Tomb Raider: Anniversary

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tomb Raider: Anniversary
videogioco
Tomb Raider Anniversary.jpg
Una scena dal livello finale del gioco
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 2, PlayStation Portable, Xbox 360, Wii, Telefono cellulare, macOS, PlayStation 3
Data di pubblicazioneWindows:
Flags of Canada and the United States.svg 5 giugno 2007
Zona PAL 1º giugno 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 7 giugno 2007

Steam:
Mondo/non specificato 5 giugno 2007
PlayStation 2:
Giappone 27 marzo 2008
Flags of Canada and the United States.svg 5 giugno 2007
Zona PAL 1º giugno 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 7 giugno 2007
PlayStation Portable:
Giappone 27 marzo 2008
Flags of Canada and the United States.svg 9 agosto 2007
Zona PAL 26 ottobre 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 2 novembre 2007
Xbox 360:
Giappone 27 marzo 2008
Flags of Canada and the United States.svg 23 ottobre 2007
Zona PAL 26 ottobre 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 2 novembre 2007
Wii:
Giappone 27 marzo 2008
Flags of Canada and the United States.svg 13 novembre 2007
Zona PAL 7 dicembre 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 7 febbraio 2008
Telefono cellulare:
Flags of Canada and the United States.svg 1º dicembre 2007
macOS:
Flags of Canada and the United States.svg 15 febbraio 2008
Zona PAL 31 marzo 2008

PlayStation 3[N 1][1][2][3]:
Flags of Canada and the United States.svg 22 marzo 2011
Zona PAL 25 marzo 2011
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 31 marzo 2011
GenereAvventura dinamica
OrigineStati Uniti
SviluppoCrystal Dynamics, Nixxes Software BV (Windows), Buzz Monkey Software (Wii e PS3), Robosoft Technologies (macOS)
PubblicazioneEidos Interactive, Feral Interactive (macOS)
DirezioneJason Botta
ProduzioneLulu LaMer
DesignJason Botta, Riley Cooper
ProgrammazioneErgin Dervisoglu, Tom Fong
Direzione artisticaAndrew Wood
SceneggiaturaToby Gard, Matt Ragghianti
MusicheTroels Brun Folmann
SerieTomb Raider
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad, tastiera, mouse, DualShock 2, Wii Remote, Nunchuk, DualShock 3
Motore graficoTomb Raider: Legend
SupportoDVD, download, UMD, Blu-ray Disc, Nintendo Optical Disc
Distribuzione digitaleSteam
Fascia di etàBBFC12 · CEROB · ESRBT · OFLC (AU): M · OFLC (NZ): M · PEGI: 16 · USK: 12
Preceduto daTomb Raider: Legend
Seguito daTomb Raider: Underworld

Lara Croft Tomb Raider: Anniversary è un videogioco pubblicato nel 2007 per PlayStation Portable, PlayStation 2, Microsoft Windows e Wii[4], remake liberamente ispirato al primo Tomb Raider, sviluppato usando una versione migliorata del motore grafico di Tomb Raider: Legend[5] contenente molte delle ambientazioni presenti nell'originale[5][6].

La maggior parte dei media considera Tomb Raider: Anniversary come un vero e proprio remake di Tomb Raider I - nel gioco stesso viene chiamato remake - nonostante la Crystal Dynamics abbia più volte sottolineato che questo episodio è semplicemente ispirato al primo perché presenta molte differenze con il Tomb Raider originale.

Nonostante cronologicamente si collochi molto prima, è la seconda parte di una trilogia iniziata con Tomb Raider: Legend e terminata con Tomb Raider: Underworld.

