Volkswagen Golf VII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Golf VII
VW Golf 1.4 TSI BlueMotion Technology Highline (VII) – Frontansicht, 11. Februar 2013, Düsseldorf.jpg
Descrizione generale
Costruttore Germania  Volkswagen
Tipo principale Berlina 2 volumi
Altre versioni Sportsvan, Variant
Produzione dal 2012
Sostituisce la Volkswagen Golf VI
Euro NCAP (2012[1]) 5 stelle
Premio Auto dell'anno nel 2013
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.255 mm
Larghezza 1.799 mm
Altezza 1.437-1.491 mm
Passo 2.620 mm
Massa da 1.235 a 1.376 kg
Altro
Assemblaggio Wolfsburg (Germania)
Zwickau (Germania)
Stile Walter De Silva
Stessa famiglia Audi A3
SEAT Leon
Škoda Octavia
Auto simili Alfa Romeo Giulietta
BMW Serie 1
Citroen C4
Fiat Bravo (2007)
Ford Focus
Lexus CT
Opel Astra J
Peugeot 308
Renault Megane
Toyota Auris
VW Golf 1.4 TSI BlueMotion Technology Highline (VII) – Heckansicht, 11. Februar 2013, Düsseldorf.jpg

La settima serie di Volkswagen Golf viene presentata al pubblico il 4 settembre 2012 e commercializzata a partire dalla fine del 2012.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Il design dell'autovettura viene affidato a Walter De Silva e riprende quello della più piccola Polo e prosegue il percorso stilistico voluto da De Silva e Flavio Manzoni.

L'auto viene realizzata sulla nuova piattaforma MQB, che viene utilizzata anche per altre auto del gruppo come l'Audi A3 terza serie. La linea pur mantenendo i tratti del modello precedente (montante posteriore massiccio, lunotto quasi verticale, padiglione poco rastremato e un profilo estetico generale più orientato alla volumetria interna che alla sportività) si caratterizza per le linee più spigolose e proporzioni leggermente più slanciate. Proporzioni date anche dalle dimensioni: (lunghezza 426 cm, larghezza 180 cm, altezza 145 cm). L'interno mantiene la sobrietà del modello precedente ma è caratterizzato da una plancia orientata verso il guidatore. La vettura viene commercializzata sia in versione a 3 che a 5 porte. L'auto inoltre è stata sottoposta al test euro NCAP totalizzando 5 stelle di valutazione.

Interni di una Golf VII

Il reparto sospensivo per le motorizzazioni da 120 CV compresi in su adotta la stessa geometria utilizzata nella serie precedente ma ulteriormente affinata e prevede un avantreno di tipo MacPherson ed al retrotreno uno schema multilink a tre bracci e mezzo (3+1), per le motorizzazioni meno potenti invece il retrotreno adotta uno schema più semplice e meno raffinato ossia un ponte torcente il quale però pesa circa 11 kg in meno a beneficio dei consumi.

Le versioni GTI, GTD, R e allestimento "sport edition" possiedono lo sterzo adattivo, cioè varia taratura e consistenza in base alla velocità, diventando più morbido alle basse velocità o quando si fa manovra e più duro alle alte andature o quando esso viene sollecitato rapidamente.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le motorizzazioni al debutto sono 4: due a benzina, 1.2 da 105 CV e 1.4 da 122 CV o 140 CV, e due turbodiesel common-rail, 1.6 da 105 CV e 2.0 da 150 CV. Sono disponibili due tipi di cambi: manuale a 5 o 6 marce e automatico a doppia frizione DSG (Direct-Shift Gearbox) a 6 o 7 marce. La versione GTI è disponibile su due livelli di potenza, la "normale" GTI da 220 CV oppure la GTI performance da 230 CV.

Golf R

La più sportiva è la versione R, equipaggiata con il motore 2.0 TSI, però portato a 300 CV. Di serie è presente la trazione integrale 4Motion con frizione Haldex. Essa consiste in una frizione multidisco a controllo elettronico. Nel gestire le 4 ruote motrici, la frizione distribuisce la coppia e la potenza in modo diverso tra i due assi anteriori e posteriori in base alle condizioni di aderenza. La distribuzione della potenza viene effettuata in modo continuativo attraverso una centralina che valuta vari parametri tra cui l'erogazione della coppia, lo slittamento e la rotazione delle ruote e l'agilità e imbardata complessiva della vettura.

