno suonato assieme per l'anniversario della Gibson, eseguendo il celebre pezzo Voodoo Child di Jimi Hendrix.
  • In un'intervista ha affermato di scolarsi più birra da solo in una giornata che acqua e latte messi insieme in una settimana.
  • Non fuma e non ci sono fonti che affermino che abbia usato droghe per lungo periodo.
  • Ha fortemente criticato la classifica dei "100 migliori chitarristi secondo Rolling Stone" dicendo che non è per niente seria e mancano guitar heroes del calibro di Steve Vai, Yngwie Malmsteen e Slash. Ha inoltre affermato di non essere affatto d'accordo con la posizione data a Randy Rhoads nella classifica.
  • Ha recitato nel film Rock Star del 2001 nella parte di Ghode, chitarrista della band heavy metal Steel Dragon, contribuendo anche alla stesura della colonna sonora.
  • Ha suonato l'inno nazionale statunitense in occasione di alcune partite di hockey e di basket, poco prima dell'inizio del match come da tradizione.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Posizione #8 nella classifica dei migliori chitarristi metal secondo Guitar World.[5]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Con Ozzy Osbourne[modifica | modifica wikitesto]

Con i Pride & Glory[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con Derek Sherinian[modifica | modifica wikitesto]

Con i Black Label Society[modifica | modifica wikitesto]

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Tribute album[modifica | modifica wikitesto]

DVD Live[modifica | modifica wikitesto]

Alcune apparizioni televisive su reti statunitensi[modifica | modifica wikitesto]

  • Behind The Music - puntata sui Pantera, rete televisiva americana VH1
  • Aqua Teen Hunger Force - serie animata USA in cui Zakk presta la voce ad un personaggio
  • Angel - famoso serial televisivo, spin-off della serie Buffy l'ammazzavampiri arrivato anche in Italia
  • Mad TV - puntata n°1 della stagione n° 7
  • Californication- altro famoso serial televisivo, in una puntata in cui lui è un venditore di chitarre.
  • TNA Bound For Glory 2009 - Pay-Per-View della promotion di wrestling della Total Nonstop Action, il più importante. Effettua un assolo di chitarra sulle note dell'inno americano, aprendo l'evento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN19884066 · LCCN: (ENn91106662 · ISNI: (EN0000 0001 1561 6519 · GND: (DE134965957 · BNF: (FRcb14055780c (data)