Il 24 aprile 2007 Eidos ha annunciato il primo giugno come la data di uscita europea per le versioni PS2 e PC, mentre la versione nord americana è uscita il 5 giugno.[7] La versione PSP è stata commercializzata negli Stati Uniti il 9 agosto 2007, mentre la versione europea il 26 ottobre dello stesso anno, mentre la versione Wii è stata programmata per una distribuzione successiva[8]. La versione Xbox 360 è stata ufficialmente annunciata il 18 giugno 2007; nello stesso anno fu annunciata anche la versione per macOS,[9] pubblicata poco dopo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

«Jacqueline Natla: Il mio dipartimento di ricerche ultimamente si sta dedicando allo studio di antichi manufatti. Sono convinta che con il giusto incentivo, lei potrebbe essere la donna che fa al caso nostro.

Lara Croft: Temo che sia fuori strada... gioco solo per divertirmi.

Jacqueline Natla: Ed è proprio per questo che sono venuta da lei, signorina Croft. È un gioco al quale ha già partecipato... con suo padre!»

(Dialogo tra Lara Croft e Jacqueline Natla)

1945, deserto di Los Alamos. Durante un test nucleare viene distrutta una struttura cristallina, dalla quale esce una misteriosa creatura alata.

1996, India. 'Lara Croft' è una giovane nobildonna dedita ad imprese autonome di natura archeologica, orfana, che ha ereditato dal padre anch'egli archeologo un certo spirito per l'avventura. Lara viene assunta dall'industriale 'Jacqueline Natla', presidente della Natla Technologies, attraverso la mediazione di 'Larson', un archeologo texano amico della ragazza. Natla ha trovato la posizione di 'Vilcabamba', la leggendaria città peruviana dove si sarebbero rifugiati gli ultimi Inca in fuga dagli Spagnoli ed in cui si celerebbe la tomba di 'Qualopec', il loro ultimo sovrano: nella sua tomba si dovrebbe trovare uno dei tre pezzi del leggendario 'Scion' di Atlantine. Natla, sapendo che in passato Lara e il padre avevano già tentato invano di trovare l'ubicazione della città, le chiede di ritrovare la reliquia; Lara, ovviamente, accetta la proposta.

Accompagnata da un guida peruviana, Lara si reca sulle montagne del Perù, dove dovrebbe trovarsi l'ingresso di Vilcabamba. Dopo essere riuscita ad aprire la grande porta che condurrebbe al regno sotterraneo, Lara è costretta a continuare da sola, in quanto la sua guida viene uccisa da alcuni lupi selvatici. Entrata all'interno della grotta e superata la città di Vilcabamba, Lara scopre una misteriosa valle nella quale sono sopravvissuti un tirannosauro e dei velociraptor. Dopo aver affrontato i dinosauri e numerosi trabocchetti di astuzia letale, raggiunge Vilcabamba dove trova la tomba di Qualopec e il primo pezzo dello Scion. Recuperato l'artefatto, Lara fugge dalla tomba che inizia a crollare.

Fuori trova Larson inviato da Natla per rubarle il frammento del manufatto guadagnato con fatica. Dopo averlo stordito, Lara riesce a prelevargli preziose informazioni e scopre che un altro archeologo, il francese Pierre DuPont, è stato assunto e mandato da Natla a cercare il secondo pezzo. Questo porta Lara ad intrufolarsi di nascosto nell'ufficio di Natla presso la sede della Natla Technologies, dove scopre l'ubicazione del secondo pezzo: St. Francis' Folly, un ex monastero greco in Turchia costruito al di sopra di un complesso di stanze ed edifici, inclusi un folly che chiude l'ingresso agli edifici ulteriormente sottostanti, il 'Palazzo di Re Mida' e un Colosseo di epoca romana, a loro volta occultanti la tomba di Tihocan. Presso la tomba di Tihocan, Lara recupera anche il secondo manufatto, ma questo le viene sottratto da Pierre.

