Tribunale federale svizzero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tribunale federale
Federal Supreme Court of Switzerland.jpg
La sede del Tribunale federale a Losanna
Sede Losanna
Sito web www.bger.ch

Il Tribunale federale (tedesco Eidgenössisches Bundesgericht, francese Tribunal fédéral, romancio Tribunal federal) è la più alta autorità giuridica della Svizzera. Attualmente è presieduto da Lorenz Meyer.

Dal 1875 ha sede a Losanna, mentre due Corti hanno sede a Lucerna. Queste ultime fino al 31 dicembre 2006 hanno costituito il Tribunale federale delle assicurazioni. Il Tribunale federale si gestisce da sé, ma è controllato dal Parlamento. Ogni anno vengono trattati più di 5000 casi. Il carico di lavoro è talmente alto che l'amministrazione federale ha dovuto occuparsi di trovare nuove soluzioni, sgravando la Corte suprema della Confederazione da competenze di prima e unica istanza. Il 1. aprile del 2004 ha così iniziato ad esistere il Tribunale penale federale di Bellinzona. Il 1º gennaio 2007 è entrato in funzione il Tribunale amministrativo federale che nel 2012 sarà trasferito a San Gallo dall'attuale sede provvisoria di Berna. Dal 1º gennaio 2009 i Cantoni sono stati obbligati a istituire in quasi ogni controversia giuridica (salvo atti prevalentemente politici e i diritti politici) l'istituzione di un tribunale che funga da istanza precedente il Tribunale federale (fino ad allora molte controversie amministrative erano decise in ultimo grado cantonale dai Parlamenti o dai Governi cantonali). Il 1º marzo 2012 è entrato in funzione il Tribunale federale dei brevetti.

I giudici federali sono eletti dall'Assemblea federale prendendo in considerazione le diversità linguistiche, regionali e politiche. La durata della carica è di 6 anni e può essere rinnovata. La funzione di giudice federale è accessibile in linea di massima a ogni cittadino svizzero: una formazione giuridica non è indispensabile anche se ormai è diventata la regola.

Il Tribunale federale esamina su ricorso se le decisioni delle ultime istanze cantonali e del Tribunale penale federale, del Tribunale amministrativo federale e del Tribunale federale dei brevetti sono compatibili con il diritto federale (ivi compresi i diritti fondamentali).

Mediante la sua giurisprudenza, il Tribunale federale contribuisce all'evoluzione del diritto e all'adeguamento dello stesso alle nuove circostanze. Le sue sentenze possono essere impugnate alla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Organi di direzione
Gli organi di direzione sono la Corte plenaria, la Conferenza dei presidenti e la Commissione amministrativa. La Corte plenaria è composta da tutti i giudici ordinari e si occupa dell’organizzazione interna

del Tribunale. Essa decide la composizione delle corti, nomina i loro presidenti e adotta i regolamenti. Alla Commissione amministrativa, composta dal presidente del Tribunale federale, dal vicepresidente e da un altro giudice, compete la gestione del Tribunale. La Conferenza dei presidenti riunisce i presidenti di tutte le corti e veglia alla coordinazione della giurisprudenza tra le corti; il presidente del Tribunale federale vi partecipa con voto consultivo. Il Segretario generale partecipa con voto consultivo alle sedute della Corte plenaria, della Commissione amministrativa e della Conferenza dei presidenti.

I giudici federali

Il Tribunale federale si compone di 38 giudici e più precisamente di 13 donne e 25 uomini. Tre giudici sono di madrelingua italiana, dodici di madrelingua francese e ventitré di madrelingua tedesca. I giudici federali beneficiano dello statuto di magistrato e non sono autorizzati ad esercitare un’altra attività professionale remunerata. I giudici sono eletti dall’Assemblea federale plenaria (Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati) su proposta della Commissione giudiziaria per un periodo di sei anni e possono essere rieletti un numero illimitato di volte fino al compimento del 68o anno. Può essere eletto giudice chiunque abbia diritto di voto a livello federale: sebbene la legge non prescriva una formazione giuridica specifica, nella pratica sono eletti esclusivamente giuristi con esperienza consolidata in ambito giudiziario, dell’avvocatura, universitario o dell’amministrazione.

I giudici supplenti

Ai 38 giudici ordinari si aggiungono 19 giudici supplenti, anch’essi eletti dall’Assemblea federale: tre sono di madrelingua italiana, cinque di madrelingua francese e undici di madrelingua tedesca. Otto di essi sono donne. I giudici supplenti esercitano la funzione di giudice federale a titolo accessorio e lavorano a titolo principale come professori, avvocati o giudici in seno ad istanze cantonali. In generale, sono chiamati a sostituire giudici ricusati o malati oppure in caso di un sovraccarico di lavoro. Nei procedimenti ai quali partecipano, i giudici supplenti hanno gli stessi diritti e doveri dei giudici ordinari.

I cancellieri

I cancellieri sono i collaboratori giuridici dei giudici. In passato, la loro attività consisteva essenzialmente nel redigere le motivazioni delle sentenze. Oggi, invece, in seguito all’aumento del numero di cause da trattare, spesso viene loro affidata  l’elaborazione del progetto di decisione e partecipano quindi, con voto consultivo, all’istruzione delle cause e all’emanazione delle sentenze. Basandosi sulle osservazioni dei giudici della corte, redigono infine il testo definitivo della sentenza. Attualmente, il Tribunale federale conta 132 cancellieri, di cui circa un terzo sono donne.

Le corti del Tribunale federale[modifica | modifica wikitesto]

I 38 giudici federali sono eletti dall’Assemblea federale. Il Tribunale federale si compone di sette corti che contano ciascuna 5 o 6 giudici. Le competenze delle corti sono determinate in funzione delle materie giuridiche (diritto pubblico, diritto privato, diritto penale).

Prima Corte di diritto pubblico

Ambiti di competenza: garanzia della proprietà, pianificazione del territorio, diritto edilizio, protezione dell’ambiente, diritti politici, assistenza giudiziaria internazionale in materia penale, circolazione stradale (incluse le revoche della licenza di condurre), diritto di cittadinanza e garanzie procedurali. La corte tratta inoltre i ricorsi in materia penale contro le decisioni incidentali nell’ambito della procedura penale e contro i decreti di non luogo a procedere o di abbandono del procedimento.

  • Presidente : Jean Fonjallaz
  • Giudici : Thomas Merkli, Peter Karlen, Ivo Eusebio, François Chaix, Lorenz Kneubühler

Seconda Corte di diritto pubblico

Ambiti di competenza: diritto degli stranieri, diritto fiscale, diritto pubblico economico (p. es.: responsabilità dello Stato, sovvenzioni, radio e televisione), diritti fondamentali quali libertà di credo e di coscienza, libertà di lingua e libertà economica.

  • Presidente : Andreas Zünd
  • Giudici : Hans Georg Seiler, Florence Aubry Girardin, Yves Donzallaz, Thomas Stadelmann, Stephan Haag

Prima Corte di diritto civile

Ambiti di competenza: diritto delle obbligazioni, diritto dei contratti d’assicurazione, diritto dei beni immateriali, diritto della concorrenza e giurisdizione arbitrale internazionale.

  • Presidente : Christina Kiss
  • Giudici : Kathrin Klett, Gilbert Kolly, Fabienne Hohl, Martha Niquille

Seconda Corte di diritto civile

Ambiti di competenza: Codice civile (diritto delle persone, diritto di famiglia, diritto delle successioni e diritti reali) e diritto delle esecuzioni e fallimenti.

  • Presidente : Nicolas von Werdt
  • Giudici : Elisabeth Escher, Luca Marazzi, Christian Herrmann, Felix Schöbi, Grégory Bovey

Corte di diritto penale

Ambiti di competenza: diritto penale materiale (inclusa l’esecuzione delle pene e delle misure), procedura penale (esclusi i ricorsi contro le decisioni incidentali nell’ambito della procedura penale e contro i decreti di non luogo a procedere o di abbandono del procedimento).

  • Presidente : Christian Denys
  • Giudici : Laura Jacquemoud-Rossari, Niklaus Oberholzer, Yves Rüedi, Monique Jametti

Prima Corte di diritto sociale

Ambiti di competenza: assicurazione invalidità, assicurazione contro gli infortuni, assicurazione contro la disoccupazione, assicurazione sociale cantonale, assegni familiari, assistenza sociale, assicurazione militare e diritto del personale pubblico.

  • Presidente : Susanne Leuzinger
  • Giudici : Rudolf Ursprung, Jean-Maurice Frésard, Marcel Maillard, Alexia Heine

Seconda Corte di diritto sociale

Ambiti di competenza: assicurazione vecchiaia e superstiti, assicurazione invalidità, prestazioni complementari, indennità per perdita di guadagno, assicurazione malattie e previdenza professionale.

  • Presidente : Lucrezia Glanzmann
  • Giudici : Ulrich Meyer, Brigitte Pfiffner, Francesco Parrino, Margit Moser-Szeless

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]