Senatori della XXIX legislatura del Regno d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Flag of Italy (1861–1946).svg Regno d'Italia
XXIX legislatura
Scheda per la votazione - Legislatura XXIX - Elezioni politiche 25 marzo 1934 - Fronte.jpeg
Scheda per la votazione nel 1934
InformazioniXXIX legislatura
MonarcaVittorio Emanuele III di Savoia
Inizio28 aprile 1934
Fine2 marzo 1939
Sessioni
SessioneUnica
Camera
Elezioni25 marzo 1934 (Dettagli)
PresidenteCostanzo Ciano
DeputatiElenco
Senato
PresidenteLuigi Federzoni
SenatoriElenco
Capi di governo
GoverniMussolini (1922-1943)
Left arrow.svg XXVIII legislatura XXX legislatura Right arrow.svg

Senatori della XXIX legislatura del Regno d'Italia nominati dal re Vittorio Emanuele III, divisi per anno di nomina.[1]

Nel 1934 furono nominati 76 senatori con decreti emessi dopo la fine della XXVIII legislatura e prima dell'inizio della XXIX legislatura.

Tra parentesi sono indicate le categorie di nomina.

Senatori di nomina regia[modifica | modifica wikitesto]

1934[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 24 gennaio[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 16 senatori.[2]

Decreto 24 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 14 senatori.[3]

Decreto 1 marzo[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 23 senatori.[4]

Decreto 6 aprile[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 14 senatori.[5]

Decreto 27 aprile[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 9 senatori.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Senatori dell'Italia fascista, su senato.it.
  2. ^ Decreto 24 gennaio 1934, in Gazzetta ufficiale, 7 febbraio 1934, p. 618. Altre fonti indicano il 23 gennaio come data del decreto.
  3. ^ Decreto 24 febbraio 1934, in Gazzetta ufficiale, 5 marzo 1934, p. 1174.
  4. ^ Decreto 1 marzo 1934, in Gazzetta ufficiale, 9 marzo 1934, p. 1246.
  5. ^ Decreto 6 aprile 1934, in Gazzetta ufficiale, 13 aprile 1934, p. 1950.
  6. ^ Decreto 27 aprile 1934, in Gazzetta ufficiale, 2 maggio 1934, p. 2210.