Da inizio 2013, oltre alle classiche versioni a trazione anteriore, vi è la possibilità acquistare modelli dotati di trazione integrale "on demand" 4Motion di ultima generazione, nelle versioni Comfortline o Highline abbinati ai motori diesel 1.6 TDI e 2.0 TDI (con il solo cambio manuale 6 marce) e benzina 2.0 TSI.

Golf GTI

Dopo circa 2 anni dal debutto, il 1.6 TDI da 105 CV viene portato a 110 CV e a 260 Nm di coppia. Esiste anche un 1.6 TDI da 90 CV, sempre a 5 marce, con 230 Nm di coppia.

Si possono avere anche le versioni " TDI Bluemotion" e "TSI Bluemotion". La prima consente di avere il 1.6 TDI da 110 CV in combinazione con il cambio manuale a 6 marce (in versione normale il 1.6 ne ha 5); La seconda permette di avere un 1.0 TSI da 125 CV in combinazione con il cambio manuale a 6 marce oppure un DSG a 7. Queste due versioni hanno una maschera anteriore modificata, per aumentare l'aerodinamica.

A partire da giugno 2014 è disponibile anche la motorizzazione a metano (TGI), un 1.4 da 110 CV in grado di erogare 200 Nm di coppia massima ed un'accelerazione da 0-100 in 10.5 secondi. Disponibile con cambio manuale a 6 rapporti o DSG a doppia frizione a 7 rapporti la Golf TGI ha una capienza di 15 Kg di metano e un serbatoio di benzina da 50 litri, garantendo così un'autonomia totale di 1250 Km.

Da circa metà 2015 viene tolto dal listino la GTI col motore 2.0 TSI da 220 CV e si può acquistare solamente la versione da 230 CV in allestimento GTI performance.

A inizio 2015 Volkswagen aveva annunciato di star lavorando a una Golf a tre cilindri con un motore dalla cilindrata ridotta. Successivamente a giugno del 2015, la Volkswagen rende disponibile in Italia la nuova Golf 1.0 TSI Bluemotion, dotata di un tre cilindri da 115 CV sviluppati grazie all'ausilio di un motore turbocompresso e toccando una velocità massima di 204 km/h.[2]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza (CV) Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0 a 100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
Allestimenti
1.0 TSI

BlueMotion

dal 07.2015 Benzina 999 115 200 99 9,7 204 23,3 Trendline,

Comfortline

1.2 TSI dal 10.2013 Benzina 1197 85 160 113 11,9 179 20,4 Trendline, Comfortline[3]
1.2 TSI dal 10.2012 Benzina 1197 105 175 114 10,2 190 18.0 Trendline, Comfortline
1.4 TSI dal 10.2012 al 07.2015 Benzina 1395 122 200 123 (116) 9,3 200 17.0 (20,0) Comfortline, Highline
1.4 TSI dal 7.2015 Benzina 1395 125 200 122 9,1 204 18,8 (19,6) Comfortline, Highline
1.4 TSI dal 10.2012 Benzina 1395 150 250 121 (116) 8,2 216 17.0 (20,0) Highline
2.0 TSI GTI dal 03.2013 Benzina 1984 220 350 139 (148) 6,5 244(246) 16,7 (15,6) GTI
2.0 TSI GTI Performance dal 03.2013 Benzina 1984 230 350 139 (149) 6,4(n.d.) 250 16,7 (15.6) GTI Performance
2.0 TSI GTI Clubsport dal 2016 Benzina 1984 290 370 163 6,3 250 14,3 GTI Clubsport
2.0 TSI GTI Clubsport S dal 05.2016 Benzina 1984 310 380 172 5,8 260 GTI Clubsport S
2.0 TSI R dal 01.2014 Benzina 1984 300 380 165 (159) 5,1(4,9) 250 14,1 (14,5) R
1.6 TDI CR FAP dal 10.2012 Diesel 1598 110 260 99 (102) 10,7 192 20.00 (25,6) Trendline, Comfortline,
Highline
2.0 TDI CR FAP dal 10.2012 Diesel 1968 150 320 106 (119) 8,6 216(212) 24,4 (22,7) Highline
2.0 TDI CR FAP GTD dal 03.2013 Diesel 1968 184 380 109 (119) 7,5 230(238) 23,8 (22,2) GTD
1.4 TGI Dal 2014 Benzina/Metano 1395 110 200 94 (92) 10.5 195 25.2 Trendline, Comfortline, Highline
GTE Dal 2015 Ibrido Plug-in 1395 204 350 35 7,6 222 66,7 GTE
e-Golf Dal 2015 Elettrico n.a. 115 0 140 n.a. e-Golf

N.B.: i dati tra parentesi si riferiscono alla versione con cambio automatico.

Versioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

R400 Concept[modifica | modifica wikitesto]

Golf R 400 concept

Presso il salone automobilistico di Pechino del 2014 la Volkswagen ha presentato una versione ad alte prestazioni della Golf VII. Denominata R400 Concept, era dotata di un nuovo body kit sportivo e interni con sedili a guscio sportivi dotati di supporto laterale per la testa e il passaggio per le cinture di sicurezza da gara. Il propulsore era stato elaborato ed abbinato ad un nuovo cambio DSG a doppia frizione che permetteva un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, con velocità massima di 280 km/h.[4]

2.0 TSI GTI Clubsport S[modifica | modifica wikitesto]

2.0 TSI GTI Clubsport S al Goodwood Festival Of Speed del 2016

Questa versione speciale della Golf è stata creata per celebrare i 40 anni dall'esordio della prima Golf GTI. Gli esemplari prodotti avranno solo la carrozzeria a tre porte e saranno in totale 400, divisi in 100 per la Germania e 150 per l'Inghilterra, mentre per l'Italia ne saranno destinati una decina delle restanti 150 previste per il resto del mondo. La vernice esterna prevede tre colori:"Tornado Red", "Deep Black" "Pure White". Esternamente, la Golf Clubsport S ha una estetica specifica che comprende un kit aerodinamico per la carrozzeria inedito, mentre all'interni viene fatto ampio uso l'Alcantara, è presente una targhetta numerata con il numero dell'esemplare prodotto e una leva del cambio con la classica forma a palla da Golf. Inoltre la Clubsport S rinuncia ai sedili posteriori, ai materiali insonorizzanti, ai tappetini e ad altri pannelli nell'abitacolo per risparmiare peso. La massa è di 1.285 kg a secco, ridotta anche grazie a una nuova e più leggera batteria e a nuovi elementi in alluminio per le sospensioni anteriori. Il cambio è un manuale a 6 marce che pesa ben 20 kg in meno rispetto al DSG. Il motore è il noto 2.0 TFSI 4 cilindri in linea 16 valvole turbo, ma qui eroga 310 CV di potenza e 380 Nm di coppia già vista sulla Audi TTS. La trazione è anteriore e l'accelerazione nello 0-100 km/h è di 5,8 secondi, mentre la punta massima è di 260 km/h. L'assetto e la meccanica sono stati sviluppati e collaudati al Nürburgring e i vari set-up della vettura sono stati inseriti in un settaggio dedicato all'interno del Drive Select. Lo sterzo e il Dynamic Chassis Control possono essere variati su precisa misura per il Nürburgring. La Golf Clubsport è dotata di cerchi da 19 pollici, differenziale attivo XDS+ e pneumatici 235/35 Michelin Sport Cup 2.[5][6]

La Volkswagen Golf GTI Clubsport S ha infranto il record del tempo sul giro al Nurburgring come auto di serie a trazione anteriore più veloce in assoluto, battendo la Honda Civic Type-R, che a sua volta aveva battuto la Seat Leon Cupra e la Renault Megane R.S. Trophy 275, girando in 7 minuti 49 secondi e 21 decimi.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Test EuroNCAP
  2. ^ Golf 1.0 Tre cilindri, alvolante.it. URL consultato il 09 settembre 2016.
  3. ^ Alcune di queste motorizzazioni/allestimenti sono disponibili solo in Svizzera.
  4. ^ Volkswagen Golf R 400 Concept, infomotori.com. URL consultato il 01 maggio 2014.
  5. ^ Volkswagen Golf GTI Clubsport S, scheda tecnica e prestazioni [FOTO], allaguida.it. URL consultato il 29 giugno 2016.
  6. ^ Novità, Volkswagen Golf GTI - Clubsport S: le foto e le informazioni ufficiali - VIDEO - Quattroruote, su Quattroruote.it. URL consultato il 29 giugno 2016.
  7. ^ La Golf GTI Clubsport S fa il record al Nürburgring, alvolante.it. URL consultato il 29 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]