Tony Leung Chiu-Wai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Tony Leung, nato Leung Chiu-wai (梁朝偉S, Liáng CháowěiP; in cantonese Lèuhng Chìuh Wáih; Hong Kong, 27 giugno 1962), è un attore hongkonghese.

Per distinguerlo da Tony Leung Ka-Fai, ad Hong Kong lo si chiama spesso "Little Tony" (l'altro è chiamato "Big Tony"). Ha vinto il Prix d'interprétation masculine al Festival di Cannes per In the Mood for Love.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Leung è nato ad Hong Kong il 27 giugno del 1962 da una famiglia originaria di Taishan, nella vicina provincia del Guangdong. Ha trascorso un'infanzia difficile, caratterizzata dalla negativa figura del padre, alcolizzato ed abituale giocatore d'azzardo, e dai litigi dei genitori per questioni di soldi. Suo padre abbandonò la famiglia quando Leung aveva solo otto anni[1]. Leung ha frequentato una scuola privata, che lasciò all'età di 15 anni per problemi economici. Sua madre è sempre stata un punto di riferimento; in un'intervista ha affermato che vede sua madre come un eroe, poiché ha cresciuto da sola due bambini (lui e sua sorella).

Dopo aver lasciato la scuola, Leung ha svolto varie professioni, tra cui il fattorino e il commesso in un centro commerciale di Hong Kong. Il suo incontro con l'attore Stephen Chow, con cui ha stabilito un grande rapporto di amicizia, è stato l'evento decisivo per iniziare la carriera da attore. Nel 1982 ha frequentato i corsi di formazione televisiva del canale tv cinese TVB e ha iniziato la carriera in tv come ospite in un programma per bambini, intitolato 430 Space Shuttle. Dopo aver continuato a fare carriera in commedie e serie tv e con piccoli ruoli in film cinematografici, ha raggiunto la notorietà internazionale nel 1989 con il film Città dolente, vincitore di un leone d'oro alla mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia[2].

Negli anni '90 ha scelto di non entrare nel cinema hollywoodiano perché, così facendo, avrebbe cambiato la sua immagine a Hong Kong. Nel 2014 è stato scelto come membro della giuria per il 64º Festival internazionale del cinema di Berlino[3]. Nel luglio del 2019, durante il San Diego Comic-Con, viene annunciato ufficialmente il suo ingaggio nel Marvel Cinematic Universe per il ruolo del villain Mandarino nel film Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli uscito nel 2021.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 luglio 2008 Leung ha sposato l'attrice cinese Carina Lau, conosciuta nel 1984. Il matrimonio, celebrato e festeggiato in stile reale, ha suscitato molto interesse nei media cinesi.[4]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Raining Night (1986)
  • Who Wants (1988)
  • Love Day by Day (1993)
  • One Life One Heart (1994)
  • Trapped by Love (1994)
  • Day and Night (1994)
  • Cannot Forget Collection (1995)
  • The Past and the Future (1995)
  • Too Affectionate (1995)
  • Tony Leung Greatest Hits (June 2000)
  • In the Mood for Love (November 2000)
  • Wind Sand (2004) (reissued January 2006)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Asian Film Awards
    • 2008 - Premio come migliore attore per Lust, Caution
  • Festival di Cannes 2000
  • Chlotrudis Awards
    • 2002 - Candidatura come migliore attore per In the Mood for Love
    • 2005 - Candidatura come migliore attore per Infernal Affairs
  • Golden Horse Film Festival
    • 1994 - Premio come migliore attore per Chungking Express
    • 2000 - Candidatura come migliore attore per In the Mood for Love
    • 2003 - Premio come migliore attore per Infernal Affairs
    • 2004 - Premio come migliore attore per 2046
    • 2007 - Premio come migliore attore per Lust, Caution
  • Hong Kong Film Awards
    • 1987 - Candidatura come migliore attore per Love Unto Waste
    • 1988 - Premio come migliore attore non protagonista per People's Hero
    • 1990 - Premio come migliore attore non protagonista per My Heart Is That Eternal Rose
    • 1993 - Candidatura come migliore attore non protagonista per Hard-Boiled
    • 1995 - Premio come migliore attore per Chungking Express
    • 1998 - Premio come migliore attore per Happy Together
    • 1999 - Candidatura come migliore attore per Longest Nite
    • 2001 - Premio come migliore attore per In the Mood for Love
    • 2003 - Premio come migliore attore per Infernal Affairs
    • 2005 - Premio come migliore attore per 2046
    • 2009 - Candidatura come migliore attore per La battaglia dei tre regni
    • 2007 - Candidatura come migliore attore per Confessions of Pain
  • Golden Bauhinia Awards
    • 1998 - Premio come migliore attore per Happy Together
    • 2003 - Premio come migliore attore per Infernal Affairs
    • 2005 - Premio come migliore attore per 2046
  • Hong Kong Film Critics Society Awards
    • 2005 - Premio come migliore attore per 2046[5]
  • Independent Spirit Awards
    • 2008 - Candidatura come migliore attore protagonista per Lussuria - Seduzione e tradimento
  • Tallinn Black Nights Film Festival
    • 2005 - Premio come migliore attore per 2046

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) HK Mr Charming Tony Leung born to be an actor, su chinadaily.com.cn, chinadaily.com, 20 novembre 2003. URL consultato il 15 giugno 2014.
  2. ^ Città dolente, su filmtv.it. URL consultato il 15 giugno 2014.
  3. ^ (FR) Festival de Berlin 2014: Michel Gondry, Christoph Waltz et Tony Leung au jury, su allocine.fr, 14 gennaio 2014. URL consultato il 15 giugno 2014.
  4. ^ (EN) Tony Chiu Wai Leung, su imdb.com. URL consultato il 15 giugno 2014.
  5. ^ Hong Kong Film Critics Society Awards 2005, su imdb.com. URL consultato il 15 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN117285678 · ISNI (EN0000 0001 2148 7039 · Europeana agent/base/62227 · LCCN (ENnr97041325 · GND (DE13216812X · BNE (ESXX1276900 (data) · BNF (FRcb140714909 (data) · J9U (ENHE987007429560705171 · NDL (ENJA00872206 · CONOR.SI (SL142438243 · WorldCat Identities (ENlccn-nr97041325