Senatori della XXVII legislatura del Regno d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Flag of Italy (1861–1946).svg Regno d'Italia
XXVII legislatura
InformazioniXXVII legislatura
MonarcaVittorio Emanuele III di Savoia
Inizio24 maggio 1924
Fine21 gennaio 1929
Sessioni
SessioneUnica
Camera
Elezioni6 aprile 1924 (Dettagli)
PresidenteAlfredo Rocco
Antonio Casertano
DeputatiElenco
Senato
PresidenteTommaso Tittoni
SenatoriElenco
Capi di governo
GoverniMussolini (1922-1943)
Left arrow.svg XXVI legislatura XXVIII legislatura Right arrow.svg

Elenco dei senatori della XXVII legislatura del Regno d'Italia nominati dal re Vittorio Emanuele III divisi per anno di nomina.[1]

Tra parentesi sono indicate le categorie di nomina.

Senatori di diritto[modifica | modifica wikitesto]

  • Il principe Umberto di Savoia entrò a far parte del Senato dal 15 settembre 1925; prestò giuramento il 14 novembre 1925.
  • Eugenio di Savoia-Genova entrò a far parte del Senato dal 13 marzo 1927; prestò giuramento il 6 dicembre 1927.

Senatori di nomina regia[modifica | modifica wikitesto]

1924[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 20 marzo[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto[2] venne indicato come senatore Cesare Maria De Vecchi (14), ma la nomina non venne convalidata.

Decreto 18 settembre[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 43 senatori.[3]

Nel decreto erano indicati anche Vittorio Cottafavi e Giacomo Puccini, morti però prima del perfezionamento della nomina.

Non furono approvate le nomine per Giovanni Battista Bianchi, Salvatore Di Giacomo, Aurelio Drago, Guglielmo Guelpa, Giuseppe Majorana, Davide Mele, Ugo Ojetti e Giovanni Sabini.

1925[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 15 ottobre[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto venne nominato un solo senatore.

1926[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 24 maggio[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati tre senatori.[4]

1927[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 18 dicembre[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto venne nominato un solo senatore.

1928[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 23 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto venne nominato un solo senatore.[5]

Decreto 20 maggio[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati quattro senatori.[6]

Decreto 22 novembre[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto venne nominato un solo senatore.[7]

Decreto 22 dicembre[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 37 senatori.[8]

1929[modifica | modifica wikitesto]

Decreto 21 gennaio[modifica | modifica wikitesto]

Con il decreto vennero nominati 20 senatori.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Senatori dell'Italia fascista, su senato.it.
  2. ^ Decreto 20 marzo 1924, in Gazzetta ufficiale, 25 marzo 1924, p. 1313.
  3. ^ Decreto 18 settembre 1924, in Gazzetta ufficiale, 22 settembre 1924, p. 3168.
  4. ^ Decreto 24 maggio 1926, in Gazzetta ufficiale, 29 maggio 1926, p. 2206.
  5. ^ Decreto 23 febbraio 1928, in Gazzetta ufficiale, 28 febbraio 1928, p. 870.
  6. ^ Decreto 20 maggio 1928, in Gazzetta ufficiale, 21 maggio 1928, p. 2150.
  7. ^ Decreto 22 novembre 1928, in Gazzetta ufficiale, 24 novembre 1928, p. 5758.
  8. ^ Decreto 22 dicembre 1928, in Gazzetta ufficiale, 26 dicembre 1928, p. 6222.
  9. ^ Decreto 21 gennaio 1929, in Gazzetta ufficiale, 25 gennaio 1929, p. 414.