Walter Mondale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Walter Mondale
Walter Mondale 2014.jpg
Walter Mondale nel 2014

42º Vicepresidente degli Stati Uniti d'America
Durata mandato 20 gennaio 1977 –
20 gennaio 1981
Presidente Jimmy Carter
Predecessore Nelson Rockefeller
Successore George H. W. Bush

Senatore degli Stati Uniti per il Minnesota
Durata mandato 30 dicembre 1964 –
30 dicembre 1976
Predecessore Hubert Humphrey
Successore Wendell Anderson

24° Ambasciatore degli Stati Uniti per il Giappone
Durata mandato 21 settembre 1993 –
15 dicembre 1996
Presidente Bill Clinton
Predecessore Michael Armacost
Successore Tom Foley

23º Procuratore generale del Minnesota
Durata mandato 15 gennaio 1960 –
13 gennaio 1964
Predecessore Miles Lord
Successore Robert Mattson

Dati generali
Partito politico Democratico
Titolo di studio Laurea in Legge
Università Macalester College e University of Minnesota Law School
Professione Avvocato
Firma Firma di Walter Mondale

Walter Frederick Mondale, detto Fritz (Ceylon, 5 gennaio 1928Minneapolis, 19 aprile 2021) è stato un politico e diplomatico statunitense, membro del Partito Democratico e vicepresidente degli Stati Uniti dal 1977 al 1981 durante la presidenza di Jimmy Carter.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mondale durante il mandato di vicepresidente degli Stati Uniti.

Fu vicepresidente durante il governo di Jimmy Carter dal 1977 al 1981 ed è stato il candidato democratico alle presidenziali del 1984, in cui venne sconfitto dal repubblicano Ronald Reagan. Combattente della guerra di Corea, prima di occuparsi di politica era avvocato: fu il senatore Hubert Humphrey a dargli l'appoggio per intraprendere la carriera politica.

Nel 1960, diventa Ministro della Giustizia del Minnesota e poi, nel 1964, senatore quando Humphrey lascia il suo seggio per diventare vicepresidente nazionale. È rieletto senatore nel 1966 e nel 1972. Il 2 novembre 1976, Walter Mondale diventa vicepresidente degli Stati Uniti durante il mandato di Jimmy Carter: tra i momenti salienti della sua vicepresidenza, l'organizzazione e l'apertura delle Olimpiadi invernali di Lake Placid. Nelle elezioni presidenziali del 1980 la coppia Carter-Mondale si ripropone chiedendo un nuovo mandato agli elettori, ma raccoglierà solo il 41% dei consensi.

Nel 1984 "Fritz" Mondale prende le redini del partito sfidando Ronald Reagan alle elezioni presidenziali dello stesso anno. Queste elezioni furono però un vero disastro per i democratici: la coppia Reagan-Bush annichilì la concorrenza, vincendo in tutti gli Stati tranne il Minnesota (stato di provenienza di Mondale), dove per di più Mondale vinse per un misero 0,2%, rischiando di perdere anche in terra natia. Mondale aveva scelto come candidato vicepresidente la deputata Geraldine Ferraro.

Nel 1993 Bill Clinton lo nomina ambasciatore in Giappone, carica che manterrà fino al 1997. Nel 2002, dopo la morte del senatore del Minnesota Paul Wellstone, Mondale si candida come senatore del collegio del proprio Stato, ma viene sconfitto dal rappresentante dei repubblicani Norm Coleman con uno scarto di due punti percentuali.

Mondale nei media[modifica | modifica wikitesto]

  • Compare nella serie animata I Simpson nella puntata "Un Clown va a Washington" come custode del Parlamento, dove da bravo conoscitore degli intrallazzi di governo, aiuterà Krusty il Clown "a far approvare una legge in 3 ore". Viene citato anche in "La prima parola di Lisa".
  • La seconda stagione della serie TV Stranger Things è ambientata nel novembre 1984, proprio a ridosso delle elezioni presidenziali. Nel quinto episodio, Dig Dug, compare di fronte a casa di Dustin Henderson, uno dei protagonisti, un cartello che sostiene la campagna di Mondale e Geraldine Ferraro.
  • Viene citato nel 5º episodio della seconda serie televisiva Billions.
  • Viene citato nel 2º episodio della seconda stagione di Futurama.
  • Viene citato nel 13º episodio della quarta stagione della serie TV The O.C. , in un flashback del primo incontro tra Kirsten e Sandy Cohen, quest'ultimo distribuisce volantini e spille a sostegno di Mondale e Ferraro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Vicepresidente degli Stati Uniti d'America Successore Seal of the Vice President of the United States.svg
Nelson Rockefeller 1977-1981 George H. W. Bush
Controllo di autoritàVIAF (EN112207634 · ISNI (EN0000 0000 8179 2230 · LCCN (ENn79077424 · GND (DE119103095 · BNF (FRcb12460302w (data) · NLA (EN35358507 · NDL (ENJA00621144 · WorldCat Identities (ENlccn-n79077424