Accademia svedese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Accademia svedese

L'Accademia svedese o Svenska Akademien, fondata nel 1786 dal re Gustavo III, è una delle accademie reali della Svezia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppata sul modello dell'Académie française, è composta di 18 membri. Il motto dell'Accademia è "talento e gusto" ("Snille och Smak" in svedese). Lo scopo principale dell'Accademia è quello di promuovere "la purezza, il vigore e la maestà" della lingua svedese. A questo fine l'Accademia pubblica due dizionari.

Il primo è un dizionario composto di un solo volume chiamato Svenska Akademiens ordlista (SAOL). Il secondo è un dizionario multi-volume scritto in base a principi simili a quelli dell'Oxford English Dictionary, chiamato Svenska Akademiens ordbok (SAOB). Il SAOL ha raggiunto la 12ª edizione, mentre il primo volume del SAOB è stato pubblicato nel 1898.

Dal 1901 L'Accademia decide ogni anno chi debba essere il vincitore del premio Nobel per la letteratura, assegnato in memoria del fondatore Alfred Nobel.

Nel marzo 2015 l'Accademia ha ufficializzato il pronome neutro hen, che si va ad aggiungere ai pronomi maschile e femminile.[1]

Il 2 maggio 2018, il re Carlo XVI Gustavo ha modificato le regole dell'Accademia e ha permesso ai membri di dimettersi. Le nuove regole stabiliscono anche che un membro che è rimasto inattivo nel lavoro dell'accademia per più di due anni può essere invitato a dimettersi. Seguendo le nuove regole, i primi membri a concedere formalmente il permesso di lasciare l'Accademia e lasciare i loro seggi sono stati Kerstin Ekman, Klas Östergren, Sara Stridsberg e Lotta Lotass [2]. Due giorni dopo, l'Accademia ha annunciato che il premio Nobel per la letteratura del 2018 sarebbe stato rinviato al 2019.

Membri attuali[modifica | modifica wikitesto]

I membri attuali dell'Accademia, qui sotto elencati, sono divisi per seggio (stol) occupato:

Seggio Membro dell'Accademia Anno
di nascita
Anno
di elezione
Note
1. Eric M. Runesson 1960 2018 Attivo da dicembre 2018
2. Bo Ralph 1945 1999
3. Sture Allén 1928 1980 Ex-segretario permanente (1986-1999)
4. Anders Olsson 1949 2008 Segretario permanente ad interim[3]
5. Göran Malmqvist 1924 1985
6. Tomas Riad 1959 2011
7. Sara Danius 1962 2013 Segretario permanente (2015-2018); inattiva dal 2018[4]
8. Jesper Svenbro 1944 2006
9. Jayne Svenungsson 1973 2017
10. Peter Englund 1957 2002 Ex-segretario permanente (2009-2015); inattivo dal 2018[5]
11. Mats Malm 1964 2018 Attivo da dicembre 2018
12. Per Wästberg 1933 1997
13. Vacante Vacante dal 2018
14. Kristina Lugn 1948 2006
15. Jila Mossaed 1948 2018 Attiva da dicembre 2018
16. Kjell Espmark 1930 1981 Inattivo dal 2018
17. Horace Engdahl 1948 1997 Ex-segretario permanente (1999-2009)
18. Katarina Frostenson 1953 1992 Inattiva dal 2018

Segretari permanenti[modifica | modifica wikitesto]

Ordine Seggio Segretario Permanente Anno di nascita Periodo Note
1. 11. Nils von Rosenstein 1752 1786–1824
2. 13. Frans Michael Franzén 1772 1824–1834
3. 12. Bernhard von Beskow 1796 1834–1868
4. 5. Johan Erik Rydqvist 1800 1868–1869 pro tempore
5. 15. Ludvig Manderström 1806 1869–1872
6. 12. Carl Gustaf Strandberg 1825 1872–1874 pro tempore
7. 9. Henning Hamilton 1814 1874–1881
8. 11. Bror Emil Hildebrand 1806 1881–1883 pro tempore
9. 8. Carl David af Wirsén 1842 1883–1912 pro tempore in 1883–84
10. 6. Hans Hildebrand 1842 1912 pro tempore
11. 11. Erik Axel Karlfeldt 1864 1913–1931
12. 14. Per Hallström 1866 1931–1941
13. 13. Anders Österling 1884 1941–1964
14. 7. Karl Ragnar Gierow 1904 1964–1977
15. 14. Lars Gyllensten 1921 1977–1986
16. 3. Sture Allén 1928 1986–1999
17. 17. Horace Engdahl 1948 1999–2009
18. 10. Peter Englund 1957 2009–2015
19. 7. Sara Danius 1962 2015–2018
20. 4. Anders Olsson 1949 2018- pro tempore[6]

Sede[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio ora conosciuto come la Borsa valori di Stoccolma è stato costruito ed è di proprietà dell'Accademia. È qui che l'Accademia si riunisce e, tra gli altri compiti, annuncia i nomi dei vincitori del premio Nobel per la letteratura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN157826502 · ISNI (EN0000 0001 2097 7108 · LCCN (ENn80030526 · GND (DE1001476-7 · BNF (FRcb11867519d (data) · NLA (EN36544899
Premi Nobel Portale Premi Nobel: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Premi Nobel