Tom Foley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tom Foley
Tom Foley Official Portrait.jpg

25º Ambasciatore in Giappone
Durata mandato 19 novembre 1997 - 1º aprile 2001
Predecessore Walter Mondale
Successore Howard Baker

49º Presidente della Camera dei Rappresentanti
Durata mandato 6 giugno 1989 - 3 gennaio 1995
Predecessore Jim Wright
Successore Newt Gingrich

Membro della Camera dei Rappresentanti - Washington, distretto n.5
Durata mandato 3 gennaio 1965 - 3 gennaio 1995
Predecessore Walt Horan
Successore George Nethercutt

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Tendenza politica centrista

Thomas Stephen "Tom" Foley (Spokane, 6 marzo 1929Washington, 18 ottobre 2013) è stato un politico statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato di Washington dal 1965 al 1995 e Presidente dell'assemblea tra il 1989 e il 1995.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Spokane, Foley si laureò in legge e successivamente entrò in politica con il Partito Democratico, andando a lavorare per l'allora senatore Henry Jackson nel 1961.

Nel 1964 si candidò per un seggio alla Camera dei Rappresentanti e riuscì a farsi eleggere sconfiggendo il repubblicano in carica da ventidue anni Walt Horan. Foley fu riconfermato deputato dagli elettori negli anni successivi, portando a termine un totale di quindici mandati. Tra il 1989 ed il 1995 ricoprì anche la carica di Presidente della Camera dei Rappresentanti. Nel 1994, candidatosi per un sedicesimo mandato, risultò sconfitto dall'avversario repubblicano George Nethercutt e fu così costretto a lasciare il Congresso dopo trent'anni di permanenza. Foley risultò essere il primo Presidente della Camera in carica a perdere il seggio da deputato da quando nel 1862 Galusha Grow era stato sconfitto nelle elezioni[1].

Nel 1997 il Presidente Bill Clinton lo nominò ambasciatore statunitense in Giappone. Tom Foley fu anche, dal 2001 al 2008, presidente del gruppo nordamericano della Commissione Trilaterale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN91462022 · ISNI (EN0000 0000 6757 4173 · LCCN (ENn87870554