Tuttavia, la profanazione della tomba desta alcune guardie simili a centauri, che uccideranno facilmente Pierre e fronteggeranno la protagonista. Lara, dopo aver recuperato il frammento di Tihocan ed averlo unito al pezzo di Qualopec ha una visione che le rivela l'ubicazione del terzo pezzo: la città di Khamoon in 'Egitto'. Strutturata in maniera similare al complesso in Turchia, Khamoon cela in profondità il 'Santuario dello Scion'. Raggiuntolo, Lara ottiene l'ultimo pezzo dell'artefatto che, unito agli altri, fornisce un'ulteriore visione. In questa scopre che i pezzi dello Scion appartenevano ai tre sovrani di Atlantide, i fratelli immortali Qualopec, Tihican e la stessa Natla.

Essi sono riuniti in consiglio e condannare Natla stessa, espulsa dal sacro triumvirato per aver scatenato gli eserciti di Atlantide contro gli altri sovrani nel tentativo di inaugurare la Settima Era, dopo aver distrutto la degenerescente Atlantide, utilizzando i poteri dello Scion. Natla, che comunque era riuscita nell'intento di innescare la distruzione di Atlantide, fu per imprigionata nella struttura cristallina dalla quale sarebbe stata liberata migliaia di anni dopo dall'esplosione di Los Alamos del 1945.

Terminata la visione, Lara si trova faccia a faccia con "Jacqueline" Natla, giunta sul posto per recuperare lo Scion ora completo. Lara domanda a Natla che cosa sia la Settima Era, ma quest'ultima risponde in maniera elusiva e ordina ai suoi scagnozzi di uccidere Lara. Riuscita a scappare tuffandosi in un fiume sottostante, Lara insegue Natla verso il mare, e, intrufolatasi nella barca di Natla, presso una piccola isola montuosa, che nasconde rovine di una piramide atlantidea, dove Natla sta praticando degli scavi.

All'interno Lara incontra Larson che le impedisce di proseguire tra le miniere. In un crescendo di contrasti interiori, Lara lo uccide. Alle porte della piramide, Lara affronta gli ultimi due scagnozzi di Natla, Kid e Kold, che muoiono nel combattimento. Dopo essere arrivata nella cima della piramide superando marchingegni tanto elaborati quanto mortali, Lara raggiunge Natla che è riuscita, grazie allo Scion, a riattivare la piramide. Grazie ad essa Natla ha intenzione di ricostruire le armate di Atlantide (creature umanoidi generate dalla struttura stessa) distruggere l'umanità e dare inizio della Settima Era.

Natla propone a Lara di unirsi a lei, diventando così una dei nuovi immortali alla guida di Atlantide ed accedendo alla conoscenza contenuta nello Scion. Lara però rifiuta distruggendo l'artefatto e, dopo un duro scontro riesce apparentemente a sconfiggere Natla. Alla fine Lara fugge dalla piramide che, costruita al di sopra di un vulcano dal quale trae l'energia per funzionare, crolla mentre il vulcano si prepara ad eruttare. Tuffatasi in mare e fuggendo con la barca di Natla, Lara osserva l'esplosione mentre procede verso il mare aperto.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Anniversary è un rifacimento del best seller originale del 1996, costruito usando il motore grafico di Tomb Raider: Legend. Non è un rifacimento fedele, ma la trama è lievemente alterata per renderla coerente con Tomb Raider: Legend e il successivo Tomb Raider: Underworld. Inoltre, la struttura del gioco è notevolmente diversa: sono riproposti molti dei momenti chiave dell'originale, ma la struttura dei livelli è nel complesso molto ridotta e semplificata, ed è stata anche aggiunta una buona quantità di contenuti inediti. Tirando le somme, il gioco è più corto e molti enigmi sono stati semplificati (sebbene altri siano stati invece migliorati in complessità) rispetto all'originale Tomb Raider del 1996.

È stato riproposto, in gioco, l'inventario ad anello usato nei primi tre capitoli.[10]

Il modello di Lara è stato migliorato con più poligoni e ha ottenuto qualche nuova mossa, tra cui il mantenimento di equilibrio sulla punta di colonne e la possibilità di correre sui muri mentre Lara è aggrappata al rampino.

La funzione della presa automatica è opzionale, così come quella degli aiuti su schermo. Durante il gioco è possibile consultare il diario di Lara, che può contenere degli indizi su come procedere nei passaggi più ostici.

Nuotare sott'acqua può sembrare particolarmente difficoltoso siccome ci sono molti più controlli per risalire, immergersi, nuotare velocemente o nuotare in superficie. In Tomb Raider si doveva semplicemente premere il pulsante "Salto" e usare le frecce per controllare la direzione del nuoto.

Il sistema di salvataggio è costituito da Punti di controllo predefiniti. Nel momento in cui Lara muore, la partita ricomincia dall'ultimo punto di controllo raggiunto. Inoltre è possibile salvare la partita manualmente ma il gioco comincerà comunque dal punto di controllo precedente. Ricominciando dal punto di controllo la salute verrà ripristinata.

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

Le armi sono le medesime presenti nel gioco originale seppur alcune di esse abbiano nomi differenti. Gli uzi si chiamano ora "mitragliette", mentre le magnum, "calibro .50".

  • Doppia pistola: La doppia pistola si ottiene all'inizio del gioco automaticamente, fino alla valle perduta, rimane l'unica arma di cui Lara è dotata.

Caricatore: 40 Munizioni massime: Infinite.

  • Fucile: Il fucile si trova nella Valle perduta, in Perù, dopo aver preso il secondo ingranaggio e sparato al ponte di legno, tornate all'inizio del ponte e scendete (usate il ponte rotto come scaletta), seguite il breve cunicolo ed arriverete al Fucile. Se non riuscite a prenderlo, lo avrete appena al primo livello della Grecia, St. Francis Folly.

Caricatore: 8 Munizioni massime: 40 Pacchi di munizioni da: 8 ciascuno Danno: 5-6 volte quello della pistola.

  • Doppia calibro .50: Le calibro .50 sono situate in Grecia, a Il Colosseo. Dopo che siete saliti sul tetto del primo balcone con la scaletta, saltate sulla sporgenza sulla sinistra e poi saltate verso l'anello, prendendovi col rampino. Invece di saltare e usare il rampino per agganciarvi sul secondo anello, saltate sulla sporgenza dove è incollato, camminate fino a cadere e aggrappatevi con le mani, spostatevi a destra, salite e vi troverete davanti le calibro .50. Nel caso in cui le abbiate dimenticate indietro, le avrete alla fine dell'ultimo livello della Grecia, la Tomba di Tihocan, quando ve la dovrete vedere con i Centauri.

Caricatore: 30 Munizioni massime: 150 Pacchi di munizioni da: 30 ciascuno Danno: 2,5x rispetto alla pistola.

  • Doppia mitraglietta: Le mitragliette le trovate sulla testa della sfinge dell'ultimo livello dell'Egitto, il Santuario dello Scion. Se non le avete prese, le avrete verso la fine del primo livello dell'Isola perduta, le Miniere di Natla, dopo aver sconfitto Kid e Kold.

Caricatore: 50 Munizioni massime: 250 Pacchi di munizioni da: 25 ciascuno Danno: come quello della pistola, ma sparano tre volte più veloce.

Il fucile dorato e le mitragliette cromate sono molto potenti e sono sbloccabili sotto forma di trucchi (i trucchi si trovano nel menù e si possono utilizzare una volta completate alcune sfide a tempo e finito il gioco), per poter selezionare questi trucchi, è necessario completare come sfida a tempo i tre livelli dell'Isola perduta.

  • Fucile dorato: Con questo potente fucile, basta un colpo per uccidere qualsiasi nemico del gioco (eccetto i boss, ai quali però toglie un po' di vita), anche le mummie più forti.

Caricatore: 64 Munizioni massime: Infinite! Danno: Massimo, uccide i nemici con un colpo.

  • Mitragliette cromate: Queste mitragliette sono potentissime, sparano raffiche lunghe, veloci e potenti, purtroppo come il fucile, sono sbloccabili solamente dopo il completamento del gioco e delle sfide a tempo dell'Isola perduta.

Caricatore: 400 Munizioni massime: Infinite! Danno: Come le calibro .50 (quasi tre volte quello della pistola), ma in raffica molto veloce.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Tra i nemici, sono inclusi velociraptor, orsi, pantere nere, lupi, pipistrelli, gorilla, leonesse, il Tirannosauro ed i mostri mutanti che appaiono nei livelli di Atlantide. Essi sono più difficili da battere, dal momento che spesso attaccano in gruppo. I nemici umani sono Pierre DuPont, Larson, Jacqueline Natla e due dei suoi tre originali scagnozzi: Kid e Kold.

Extra[modifica | modifica wikitesto]

  • Trovare i segreti costituisce un'importante parte del gioco. Le Reliquie servono a sbloccare nuovi costumi, mentre gli Artefatti sbloccano materiali bonus (come commenti degli autori, musiche, screen di comparazione, ecc.)
  • 10 costumi possono essere sbloccati nel gioco. I giornalisti della rivista PSM3 hanno potuto vedere la muta subacquea di Tomb Raider II durante una dimostrazione per la stampa di Tomb Raider: Anniversary. L'11 maggio è stato mostrato un video in cui venivano mostrati i futuri costumi sbloccabili. Tra questi vi sono l'outfit di Tomb Raider: The Angel of Darkness, quello di Legend, un modello classico simile a quello del primo episodio, la tenuta sportiva che Lara indossava a casa nel primo, la muta "Sola", la tuta da ladra ed un modello dorato (come quando Lara muore salendo sulla mano di Mida); è inoltre possibile giocare come l'alter-ego presente nella grande piramide e come Natla in fiamme.
  • Un commento da parte del direttore Toby Gard e del direttore creativo è presente come elemento sbloccabile del gioco.
  • La colonna sonora è sbloccabile gradualmente, non appena ogni sezione di gioco è completata.
  • Una nota ai fan scritta da uno dei produttori del gioco è disponibile dall'inizio del gioco.
  • Un ulteriore livello, chiamato Miniature è sbloccabile solo se scovate tutti i segreti del gioco, contiene piccole ambientazioni (4 in tutto, collegate tra loro come unico livello, una per ogni area di gioco) utilizzate dagli sviluppatori per fare dei test sui modelli e le texture del gioco. Il livello è una sorta di prova creato dai produttori del gioco ed è assente di nemici ed enigmi.

Contenuto a episodi su Xbox 360[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 giugno 2007 Eidos ha annunciato una versione per Xbox 360 di Tomb Raider: Anniversary. Il gioco è diviso in quattro episodi, due dei quali saranno commercializzati a settembre e i due seguenti poco dopo. Il livello della Residenza Croft sarà disponibile come download gratuito per ogni set di episodi. Acquistare tutti e quattro gli episodi costerà 2400 Microsoft Points (28,80 €) e richiederà un disco di Tomb Raider: Legend. È la prima volta che un intero gioco sia disponibile nell'Xbox Live Marketplace. Il gioco è stato commercializzato il 26 ottobre 2007 sotto forma di disco.

Uno sviluppatore del gioco ha detto: "Ovviamente siccome il gioco girerà su una 360, possiamo sfruttare la console più di quanto abbiamo fatto con la PlayStation 2. Abbiamo rimpiazzato le texture originali con versioni in alta risoluzione, così come abbiamo aumentato la qualità dei modelli dei personaggi. Abbiamo messo luci ed ombre in tempo reale, aiutandoci a smussare le opzioni grafiche del gioco. Per i veri fan di Tomb Raider abbiamo incluso un ottenimento addizionale che testerà le loro abilità mentre procederanno nel gioco".[11]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Lara Croft: L'eroina del gioco, Lara Croft è un'archeologa inglese assunta per trovare degli antichi artefatti, sia da antiche tombe, o dalle grinfie di prepotenti collezionisti.
  • Winston Smith: Il fedele maggiordomo di Lara. Ha servito la famiglia Croft per generazioni. Diventa domestico a vita dopo che la moglie muore. C'è una leggera differenza di apparizioni di Winston nella residenza Croft in Anniversary rispetto a Legend nel quale egli stava sempre davanti al camino. Ora appare casualmente in diverse stanze della residenza.
  • Jacqueline Natla: La direttrice generale della Natla Technologies. Ingaggia Lara Croft per farle cercare il pezzo dell'artefatto "Scion" nascosto in Perù. Tuttavia Natla non è veramente ciò che sembra...
  • Larson: Uno dei tre mercenari che Natla ha assunto per ragioni personali. È un esperto predatore di tombe.
  • Pierre DuPont: Appare come un vecchio rivale di Lara e non è uno dei mercenari di Natla. Anche lui è un esperto archeologo.
  • Kold: Uno degli scagnozzi di Natla la cui arma di scelta è un grosso coltello.
  • Kid: Un altro degli uomini di Natla, è uno skater che utilizza due mitragliette come arma.
  • Qualopec: Uno degli antichi sovrani del continente perduto di Atlantide, la cui tomba si trova in Perù. Oltre a governare Atlantide, appare anche come re degli Inca.
  • Tihocan: Un altro sovrano di Atlantide, la tomba di Tihocan si trova in Grecia.

Livelli[modifica | modifica wikitesto]

Perù[modifica | modifica wikitesto]

Lara è ingaggiata da Jacqueline Natla per trovare lo Scion celato nella Tomba di Qualopec, nascosta nella città di Vilcabamba. Livelli inclusi:

  • Caverne sui monti
  • Città di Vilcabamba
  • Valle perduta
  • Tomba di Qualopec.

Nemici inclusi: T-Rex, Velociraptor, orsi, lupi, pipistrelli e un'apparizione di Larson.

Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver interrogato Larson, Lara si trova in Grecia, dentro il monastero St. Francis Folly per trovare la seconda parte dello Scion. Livelli inclusi:

  • St. Francis' Folly
  • Il Colosseo
  • Palazzo di Mida
  • Tomba di Tihocan (quest'ultimo è stato fuso con La cisterna)

Nemici inclusi: gorilla, topi, leonesse, leoni, coccodrilli, centauri, pipistrelli e Pierre DuPont.

Egitto[modifica | modifica wikitesto]

Lara insegue l'ultimo pezzo dello Scion in Egitto, nascosto nella città di Khamoon. Livelli inclusi:

  • Tempio di Khamoon
  • Obelisco di Khamoon
  • Santuario dello Scion

Nemici inclusi: pantere, mummie mutanti (che hanno le sembianze di tigri bipedi mummificate e che possono lanciare sfere infuocate, anche in grado di volare) topi e coccodrilli

Isola perduta[modifica | modifica wikitesto]

Lara insegue Natla fino alla grande piramide di Atlantide per riavere, e quindi distruggere, lo Scion. Livelli inclusi:

  • Miniere di Natla
  • La grande piramide (fuso col livello Atlantide)
  • Scontro finale

Nemici inclusi: gli scagnozzi di Natla (Kold e Kid), Larson, mutanti di Atlantide (fra cui "torso") e la finale apparizione di Natla.

Croft Manor[modifica | modifica wikitesto]

In questo prequel, Croft Manor nella sua incarnazione già vista in Legend è ulteriormente ampliato: ci sono degli ambienti esterni (un labirinto) e, pur essendo illineare, ha un filmato d'inizio e una volta risolti tutti gli enigmi in esso presenti è possibile aprire una stanza segreta dove compariranno le statistiche; dopodiché sarà comunque possibile esplorarlo a piacimento. In omaggio al primo capitolo della serie, anche in questa incarnazione sono presenti le scatole nell'atrio principale.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Elda Olivieri ha doppiato la versione italiana di Anniversary nel ruolo di Lara Croft, come tutti i precedenti episodi (eccetto il primo).

