Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Super Smash Bros.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Super Smash Bros)
Super Smash Bros
Supersmashbox.jpg
Cover del gioco
Sviluppo HAL Laboratory
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Masahiro Sakurai
Serie Super Smash Bros.
Data di pubblicazione Giappone 21 gennaio 1999
Flags of Canada and the United States.svg 26 aprile 1999
Flag of Europe.svg 19 novembre 1999
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Multiplayer e singolo giocatore
Piattaforma Nintendo 64, iQue Player
Periferiche di input Gamepad
Seguito da Super Smash Bros. Melee

Super Smash Bros. (ニンテンドーオールスター!大乱闘スマッシュブラザーズ Nintendō Ōrusutā! Dairantō Sumasshu Burazāzu) è il primo capitolo della serie di Super Smash Bros., sviluppato da HAL Laboratory e pubblicato da Nintendo per Nintendo 64. A differenza dei picchiaduro tradizionali, il cui scopo è abbassare la barra dell'energia dell'avversario, in questa saga vince chi riesce a scaraventare fuori dal campo di gioco l'avversario in base ai danni ricevuti. Il gioco ha avuto tre fortunati seguiti, Super Smash Bros. Melee, Super Smash Bros. Brawl e Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii U.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi da poter usare sono tratti dai giochi più famosi prodotti da Nintendo, conservando le proprie caratteristiche. Ad esempio, Kirby può effettuare piccoli voli e assorbire le abilità degli avversari, mentre Samus Aran può utilizzare i vari potenziamenti della sua tuta, tra cui trasformarsi in Morfosfera.

Gli scontri sono arricchiti dalla possibilità di utilizzare oggetti nel corso delle battaglie. Per esempio, sul ring appaiono mazze da baseball, Poké Ball, e altri strumenti che rendono il gioco più movimentato, come le Bob-ombe. Le probabilità di cadere fuori dal ring dopo essere stati colpiti sono calcolate in base ad un contatore la cui percentuale viene incrementata ogni volta che si è colpiti. Più è alta la percentuale, più il personaggio viene scagliato lontano da un singolo colpo. Il gioco presenta alcune modalità. Quella principale, per un solo giocatore, consiste nello sfidare diversi personaggi consecutivamente, per arrivare infine al boss di fine gioco, in questo caso Master Hand. Il giocatore può cimentarsi in diverse modalità e minigiochi.

1P-game[modifica | modifica wikitesto]

Il 1P-game è una modalità dove bisogna affrontare un personaggio CPU dopo l'altro in diverse difficoltà stabilite all'inizio, fino ad arrivare alla "Destinazione Finale".

VS-mode[modifica | modifica wikitesto]

La VS-mode è una modalità dove si può giocare contro un massimo 3 personaggi in una battaglia Multiplayer o contro 3 personaggi CPU.

Break the Targets[modifica | modifica wikitesto]

In questo minigioco ogni personaggio deve distruggere dei bersagli disseminati in uno scenario. La disposizione dei bersagli e la struttura dello scenario varia per ogni personaggio.

Board the Platforms[modifica | modifica wikitesto]

Questo minigioco consiste nel salire su delle piattaforme disseminate nello scenario nel minor tempo possibile.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Serie Personaggi
Super Mario Bros.
Donkey Kong
Yoshi's Island
The Legend of Zelda
Metroid
Kirby
Star Fox
Pokémon
F-Zero
EarthBound (Mother)

Ci sono anche alcuni personaggi che fungono da boss e non possono essere usati normalmente:

Scenari[modifica | modifica wikitesto]

Serie Gioco di provenienza Scenario
Super Mario Bros. Super Mario 64 Castello di Peach
Super Mario Bros. Super Mario Bros. Regno dei Funghi
Yoshi's Island Yoshi's Island Isola Yoshi
The Legend of Zelda The Legend of Zelda Castello di Hyrule
Donkey Kong Donkey Kong Country Congo Jungle
Kirby Kirby's Dream Land Dreamland
Metroid Metroid Pianeta Zebes
Star Fox Star Fox 64 Settore Z
Pokémon Pokémon Rosso e Blu Zafferanopoli

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo di Super Smash Bros. iniziò nel 1998 sotto la direzione di Nintendo e HAL Laboratory. Il progetto entrò in produzione sotto la guida di Masahiro Sakurai, già creatore della serie di Kirby, il quale si dimostrò interessato per la creazione di un videogioco picchiaduro ad incontri che avrebbe supportato l'uso di quattro giocatori per la prima volta nella storia dei videogames. Il progetto fu in seguito presentato a Satoru Iwata con risultati eccellenti sotto il nome in codice di Dragon King: The Fighting Game (Kakuto-Geemu Ryuoh).

Tuttavia Sakurai, trovando difficoltà per lo sviluppo , decise in seguito di usufruire per il titolo caratteristiche originali lontano dallo stile adottato in altri giochi di combattimento: le sue prime idee furono quelle di sostituire la tradizionale possibilità di sconfiggere un avversario abbassandogli la barra di energia con quella di buttarlo fuori dallo scenario a seconda dei suoi danni e ,soprattutto, di sostituire i personaggi del gioco con quelli di seconde parti più famosi della Nintendo . Dopo una serie di lavori in privato per il capitolo videoludico, la mossa di Sakurai si dimostrò vincente in tutti i fronti costringendo la Nintendo ad accettare la sua richiesta.

Super Smash Bros. fu così rilasciato per Nintendo 64 durante l'inverno del 1999 esclusivamente in Giappone e con un budget bassissimo, per poi essere distribuito in scala nazionale in seguito ad un milione di copie vendute.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1P-game (che verrà chiamata Modalità Classica da Melee in poi) i personaggi Fox e Samus, vengono chiamati con il nome e il cognome, mentre nella selezione dei personaggi vengono chiamati con il nome soltanto.
  • Ness e Captain Falcon sono gli unici a non avere un proprio scenario.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]