Unione Sportiva Ideale 1927-1928

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Sportiva Ideale.

Unione Sportiva Ideale
US Ideale 1927-1928.png
L'Ideale prima della gara in casa con la Fiorentina. Si riconoscono, in piedi da destra: il secondo Coda e il terzo Vacca; accosciato, primo da sinistra Moretti.
Stagione 1927-1928
AllenatoreUngheria Ferenc Plemich
PresidenteItalia rag. Alfredo Atti
Prima Divisione6º posto nel girone D
Maggiori presenzeCampionato: Lodolo, Spilotros (13)
Miglior marcatoreCampionato: Manzulli (3)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Ideale nelle competizioni ufficiali della stagione 1927-1928.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 1927-1928, la sesta giocata dall'Ideale in Prima Divisione, viene ingaggiato come tecnico il centrocampista ungherese Ferenc Plemich,[1] anch'egli, come Haftel nella stagione precedente sarà contemporaneamente giocatore.[1]

I nero-verdi iniziano anche quest'anno calcistico con due sconfitte, la prima al motovelodromo Corvisea di Taranto (anche questa, similmente alla stagione passata), 2-0 contro la rosso-blu "A.S. Taranto" (nata dalla fusione di Audace e Pro Italia, il rosso e il blu sono i colori dello stemma comunale della città ionica) e la seconda in casa, 0-3 nel derby barese contro il Bari Football Club. Con l'1-1 fra le mura amiche contro il Savoia, gli idealisti iniziano una condotta più proficua che li porta, alla fine del girone d'andata ad aver raccolto 5 punti, frutto di una vittoria, tre pareggi e una sconfitta. In 5ª giornata la squadra di Plemich ha fermato sull'1-1 la Fiorentina di Csapkay: al goal del vantaggio gigliato di Miconi ha risposto due minuti dopo Manzulli,[2] il più giovane in campo dell'Ideale,[3] con un colpo di testa;[3] elogiata la prestazione del portiere nero-verde Lodolo, che ha negato più volte la rete agli ospiti.[2][3]

Il girone di ritorno si apre con la vittoria interna 3-0 nel derby regionale con il Taranto. Pochi giorni dopo quest'incontro l'ala ventiduenne Peppino Ugenti muore di nefrite dopo un breve periodo di malattia;[4] il 27 novembre del 1927 (la 2ª giornata di ritorno, nei giorni del lutto) l'Ideale gioca con passione la stracittadina contro il Bari F.C. al Campo degli Sports (in casa dei bianco-blu), per dedicare l'incontro al compagno scomparso,[4] ma perde 1-0 per effetto della rete di Costantino al 16º minuto, nonostante il volume di gioco espresso dai nero-verdi sia stato ben superiore a quello dei rivali;[4] criticate diverse decisioni dell'arbitro Serra, a danno dei nero-verdi.[4] Le due formazioni sono scese in campo così: Bari FC - De Carli, Castellano, Minunno, Lella III, Brezzi, A. Lella, Bellomo, Costantino, Corengia, Piccinni, Rastelli; Ideale - Lodolo, Alboreto, Moretti, Spilotros, Plemich, Lamastra, Petrillo, Salonna, Coda, Chirico, Zito;[4] a fine incontro i componenti delle due squadre si stringono mestamente la mano.[4] Il resto del girone vede gli idealisti perdere altri due incontri e vincerne tre (di cui uno a tavolino con il Tivoli, causa rinuncia dei laziali). L'Ideale conclude quindi il campionato a 13 punti, 6ª e terzultima in classifica, un punto in meno del Taranto quinto e dieci punti in più del Savoia settimo.

La fusione con il Bari F.C. nell'U.S. Bari[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 febbraio 1927, circa quaranta giorni dopo la chiusura del girone interregionale, il segretario federale Leonardo D'Addabbo convoca presso la federazione fascista di Bari i proprietari di Bari Football Club e U.S. Ideale, assieme al podestà Araldo di Crollalanza e al direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Raffaele Gorjux, disponendo una discussione sull'unificazione dei programmi delle due società e quindi ordinando la fusione dei due sodalizi nell'"Unione Sportiva Bari".[4] Nei giorni successivi diversi ex dirigenti della compagine nero-verde si oppongono nell'iter dell'unione, generando dissidi e polemiche; le opposizioni si ridurranno gradualmente nei periodi seguenti.[4] Sul finire di marzo il processo di unificazione è stato completato;[4] nel rimescolamento di cariche di componenti dei due vecchi sodalizi, il presidente idealista Atti viene posto a capo della nuova società e Plemich allenatore.[4]

Il 10 marzo 1928 i nero-verdi danno l'addio al pubblico nell'amichevole con il San Pasquale (squadra barese di Terza Divisione), fra gli improperi di ex tifosi libertiani.[4]

L'Ideale sarà poi rifondata, dopo circa ventotto anni, nella seconda metà degli anni cinquanta.

