Rachel Kushner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rachel Kushner nel 2015

Rachel Kushner (Eugene, 1968) è una scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Eugene, Oregon, nel 1968 da due biologi, vive e lavora a Los Angeles[1].

Trasferitasi a San Francisco a 11 anni, si è laureata all'Università della California, Berkeley e ha conseguito un Master of Fine Arts in scrittura creativa alla Columbia University prima di spostarsi a New York dove è stata redattrice per le riviste Grand Street e Bomb per otto anni[2].

Profondamente influenzata dall'opera di Don DeLillo[3], ha esordito in letteratura nel 2008 con il romanzo Telex from Cuba[4] al quale hanno fatto seguito I lanciafiamme nel 2015 e The Mars Room nel 2018.

Dopo un Guggenheim Fellowship nel 2013[5] e varie nomination ad importanti premi letterari statunitensi, ha vinto il Prix Médicis étranger nel 2018 con il romanzo The Mars Room[6].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • The Strange Case of Rachel K (2015)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cenni biografici, su illibraio.it. URL consultato il 19 novembre 2018.
  2. ^ Informazioni biografiche, su leconversazioni.it. URL consultato il 19 novembre 2018.
  3. ^ David L. Ulin, Rachel Kushner lights a fire in 'The Flamethrowers', Los Angeles Times. URL consultato il 21 giugno 2013.
  4. ^ (EN) Hari Kunzru, Rachel Kushner by Hari Kunzru, su bombmagazine.org, 1º aprile 2013. URL consultato il 19 novembre 2018.
  5. ^ (EN) Rachel Kushner awarded 2013, su gf.org. URL consultato il 19 novembre 2018.
  6. ^ (FR) Estelle Hamelin, Rachel Kushner remporte le Prix Médicis 2018 du Roman étranger, su bepolar.fr, 12 novembre 2018. URL consultato il 19 novembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN20621405 · ISNI (EN0000 0000 5462 9294 · LCCN (ENnr2004014752 · GND (DE12468940X · BNF (FRcb16629887q (data) · NLA (EN53859823 · WorldCat Identities (ENnr2004-014752