Up in Flames (Coldplay)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Up in Flames
ArtistaColdplay
Tipo albumSingolo
Pubblicazione16 novembre 2012
Durata3:13 (versione album)
2:47 (versione radiofonica)
Album di provenienzaMylo Xyloto
GenereSoft rock
EtichettaParlophone
ProduttoreMarkus Dravs, Daniel Green, Rik Simpson
Registrazione2010-2011, The Bakery e The Beehive, Londra (Regno Unito)
FormatiCD
Coldplay - cronologia
Singolo precedente
(2012)
Singolo successivo
(2013)

Up in Flames è un singolo del gruppo musicale britannico Coldplay, pubblicato il 16 novembre 2012 come settimo estratto dal quinto album in studio Mylo Xyloto.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Undicesima traccia di Mylo Xyloto, Up in Flames è stato l'ultimo brano composto per l'album ed è stato concepito dal frontman Chris Martin nelle ore antecedenti all'esibizione dei Coldplay all'iTunes Festival 2011 di Londra tenuta il 22 luglio 2011.[2] Una buona parte del brano, inclusa la batteria elettronica, è stata registrata nel retroscena del The Roundhouse per poi essere ultimato agli inizi di settembre 2011.[3]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Robbie Daw di Idolator ha fornito una recensione positiva riguardo al debutto di Up in Flames all'Austin City Limits, definendo il brano come "immenso" ed "ipnotico nella sua semplicità, ma devastante, dolorosamente stupendo."[4] Michael Roffman di Consequence of Sound ha invece spiegato che il brano "è rilassante, se non monotono, ma non è Warning Sign."[5]

All'interno della recensione di Mylo Xyloto, Niall Doherty del periodico britannico Q ha scritto che Up in Flames "riporta i Coldplay nel territorio ben attraversato delle ballad [...] Il ritornello – nel quale Martin ripete più volte il titolo in un falsetto echeggiante – suggerisce che i giorni dei Coldplay autopiloti sono terminati, meravigliosamente semplice e utilizzando la melodia come propria dinamica. Ancora una volta, quando si pensa che esso possa decollare, termina. I Coldplay hanno imparato ad esprimere il proprio punto in modo più succinto. Stupendo."[6]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Up in Flames (Radio Edit) – 2:47

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gabriel Mompellio, Coldplay - Up In Flames (Radio Date: 16-11-2012), EarOne, 13 novembre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2014.
  2. ^ (EN) Roadie #42 – Blog #141, Coldplay, 5 settembre 2011. URL consultato il 2 dicembre 2014.
  3. ^ (EN) We've finished the album, Coldplay, 9 settembre 2011. URL consultato il 2 dicembre 2014.
  4. ^ (EN) Watch Coldplay Debut 'Up In Flames' In Austin, Idolator, 16 settembre 2011. URL consultato il 2 dicembre 2014.
  5. ^ (EN) Michael Roffman, Video: Coldplay debuts 'Up In Flames', Consequence of Sound, 16 settembre 2011. URL consultato il 2 dicembre 2014.
  6. ^ (EN) Niall Doherty, First Impressions of... Coldplay's Mylo Xyloto, Q, 10 ottobre 2011. URL consultato il 2 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock