Poppy (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Poppy
Poppy - 2016 (portrait).jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenerePop[1]
Elettropop[1]
Dance pop[1]
Nu metal[1]
Periodo di attività musicale2011 – in attività
Strumentovoce, chitarra, pianoforte, sintetizzatore, organo elettrico
EtichettaI'm Poppy, Sumerian
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Poppy, pseudonimo di Moriah Rose Pereira (Boston, 1º gennaio 1995[2]), è una cantante, attrice e ballerina statunitense.

Si è trasferita a Los Angeles nel 2013 per perseguire una carriera musicale, dove ha firmato con la Island Records e nel 2016 ha pubblicato l'EP Bubblebath.

Alla fine del 2016, Poppy è diventata il volto della collezione Hello Sanrio di Sanrio.[3] Nell'estate del 2017, ha firmato per Mad Decent, e in ottobre ha pubblicato un album in studio, Poppy.Computer. Per promuovere l'album ha intrapreso il suo primo tour, con concerti in tutto il mondo.[4] Nel 2018 è stato pubblicato un nuovo album, Am I a Girl?.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Moriah Rose Pereira nasce a Boston, Massachusetts[3][5] il 1º gennaio 1995.[6] È figlia di un batterista, che suona in una compagnia di danza. Fin dalla tenera età cresce tra musica e ballo, desiderando di poter essere una Rockette. [7], che ha fatto per 11 anni.[8] È naturalmente mora.[9]

Si trasferisce a Nashville, nel Tennessee a 13 anni.

Poco dopo, e alla giovane età di 18 anni, Poppy lasciò la casa per Los Angeles alla ricerca di una carriera nel mondo dello spettacolo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prime esibizioni (2012-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Prima del 2014, Poppy si è esibita in alcuni festival, tra cui al VidCon nel giugno 2012 e al DigiTour nel giugno 2013.[10] Poppy ha iniziato la sua carriera musicale cantando cover su internet.[11] Nel 2012, ha cantato una cover di Little Talks degli Of Monsters and Men e Kids degli MGMT, con i suoi amici nel gruppo musicale Heyhihello.[12][13][14] È presente nel brano di Eppic Hide and Seek.[15][16] Ha inoltre collaborato con Steamy In the City Creator Studio per produrre video musicali per cover di Breezeblocks degli Alt-J[17][18][19][20] e Fade into You degli Mazzy Star.[21]

L'incontro con Titanic Sinclair, Bubblebath e 3:36 (Music to Sleep To) (2015-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Poppy si è trasferita a Los Angeles nel 2013 per perseguire la sua carriera musicale.[22] Lì ha collaborato con il regista Corey Michael Mixter[23], conosciuto con il nome d'arte Titanic Sinclair, per realizzare una serie di video promozionali astratti su un canale YouTube originariamente intitolato "Moriah Poppy" e poi "thatPoppyTV". Il canale è ora noto semplicemente come "Poppy". A partire da aprile 2018, il canale sta caricando attivamente video e ha attirato un vasto pubblico. Nel 2015, ha firmato con la Island Records con il nome That Poppy e ha pubblicato la sua canzone di debutto, Everybody Wants to Be Poppy, nel giugno di quell'anno. Si è esibita al Corona Capital Festival nel novembre 2015.[24][25] Ha pubblicato la canzone Lowlife, un mese dopo aver pubblicato il suo primo singolo. Inoltre, ha pubblicato l'EP Bubblebath nel febbraio 2016. Nell'agosto 2016, ha pubblicato sul suo canale una serie di pubblicità per la società di scarpe Steve Madden come parte del suo programma Steve Madden Music.[26]

Nell'ottobre 2016, Poppy ha pubblicato un album di musica d'ambiente sperimentale chiamato 3:36 (Music to Sleep To), composto da Titanic Sinclair e lei stessa, con l'assistenza di polisonnografi della Scuola di Medicina dell'Università Washington a Saint Louis.[27]

Nel novembre 2016, è diventata il volto della prima collezione Hello Sanrio del rivenditore giapponese Sanrio.

Poppy.Computer, Poppy.Church, la causa con Mars Argo e l'album Am I a Girl? (2017-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Poppy in una performance allo YouTube Space a Los Angeles.

Nel febbraio 2017, Poppy ha recitato in una serie di video per Comedy Central intitolata Internet Famous with Poppy.[28] A settembre, ha vinto uno Streamy Awards nella categoria Breakthrough Artist.

Nell'ottobre 2017 pubblica il suo primo album in studio Poppy.Computer, composto con Titanic Sinclair, contenente 11 brani. L'album è il primo distribuito dalla Mad Decent, dopo l'uscita dalla Island. Il suo primo tour di concerti, il Poppy.Computer Tour, è iniziato il 19 ottobre a Vancouver.[29] A novembre, Poppy ha annunciato che il suo secondo album in studio era «quasi pronto» e che sarebbe tornata in Giappone per terminarlo.[30] Il 1º gennaio 2018, Sinclair confermò sul suo Twitter che lui e Poppy erano in Giappone a registrare quell'album.[31] In un'intervista condotta l'11 gennaio dall'AWA in Giappone, Sinclair ha dichiarato che la registrazione dell'album è stata completata prima del 10 gennaio. Secondo lui, sarà caratterizzato da entrambi i riferimenti alla cultura giapponese e francese. Ha anche commentato che l'album ha una forte influenza dell'onda del vaporwave, come i suoni della tastiera e «sintetizzatori dal suono molto strano», che vengono utilizzati «quasi esclusivamente» nell'album.[31]

Poppy ha fatto il suo debutto su YouTube Rewind nel 2017 ed è stata una delle poche creator a ottenere le proprie linee.

Nel marzo 2018, Poppy si esibì al festival di musica pop giapponese, Popspring.[32]

Il 17 aprile 2018, l'ex collaboratore e partner di Sinclair Mars Argo ha presentato una causa di 44 pagine nel tribunale della California centrale contro Sinclair e Poppy riferendosi alla violazione del copyright, affermando che Sinclair ha basato il personaggio online di Poppy sul suo, oltre all'abuso fisico e emotivo, che Sinclair le ha provocato nel periodo successivo alla separazione e al successivo abbandono del progetto.[33] Il 7 maggio, Poppy ha fatto una dichiarazione pubblica sulla causa "frivola", dicendo che Argo stava tentando di manipolarla psicologicamente e la definì come una «campagna pubblicitaria» e una «presa disperata per la fama».[34] La causa venne archiviata il 14 settembre, dopo essere stata liquidata in via extragiudiziale.[35][36]

Il 6 luglio 2018, Poppy pubblicò una cover del brano Metal di Gary Numan come singolo su tutte le piattaforme digitali.[37] Il 27 luglio, ha pubblicato il singolo In a Minute, che anticipa l'album Am I a Girl?.[38] Il 22 agosto esce il secondo singolo Time Is Up, che ha visto la partecipazione di Diplo.[39][40][41] Successivamente pubblica Fashion After All il 12 ottobre[42][43], Hard Feelings il 19 ottobre e X il 25 ottobre. L'11 settembre, annuncia che l'album sarebbe uscito il 31 ottobre.[44]

Poppy ha iniziato a rilasciare suggerimenti su un nuovo progetto e sul sito web chiamato Poppy.Church.[45] Inizialmente, lo scopo del sito web non era noto, in quanto conteneva solo un messaggio criptico e l'opportunità di inserire il proprio numero di telefono. Dopo alcuni mesi, tuttavia, lo scopo del sito è stato chiarito. Ogni giorno alle 3:36 PDT, alcune persone che avevano inserito il proprio numero di telefono avrebbero ricevuto un collegamento per entrare nella Chiesa. Lì potevano compilare un profilo, creare un avatar e giurare fedeltà a lei. A partire dal 24 agosto, c'è un atrio, che funge da chatroom, un teatro, una galleria che cambia settimanalmente, una lobby come un'altra chat, una bacheca con annunci, una pagina di rapporto personale, un botteghino che vende i biglietti per il Am I a Girl? Tour[46], uno zaino e una pagina delle impostazioni per modificare le informazioni di contatto e il carattere. Il 23 agosto, sono stati spediti degli inviti alle camere ai membri della Chiesa che stavano mostrando "Fede, dedizione e lealtà". Ci sono 100.000 stanze, con 1.000 sale che si collegano alle 100 camere corrispondenti in quella sala. (Ad esempio, la sala 1 ha da 1 a 100 stanze, la sale 2 ha da 101 a 200 stanze e così via). I membri della Chiesa possono visitare le rispettive stanze, lasciare commenti sui loro muri e accedere ai social media forniti.