Rosa[5][modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Libero Lodolo
Italia D Michele Alboreto
Italia D Giovanni Cavaliere
Italia D Festa
Italia D Biagio Moretti
Italia D Spilotros
Ungheria C Ferenc Plemich
Italia A Salvatore Chirico
Italia A Giuseppe Di Cillo
Italia A Pasquale Petrillo
N. Ruolo Giocatore
Italia A Angiolino Salonna
Italia A Giuseppe Ugenti[6]
Italia A Zito
Italia ? Benedetto Coda
Italia ? Lamastra
Italia ? Nicola Manzulli
Italia ? Mongelli
Italia A Giuseppe Vacca
Italia ? Zambetta

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Prima Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prima Divisione 1927-1928 § Girone D.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Taranto
25 settembre 1927
1ª giornata
Taranto2 – 0
referto
IdealeMotovelodromo Corvisea
Arbitro:  Schiavio (Ferrara)

Bari
2 ottobre 1927
2ª giornata
Ideale0 – 3600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCCampo San Lorenzo[7]
Arbitro:  Magliulo (Torre Annunziata)

Bari
9 ottobre 1927
3ª giornata[8]
Ideale1 – 1SavoiaCampo San Lorenzo
Arbitro:  Cugnini (Ancona)

Tivoli
16 ottobre 1927
4ª giornata[9]
Tivoli1 – 2IdealeCampo "Gregoriano"

Bari
ore 15,00[10]
23 ottobre 1927
4ª giornata[2][3]
Ideale Bari 600px Nero e Verde (Strisce)3.png1 – 1600px Bianco e Rosso con giglio.png FiorentinaCampo San Lorenzo
Arbitro:  Malagodi (Ferrara)

Terni
30 ottobre 1927
6ª giornata
Terni Blu Savoia e Giallo Ombreggiato.png3 – 0
referto
IdealeStadio Viale Brin
Arbitro:  Berretti (Prato)

Bari
13 novembre 1927
7ª giornata
Ideale0 – 0FoggiaCampo San Lorenzo

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bari
20 novembre 1927
8ª giornata
Ideale3 – 0
referto
TarantoCampo San Lorenzo
Arbitro:  Scorzoni (Bologna)

Bari
27 novembre 1927
9ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg1 – 0IdealeCampo degli Sports
Arbitro:  Serra

Aversa
4 dicembre 1927
10ª giornata[11]
Savoia1 – 2Ideale

11 dicembre 1927
11ª giornata
Ideale2 – 0Tivoli

Firenze
18 dicembre 1927
12ª giornata
Fiorentina 600px Bianco e Rosso con giglio.png2 – 0
referto
IdealeStadio Velodromo Libertas
Arbitro:  Galli (Bologna)

Bari
8 gennaio 1928
25ª giornata
Ideale1 – 0
referto
Blu Savoia e Giallo Ombreggiato.png TerniCampo San Lorenzo
Arbitro:  Sani (Ferrara)

Foggia
15 gennaio 1928
14ª giornata[12]
Foggia2 – 0IdealeCampo sportivo del Littorio (via Ascoli)
Arbitro:  Mazzini (Bologna)

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Prima Divisione 13 7[13] 3[13] 3 1 8[13] 5 7 2 0 5 4 12 14[13] 5 3 6 12 17 -5

Statistiche dei giocatori[5][modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Prima Divisione
Presenze Reti
Alboreto, M. M. Alboreto 110
Cavaliere, G. G. Cavaliere 70
S. Chirico 101
B. Coda 61
G. Di Cillo 2[14]0
Festa <40
Lamastra <40
Lodolo, L. L. Lodolo 13-17
N. Manzulli 63
Mongelli 40
Moretti, B. B. Moretti 90
Petrillo, P. P. Petrillo 61
Plemich, F. F. Plemich 91
A. Salonna <40
Spilotros 130
Ugenti, G. G. Ugenti ?2
Vacca, G. G. Vacca 91
Zambetta 110
Zito 61

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gianni Antonucci, pp. 89-94.
  2. ^ a b c La Gazzetta del Mezzogiorno, 24 ottobre 1927; p.5; U.S. Ideale-U.S. Fiorentina 1-1.
  3. ^ a b c d Cine-Sport, 27 ottobre 1927; p.4; Ideale-Fiorentina 1-1.
  4. ^ a b c d e f g h i j k Gianni Antonucci, pp. 95-100.
  5. ^ a b Gianni Antonucci, p. 100.
  6. ^ deceduto per malattia fra l'8ª e la 9ª giornata
  7. ^ Gianni Antonucci, per momentanea inagibilità del Campo degli Sports. p. 89-90.
  8. ^ La Gazzetta del Mezzogiorno, 10 ottobre 1927; p.5; Ideale-Savoia 1-1. Nota: il primo goal è stato segnato dall'Ideale.
  9. ^ il primo goal fu della squadra di casa.
  10. ^ La Gazzetta del Mezzogiorno, 23 ottobre 1927; p.2.
  11. ^ La Gazzetta del Mezzogiorno, 5 dicembre 1927, p. 5; Savoia-Ideale 1-2. Nota: l'Ideale ha segnato il primo goal della gara. Giocata sul campo di Aversa per la squalifica dello stadio Oncino di Torre Annunziata.
  12. ^ La Gazzetta del Mezzogiorno, 17 gennaio 1928, p. 5; Foggia-Ideale 2-0. Cronaca, tabellini e formazioni.
  13. ^ a b c d una partita vinta a tavolino 2-0 contro il Tivoli (quindi non giocata)
  14. ^ ricavabile dalle formazioni della Gazzetta del Mezzogiorno

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Antonucci, 1908-1998 90 Bari, Bari, Uniongrafica Corcelli, 1998.

Giornali e riviste[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio