Corte costituzionale della Romania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Corte costituzionale della Romania (Curtea Constituţională in rumeno) è l'organo che indica se le leggi e i decreti emessi dalle autorità della Romania sono conformi alla Costituzione.

Consiste di nove membri che ottengono un mandato di nove anni non rinnovabili; tre dei membri sono nominati rispettivamente dal capo di Stato, dal Senato e dalla Camera dei deputati. Tre membri sono rinnovati ogni tre anni, tra cui il 2007.

Poteri[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'articolo 144 della Costituzione, la Corte costituzionale esercita i seguenti poteri:

  • giudicare la costituzionalità delle leggi prima della promulgazione, su notifica del presidente della Romania, di uno dei presidenti di una delle camere del Parlamento, del Governo, della Corte di cassazione, da almeno 50 deputati o 25 senatori.
  • giudicare l'incostituzionalità di alcune cariche parlamentari su notifica dei presidenti di entrambe le Camere, da parte di un gruppo parlamentare o da almeno 50 deputati o 25 senatori
  • deliberare su eccezioni nelle sentenze dei tribunali dovute all'incostituzionalità delle leggi
  • garantire l'osservanza della procedura di elezione del capo di Stato e confermare i risultati delle elezioni
  • accertare le circostanze che giustificano l'esercizio ad interim del Presidente della Romania e fare rapporto al Parlamento e al Governo
  • dare opinioni sulla proposta di sospendere il presidente della Romania dall'incarico
  • controllare l'osservazione delle regole per la procedura di indizione di un referendum e confermare il risultato
  • controllare le condizioni di esercizio dell'iniziativa legislativa dei cittadini
  • deliberare su obiezioni di incostituzionalità di partiti politici.

Soluzioni[modifica | modifica wikitesto]

A differenza di altre corti costituzionali la decisione della Corte costituzionale rumena non è definitiva. Il Parlamento può riconsiderare la decisione e la sua decisione con 2/3 voti di ogni camera, nel qual caso diventa definitivo la Corte costituzionale non può più tornare all'esame del caso. Tuttavia, vi è un'eccezione: la costituzionalità degli atti del Parlamento, compresa la conformità con normative interne non può essere esaminata dal Parlamento e sarà definitiva senza la sua approvazione.

Decisioni[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le decisioni della Corte costituzionale sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale della Romania, Parte I, quindi comunicare automaticamente le informazioni. Il testo rende inoltre possibile l'accesso direttamente dal database su internet della Corte costituzionale, in base a criteri specifici della Corte costituzionale, compreso il soggetto in obiezione (tipo e non). Atto normativo di revisione costituzionale), no., cioè la data dell'atto (decisione), e altri.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Come altre istituzioni della democrazia post-comunista, ci sono stati sospetti o collaborazioni vere con la Securitate, la polizia politica del regime comunista per alcuni membri della Corte Costituzionale. Così, nell'aprile 2007, Cosmin Gusa del PIN ha rivelato ai media che due giudici della Corte costituzionale del tempo (Aspazia Cojocaru e Gábor Kozsokár), furono ricevuti dal Consiglio nazionale per lo studio degli archivi della Securitate in collaborazione con il verdetto della sicurezza. La NCSSA ha confermato solo che quel verdetto a Cojocaru Aspaziei venne dato all'unanimità. Il giudice ha interrogato il verdetto, e poche settimane più tardi, è tornato a quel verdetto dicendo che Aspazia Cojocaru apparteneva alla polizia politica.

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Struttura corrente[modifica | modifica wikitesto]

Delegante Nome
(Ufficio)
Inizio mandato Fine mandato
Senato Mona Pivniceru 2013 2022
Valentin-Zoltán Puskás 2007 2016
Toni Mihail Greblă
(Iulia Antoanella Motoc)
2013
(2010)
2019
(2013)
Camera dei deputati Valer Dorneanu 2013 2022
Tudorel Toader 2007 2016
Ştefan Minea 2010 2019
Presidente Daniel Morar 2013 2022
Augustin Zegrean
(presidente)
2007
(2010)
2016
(2016)
Petre Lăzăroiu 2010 2019

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Da quando è stata creata nel 1992, la Corte costituzionale aveva la seguente composizione.

LEGENDA

  • I nomi in grassetto indicano i partner attuali;
  • I nomi in corsivo indicano la convalida delle proposte prese
  • d - giudice morto in ufficio;
  • r - il giudice si è dimesso.
Anni Delegato dal Senato Delegato dalla Camera dei deputati Delegato dal presidente Presidente della Corte Anni
Primo termine Secondo termine Terzo termine Primo termine termine Secondo termine Terzo termine Primo termine Secondo termine Terzo termine
1992 Fazakás Miklosd Viorel-Mihai Ciobanu Antonie Iorgovanr Ion Filipescu Victor-Dan Zlătescu Ioan Muraru Vasile Gionea Mihai Constantinescu Florin Bucur Vasilescu 1 Vasile Gionea 1992
1993 1993
1994 1994
1995 1995
Costică Bulai Lucian Stângu Ioan Deleanur 2 Ioan Muraru
1996 1996
Romul Petru Vonica Nicolae Popa
1997 1997
1998 1998
Kozsokár Gábor Constantin Doldurr Lucian Mihair 3 Lucian Mihai
1999 1999
2000 2000
Nicolae Cochinescu Ioan Vida Şerban Viorel Stănoiu Petre Ninosud
2001 2001
4 Nicolae Popa
2002 2002
2003 2003
2004 2004
Ion Predescu Aspazia Cojocaru Acsinte Gaspar 5 Ioan Vida
2005 2005
2006 2006
2007 2007
Valentin-Zoltán Puskás Tudorel Toader Augustin Zegrean Ioan Vida
2008 2008
Petre Lăzăroiu
2009 2009
2010 2010
Ion Predescu
interim
Iulia Antoanella Motoc Ştefan Minea Petre Lăzăroiu 6 Augustin Zegrean
2011 2011
2012 2012
2013 2013
Toni Grebla
2014 7 2014
2015 2015
2016 2016
2017 8 2017
2018 2018
2019 2019

Bibliografia supplementare[modifica | modifica wikitesto]

  • Curtea Constituțională a României, Ioan Muraru, Mihai Constantinescu (dr.), Editura Albatros, 1997

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0693 2616