Steve Sem-Sandberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Steve Sem-Sandberg nel 2014

Steve Sem-Sandberg (Oslo, 16 agosto 1958) è uno scrittore e giornalista svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1958 a Oslo, vive e lavora tra Vienna e Stoccolma[1].

Esordiente molto giovane con due opere fantascientifiche pubblicate entrambe nel 1976, è autore al 2018 di 18 romanzi. Nei suo lavori si è spesso soffermato sulle pagine più buie della storia come ne Gli spodestati dove protagoniste sono le migliaia di abitanti del Ghetto di Łódź presidiate dal discusso Chaim Rumkowski[2] o come ne I prescelti che narra dei bambini destinati alla morte nell'ospedale Am Spiegelgrund di Vienna nell'ambito del programma di eugenetica nazista[3].

Tra i numerosi riconoscimenti letterari l'ultimo in ordine di tempo è il Prix Médicis étranger ottenuto nel 2016 con il romanzo I prescelti[4].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sländornas värld (1976)
  • Sökare i dödsskuggan (1976)
  • Menageriet (1977)
  • Carina : en kärleksroman (1978)
  • Glasets färger (1979)
  • De ansiktslösa (1987)
  • I en annan del av staden(1990)
  • Den kluvna spegeln (1991)
  • En lektion i pardans (1993)
  • Theres (1996)
  • Allt förgängligt är bara en bild (1999)
  • Prag (no exit) (2002)
  • Ravensbrück (2003)
  • Härifrån till Allmänningen (2005)
  • Gli spodestati (De fattiga i Łódź, 2009), Venezia, Marsilio, 2012 traduzione di Katia De Marco ISBN 978-88-317-1126-5.
  • Tre romane (2011)
  • I prescelti (De utvalda, 2014), Venezia, Marsilio, 2018 traduzione di Alessandra Albertari ISBN 978-88-317-2854-6.
  • Stormen (2016)

Alcuni riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cenni biografici, bibliografia e citazioni, su goodreads.com. URL consultato il 14 maggio 2018.
  2. ^ (EN) Carmen Callil, The Emperor of Lies by Steve Sem-Sandberg – review, su theguardian.com, 8 luglio 2011. URL consultato il 14 maggio 2018.
  3. ^ Annamaria Trevale, "I prescelti", una pagina oscura del nazismo raccontata da Steve Sem-Sandberg, su sulromanzo.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 14 maggio 2018.
  4. ^ (FR) Le prix Médicis étranger pour “les Elus”, roman choc de Steve Sem-Sandberg, su bibliobs.nouvelobs.com, 2 novembre 2016. URL consultato il 14 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN265451218 · ISNI (EN0000 0001 2022 0279 · LCCN (ENn77013054 · GND (DE130392383 · BNF (FRcb124226778 (data) · WorldCat Identities (ENn77-013054