Differenze tra le versioni di "Aprilia (azienda)"

Jump to navigation Jump to search
m
corretta una mia cavolata geografica :(
m (aggiornata la cronologia con il lancio delle 660 (2019-20))
m (corretta una mia cavolata geografica :()
Dal [[2006]] Aprilia inizia a progettare, sviluppare e produrre in proprio i motori che equipaggiano le moto di serie, interrompendo il lungo rapporto di collaborazione con la Rotax; da quel momento tutte le moto prodotte sono, quindi, motorizzate con propulsori italiani al 100%.
 
Nel [[2019]] in occasione del salone milanese [[EICMA]] la casa vicentinaveneta lancia una nuova generazione di moto di media cilindrata, la [[Aprilia RS 660|RS 660]] e la [[Aprilia Tuono|Tuono 660]]<ref>{{Cita web|url=https://www.inmoto.it/news/news/saloni/eicma/2019/11/15-2500495/eicma_2019_live_ecco_aprilia_rs_660_e_tuono_660/|titolo=EICMA 2019 LIVE: ecco Aprilia RS 660 e Tuono 660}}</ref>, caratterizzate dal nuovo motore bicilindrico da 659 CC, telaio derivato dalla RSV4 ed elettronica basata sul pacchetto APRC con piattaforma inerziale a sei assi, acceleratore elettronico r''ide-by-wire''; multi Riding Mode e Cornering ABS multimappa<ref>{{Cita web|url=https://www.moto.it/news/aprilia-rs-660-prenotazioni-da-ottobre-video.html|titolo=Aprilia RS 660}}</ref>.
 
Oggi a capo dell'azienda, come presidente ed amministratore delegato, vi è [[Roberto Colaninno]] (Presidente anche della Piaggio). [[Ivano Beggio]] è stato per un breve periodo "Presidente onorario", ma dal [[2006]] non rivestì più alcun ruolo nell'azienda fondata dal padre.
156

contributi

Menu di navigazione