The Blue Room E.P.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Blue Room E.P.
ArtistaColdplay
Tipo albumEP
Pubblicazione11 ottobre 1999[1]
Durata19:31
Dischi1
Tracce5
GenereRock alternativo
EtichettaParlophone
ProduttoreColdplay, Nikki Rosetti, Chris Allison
Registrazioneluglio 1999, Sync City Studios e Orinoco Studios, Londra
FormatiCD, 33 giri, download digitale
Coldplay - cronologia
EP precedente
(1998)
EP successivo
(2001)

The Blue Room E.P. è il secondo EP del gruppo musicale britannico Coldplay, pubblicato l'11 ottobre 1999 dalla Parlophone.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Contiene alcuni brani provenienti dall'EP precedente (come Bigger Stronger e Such a Rush) ed altri che verranno inseriti nell'album di debutto Parachutes, come Don't Panic (il quale divenne il quarto singolo estratto dall'album).

Per la prima pubblicazione vennero stampate solo 5000 copie, che crebbero in modo esponenziale dopo la ristampa del 2001.

La copertina dell'album fu estratta da un numero del National Geographic Magazine del 1997.[2]

Il brano See You Soon diventerà successivamente parte integrante della scaletta dell'A Rush of Blood to the Head Tour e verrà inserito nell'album dal vivo Live 2003.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Guy Berryman, Jonny Buckland, Will Champion e Chris Martin.

  1. Bigger Stronger – 4:49
  2. Don't Panic – 2:38
  3. See You Soon – 2:51
  4. High Speed – 4:16
  5. Such a Rush – 4:57

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Produzione
  • Coldplay – produzione
  • Nikki Rosetti – produzione, ingegneria
  • Chris Allison – produzione, registrazione, missaggio (tracce 2–4)
  • Barny – assistenza produzione, registrazione e missaggio (tracce 2–4)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Blue Room EP, Coldplay. URL consultato il 13 maggio 2014.
  2. ^ (EN) http://coldplay.com/newsdetail.php?id=655, su coldplay.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock