Predator 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Predator 2
Predator 2.jpg
Scena del film
Titolo originale Predator 2
Paese di produzione USA
Anno 1990
Durata 108 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, fantascienza, orrore
Regia Stephen Hopkins
Sceneggiatura Jim Thomas e John Thomas
Fotografia Peter Levy
Montaggio Mark Goldblatt e Bert Lovitt
Effetti speciali Larz Anderson e Albert Delgado
Musiche Alan Silvestri
Scenografia Lawrence G. Paull
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Caccia vedendo la nostra aura di calore... »
(Peter Keyes)

Predator 2 è un film del 1990 diretto da Stephen Hopkins e interpretato da Danny Glover. È il seguito di Predator, che annoverava Arnold Schwarzenegger quale protagonista.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles, 1997. In un ipotetico futuro la città è devastata da continue lotte tra forze dell'ordine e bande di narcotrafficanti, sempre più potenti e in numero maggiore rispetto alla polizia, che causano violente sparatorie per le strade.

Mike Harrigan, durissimo ma onesto tenente di polizia dai metodi poco ortodossi, decide di prendere in mano la situazione, intervenendo in una di queste sparatorie contro degli spacciatori messicani. Nel frattempo qualcosa sta osservando tutto dai tetti e, irrompe in un edificio nel quale si è radunato un gruppo di delinquenti. Entrati nel palazzo, Mike e i suoi colleghi e amici Danny Archuleta e Leona Cantrell scoprono che gli uomini della gang sono stati tutti uccisi brutalmente e che uno di questi è stato appeso al soffitto. L'unico sopravvissuto della gang, il boss El Scorpio, in preda al terrore, viene poi ucciso da Harrigan sul tetto dell'edificio. Il poliziotto, redarguito dal capitano Heinmann per aver compiuto insubordinazione, se la dovrà vedere anche con l'intervento di un ambiguo agente del governo, Peter Keyes, che sembra stare indagando su un'ondata di feroci uccisioni che stanno colpendo alcuni pericolosi signori del crimine della città.

Inizialmente questi omicidi vengono presi per feroci rituali voodoo, perpetrati dai gangster nella lotta per il predominio nello spaccio della droga. Infatti un gruppo di uomini, durante uno di questi rituali, vengono massacrati e scorticati vivi, per poi essere appesi al soffitto. Ma alcuni inquietanti indizi, uniti alla segretezza con cui gli uomini dell'Agenzia Anti-Droga (DEA) lavorano sul caso, conducono Mike Harrigan a intuire che c'è sotto qualcosa di più di una guerra tra bande. Danny, recatosi su ordine di Harrigan nel luogo in cui si è compiuto l'ultimo massacri, viene sorpreso dal misterioso essere che ha decimato le due gang e ucciso. Del tutto ostracizzato dai suoi superiori - che gli impediscono in tutti i modi di interferire con il lavoro dei federali - e carico di rabbia per la morte dell'amico, Harrigan cerca, senza fortuna, aiuto dall'unica persona che possa comprenderlo, il boss della gang giamaicana King Willie, il quale ha perso molti dei suoi uomini, ed ha intuito che dietro tutte quelle morti c'è di mezzo qualcosa di non umano. Pochi minuti dopo il loro incontro, il malvivente verrà a sua volta decapitato dall'alieno, che conserva poi il suo teschio in una galleria.

La sera seguente Leona e il giovane agente Jerry Lambert si ritrovano coinvolti in una sparatoria tra delinquenti e civili in un vagone della metropolitana, il quale viene invaso dall'alieno, che compie un'altra ecatombe. Affrontando l'alieno senza successo, Jerry viene ridotto in fin di vita, mentre Leona viene ferita ma subito dopo risparmiata dalla creatura che, grazie alla propria visione termica, comprende che la donna è gravida. Mike si rende conto di ciò e del fatto che la creatura abbia ucciso esclusivamente persone armate, e introdottosi nella metropolitana per un controllo, vede l'alieno decapitare Jerry, e si getta quindi al suo inseguimento, venendo intercettato e portato con la forza dagli uomini della DEA nella loro base, scoprendo finalmente su cosa investigavano e cosa nascondevano: gli agenti del governo erano difatti a conoscenza della natura dell'alieno (avendo tra l'altro appreso della fine della squadra del maggiore Dutch anni addietro per mano di un altro esemplare della sua specie), e da settimane studiavano le abitudini dell'essere. Desideroso di catturarlo, Keyes mostra ad Harrigan una trappola preparata da lui in persona per sorprendere il feroce alieno: usare delle attrezzature e delle tute speciali per eludere la visione termica della creatura, e organizza una spedizione all'interno di un mattatoio che l'alieno frequenta regolarmente per nutrirsi di carne bovina. Il mostro, feroce quanto astuto, scoprirà ed eviterà la trappola molto facilmente, assalendo Keyes e i suoi uomini, ma troverà in Harrigan l'unico essere umano in grado di metterlo in difficoltà. Ferito gravemente dal poliziotto, il cacciatore alieno viene momentaneamente messo k.o. da Mike, che gli toglie la maschera. Keyes, sopravvissuto al colpo di cannone dell'alieno, viene ucciso da un affilato disco rotante della creatura, che si dà poi alla fuga. L'inseguimento sembra concludersi sui bordi di un tetto dove entrambi sembrano essere alle strette, ma il poliziotto riesce fortunosamente a mozzare una mano al Predator che nel frattempo aveva attivato l'autodistruzione sul bracciale.

L'inseguimento si conclude nel sottosuolo, nell'astronave madre dell'alieno, dove i protagonisti combattono corpo a corpo con le ultime energie, fino a quando Harrigan, apparentemente alla mercé dell'avversario, dilania il petto dell'alieno con la lama a disco trafugata a questi durante le prime fasi del combattimento, uccidendolo. Al termine del combattimento, compaiono all'improvviso altri alieni, che circondano Harrigan il quale, credendosi ormai spacciato, non può che arrendersi. Tuttavia gli alieni non fanno altro che recuperare il corpo del loro compagno defunto, mentre il loro capo regala ad Harrigan un'antica pistola risalente al '700, come segno di rispetto per la sua vittoria. Dopo ciò le creature ripartono con la loro astronave, mentre Harrigan è soccorso dagli agenti superstiti di Keyes che, comprendendo l'accaduto, capiscono di aver fallito la loro missione.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

In Predator 2 compaiono diversi attori abbastanza noti: Robert Davi (il cattivo Franz Sanchez del film Agente 007 - Vendetta privata), Adam Baldwin (il soldato "Animal" di Full Metal Jacket), Bill Paxton, oltre a Gary Busey, uno dei "cattivi" di Arma letale. A quest'ultimo film ha preso parte lo stesso Danny Glover nel ruolo del protagonista in coppia con Mel Gibson; questa serie, con i suoi tre seguiti, gli ha dato successo e notorietà.

Bill Paxton ha interpretato il sarcastico soldato Hudson in Aliens - Scontro finale, serie che qualche anno dopo si incrocerà con il franchise di Predator.

L'attrice pornografica Teri Weigel compare in un piccolo cameo.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Poco dopo l'uscita del film, venne creato l'omonimo videogioco dalla Domark per Commodore 64 ed Amiga. Nel gioco l'utente veste i panni del tenente Harrigan e deve fronteggiare le bande rivali di spacciatori, prima di arrivare al Predator - Yautja.

Inesattezze[modifica | modifica wikitesto]

Nel combattimento finale tra Mike Harrigan e Predator, viene mostrato per un attimo come quest'ultimo veda ancora blu con le fonti di calore arancio nonostante non abbia più l'elmetto. Nel primo capitolo, infatti veniva mostrato come il Predator - Yautja, un volta privo di elmetto, riuscisse a vedere tutto sfuocato e color rosso.

Esiste uno speciale dietro le quinte del film che vede coinvolti, in un ballo di gruppo, tutti i Predator - Yautja nella loro relativa astronave insieme a Danny Glover.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Alien vs. Predator si può considerare un seguito "apocrifo" di questo film. Anch'esso ha avuto una versione in videogioco, per PC, sebbene in questo caso sia stato creato prima il videogioco e poi il film.

Questo film ha avuto un seguito che uscì nel 2010: Predators, terza pellicola della saga.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del film, si può ben distinguere un suono che è molto simile al verso emanato da uno Xenomorfo.

Harrigan giunge all'ingresso dell'astronave dei Predator - Yautja, scopre una sala nella quale sono affissi alla parete numerosi crani di tutte le creature cacciate ed uccise dai Predator - Yautja : tra queste, è chiaramente visibile il cranio di uno Xenomorfo (Alien).

Il casco di uno dei predator che appaiono alla fine è lo stesso di Celtic Predator che appare in Alien vs Predator

Rubén Blades interpreterà in C'era una volta in Messico il ruolo di un detective in pensione dell'FBI che vuole vendicare la morte per mano dei narcos del suo amico e collega Archuleta

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia la versione in VHS per il noleggio è uscita con il divieto ai minori di 18 anni. Oggi il film in DVD e Blu-Ray è vietato ai minori di 14 anni.

AvP[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 i personaggi di Alien e Predator si sono scontrati nel film Alien vs. Predator: l'idea di questo film è in parte nata dal fatto che il teschio di un Alien appare nella scena della stanza dei trofei del Predator - Yautja [nota 1]. Il film ha anche avuto un sequel, Alien vs Predator 2 uscito nel 2007.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In realtà l'idea di un confronto tra le due razze aliene era già stata sviluppata alla fine degli anni '80 in una serie a fumetti americana, vedi Aliens versus Predator.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]