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Lara Croft Keeley Hawes Elda Olivieri
Jacqueline Natla Grey DeLisle Stefania Patruno
Larson Conway Dave Wittenberg Claudio Colombo
Pierre DuPont Jim Ward Andrea De Nisco
Qualopec Alastair Duncan Marco Balbi
Tihocan Steve Blum Pietro Ubaldi
Richard Croft Edward Hardwicke Claudio Moneta
Kid Philip Tanzini Paolo De Santis
Kold Dave Fennoy Marco Balbi

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il compositore della colonna sonora di Tomb Raider: Legend, Troels B. Folmann, si è occupato anche di quella di Anniversary. La melodia principale del gioco (del menù di avvio) è una ricomposizione di quella del gioco originale, ma la colonna sonora del corpo del gioco (dei livelli e del finale) è completamente diversa da quella dell'originale, composta da Nathan McCree, seppur incorpori il tema caratteristico di tutta la prima serie di Tomb Raider.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente Eidos Interactive ha annunciato che stava progettando Tomb Raider: 10th Anniversary Edition per PS2, PSP, e Windows. Sarebbe stato sviluppato da Crystal Dynamics, la quale rimpiazzò Core Design dopo le enormi critiche fatte a Tomb Raider: The Angel of Darkness e che creò il settimo episodio, Tomb Raider: Legend.[12] Il titolo divenne poi ufficialmente Tomb Raider: Anniversary. Sono stati pubblicati nove trailer ufficiali a partire dal 21 dicembre 2006.

Il 25 maggio 2007 Eidos Interactive distribuì una demo ufficiale, in essa vi è un segmento del livello Valle Perduta. La demo termina all'arrivo del Tirannosauro Rex.[13]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La rivista Play Generation diede alla versione per PlayStation Portable un punteggio di 91/100, trovandola un'avventura ricca d'azione e discretamente varia[14].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative
  1. ^ Come parte della compilation The Tomb Raider Trilogy.
Fonti
  1. ^ Tomb Raider Trilogy, in Play Generation (Edizioni Master), nº 67, giugno 2011, p. 25, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ Tornano i Classici... in Alta Definizione!, in Play Generation (Edizioni Master), nº 72, novembre 2011, p. 16, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  3. ^ Tomb Raider Trilogy, in Play Generation (Edizioni Master), nº 77, marzo 2012, p. 15, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  4. ^ Tomb Raider: Anniversary è in arrivo su Wii, Nextgame.it. URL consultato il 15 maggio 2007 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2007).
  5. ^ a b Tomb Raider: Anniversary nel sito della Eidos, Eidos/SCi. URL consultato il 21 febbraio 2007.
  6. ^ Una storia lunga quindici anni: Lara Croft nel mondo dei videogiochi, in Play Generation (Edizioni Master), nº 68, luglio 2011, p. 15, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  7. ^ Lara Croft Tomb Raider: Anniversary Dated, in Blue's News, 24 aprile 2007. URL consultato il 24 aprile 2007.
  8. ^ Lara Croft to make Wii debut | News Archiviato il 15 dicembre 2007 in Internet Archive.
  9. ^ Lara Croft: Anniversary arriva anche su Mac
  10. ^ Il ritorno dell'inventario
  11. ^ Forum ufficiale Tomb Raider
  12. ^ Eidos conferma '10th Anniversary Edition' per Tomb Raider, Eidos/SCI. URL consultato il 21 febbraio 2007 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2007).
  13. ^ Demo PC di Tomb Raider: Anniversary
  14. ^ Tomb Raider Anniversary, in Play Generation (Edizioni Master), nº 72, novembre 2011, p. 26, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb16601548n (data)