Tang Wei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tang Wei nel 2022

Tang Wei[1] (湯唯T, 汤唯S, Tāng WéiP; Wenzhou, 7 ottobre 1979) è un'attrice cinese, nota per il film Lussuria - Seduzione e tradimento (2007).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Entra in contatto col mondo dello spettacolo dopo aver lavorato brevemente come modella.[2] Laureatasi in regia alla Central Academy of Drama di Pechino nel 2004,[3] ottiene negli anni seguenti numerosi ruoli in TV.

Esordisce al cinema nel 2007 come protagonista femminile del film erotico di spionaggio Lussuria - Seduzione e tradimento, in cui recita al fianco di Tony Leung dopo essere stata scelta tra oltre 10mila aspiranti dal regista Ang Lee.[4][5] Per la sua parte, Tang ha imparato a padroneggiare lo shanghainese e il dialetto di Suzhou.[4] Tuttavia, nonostante la pellicola riceva il Leone d'oro alla 64ª Mostra del cinema di Venezia e Tang ottenga per la propria interpretazione diversi riconoscimenti sia in patria che all'estero,[6][7] il suo astro nascente viene temporaneamente oscurato dal SARFT, l'organo di censura del governo cinese, che ne ordina la messa al bando a causa delle scene esplicite in Lussuria - Seduzione e tradimento.[8] Le sue apparizioni mediatiche vengono ritirate, gli sponsor rescissi e l'attrice viene rimpiazzata da Maggie Q come protagonista del film epico di Tian Zhuangzhuang Láng zāi jì.[8][9]

Il bando viene revocato e Tang torna a recitare nel 2010,[10] ma ancora l'anno seguente le sue scene nel colossal di propaganda The Founding of a Party, realizzato per il 90º anniversario della fondazione del Partito Comunista Cinese, vengono tagliate poco prima dell'uscita a causa delle rimostranze di alcuni discendenti di Mao Zedong verso il fatto che l'attrice interpreti proprio una fiamma di quest'ultimo.[11]

Ritroverà il successo in patria con la commedia romantica Běijīng yùshàng Xiyǎtú (2013) e il suo seguito, diventato nel 2016 la commedia romantica di maggiori incassi in Cina di tutti i tempi (140 milioni di dollari).[12] Tang si è classificata 70ª nella lista stilata da Forbes delle 100 celebrità cinesi più influenti del 2013,[13] 38ª nel 2014,[14] e 55ª nel 2015.[15]

Nel 2015 ha fatto il suo esordio in un film in lingua inglese col thriller di Michael Mann Blackhat, a fianco di Chris Hemsworth.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È sposata dal 2014 col regista sudcoreano Kim Tae-yong, che l'ha diretta in Manchu (2010): la coppia ha una figlia, nata nel 2016.[16]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Chinese Female Football – serie TV (1998)
  • Police Station Swallows – serie TV (2004)
  • Sons and Daughters of the Red Cross – serie TV (2004)
  • Brother, Brother – serie TV (2005)
  • Leaving Seafront Street – serie TV (2005)
  • Qingqian Nalati – serie TV (2005)
  • Born in the 60s – serie TV (2006)
  • Silent Tears – serie TV (2007)
  • Dàmíng fēnghuá – serie TV, 25 episodi (2019-2020)

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • A Dream Like a Dream (2001)
  • Che Guevara (2004)

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Tang Wei è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Tang" è il cognome.
  2. ^ (ZH) 汤唯18岁演中国女足照曝光(组图), su ent.163.com, 30 gennaio 2008.
  3. ^ (EN) Star talk Series: Tang Wei, su China Daily, 20 marzo 2013.
  4. ^ a b (EN) Ang Lee casts Tang Wei for "Lust, Caution, su news.xinhuanet.com, Xinhua News Agency, 12 luglio 2006 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2011).
  5. ^ (EN) Ang Lee: A passion too hot for China, su The Telegraph, 2 gennaio 2008.
  6. ^ (EN) 'Lust, Caution' biggest Golden Horse Awards winner, su focustaiwan.tw, 9 dicembre 2007.
  7. ^ (EN) "Lust, Caution" duo nominated for pre-Oscar Awards, su news.xinhuanet.com, Xinhua News Agency, 28 novembre 2007.
  8. ^ a b (EN) "Lust, Caution" actress banned in China, su Reuters, 9 marzo 2008.
  9. ^ (EN) Maggie Q to star in 'Wolf', su Variety, 25 settembre 2008.
  10. ^ (EN) Tang premieres new film after reported China ban, su The San Diego Union-Tribune, 21 marzo 2010.
  11. ^ (EN) Clifford Coonan, China's leading lady Tang Wei deemed too racy to star in Mao movie, su The Independent, 16 maggio 2011.
  12. ^ (EN) On Screen China: Director Xue Xiaolu's 'Book of Love' Aims for Rom-Com Record, su chinafilminsider.com, 29 aprile 2016.
  13. ^ (EN) 2013 Forbes China Celebrity 100 List: Fan Bingbing in Top Spot, su jaynestars.com, 24 aprile 2013.
  14. ^ (EN) 2014 Forbes China Celebrity List (Full List), su Forbes, 6 maggio 2014.
  15. ^ (EN) 2015 Forbes China Celebrity List (Full List), su Forbes, 13 maggio 2015.
  16. ^ (EN) Lee Sang-won, Actress Tang Wei gives birth to daughter, su koreaherald.com, 28 agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36722370 · ISNI (EN0000 0001 1470 7179 · LCCN (ENno2008043815 · GND (DE1073669661 · BNE (ESXX4832517 (data) · BNF (FRcb169895520 (data) · CONOR.SI (SL147335779 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008043815