Poppy ha partecipato agli American Music Awards del 2018.[47][48][49]

Poppy è tornata agli Streamy Awards del 2018 come presentatrice.[50][51]

Choke, I C U: Music to Read To, I Disagree, il contratto con la Sumerian Records e la fine della collaborazione con Titanic Sinclair (2019-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2018, Poppy annunciò sui suoi social media di star già lavorando al suo terzo album in studio, poiché lei non ama le pause e preferiva lavorare sempre su nuovi progetti.[52] Con l'uscita del singolo X e del singolo promozionale Play Destroy, in collaborazione con la cantautrice canadese Grimes, emerge un avvicinamento della cantante verso sonorità nu metal, derivato dalla passione verso artisti come Marilyn Manson e gruppi come gli Slayer.[53]

Il 31 gennaio 2019, la cantante pubblica su YouTube, il video del singolo Voicemail, canzone di genere horrorcore, e il 29 maggio dello stesso anno la videoclip di Scary Mask, in collaborazione con i Fever 333, canzone di genere screamo, marcando ormai un distacco totale dal genere musicale a cui ella era associata.[senza fonte]

Il 7 maggio 2019, Poppy confermò su Poppy.Church che sarebbe uscito un nuovo EP oltre a I C U: Music to Read To, la colonna sonora ambient del romanzo grafico di Poppy, ovvero Genesis 1, il quale avrebbe dovuo dare un'origine al personaggio che ella interpreta. L'EP è il progetto finale finale di Poppy con la casa discografica Mad Decent, in quanto lei non ne fa più parte.[54]

Il 19 giugno 2019, l'EP, intitolato Choke è stato reso disponibile per il pre-ordine. Lo stesso giorno è stata annunciata una versione di cassetta fisica dell'EP, prevista per il 30 luglio 2019.[senza fonte] Choke viene infine pubblicato il 28 giugno,[55] mentre I C U: Music to Read To viene pubblicato il 20 luglio.[56]

Il 22 agosto 2019 rilasciò il singolo Concrete, primo singolo dell'album I Disagree (annunciato il 30 settembre). Inoltre la cantante firmò un contratto con la casa discografica Sumerian Records.[senza fonte]

Poppy afferma che I Disagree è come fosse il suo album di debutto, considerando i due precedenti una sorta di colonna sonora per i video diretti da Titanic Sinclair, che l'avevano resa famosa.[57]

Il 28 dicembre 2019, la cantate rende pubblica la fine del rapporto con Titanic Sinclair, da cui si sentiva vincolata, poiché egli la manipolava attraverso atti estremi di tentato suicidio, al fine di persuaderla nel fare ciò che egli voleva.[58]

Youtube[modifica | modifica wikitesto]

Il canale YouTube di Poppy è stato creato il 6 ottobre 2011 e il suo primo video è del novembre 2014, una scenetta astratta chiamata Poppy Eats Cotton Candy, diretta da Titanic Sinclair. I video sono stati descritti da Sinclair come «una combinazione dell'accessibilità pop di Andy Warhol, del creepiness di David Lynch e dello zelante tono comico di Tim Burton».[22] Il canale è stato discusso da altri YouTubers, tra cui PewDiePie[59], Social Repose[60], Night Mind[61], The Film Theorists[62], Reaction Time e Fine Brothers nella loro serie React. Ha inoltre recitato in un episodio in cui reagisce ai bambini che reagiscono ai suoi video.[63] È apparsa anche in un episodio dell'acclamata serie web Good Mythical Morning.[64]

Sinclair allude in un'intervista che il personaggio di Poppy nei video promozionali si è presentato a lui come un androide e come alcuni dei concetti si riferiscono all'ipotesi della valle misteriosa.[65] Poppy ha dichiarato che i suoi video raccontano una storia.[66]

A parte i suoi video promozionali astratti, il canale di Poppy presenta la sua musica originale, varie cover e versioni acustiche delle sue canzoni.

L'amica di Poppy, Charlotte, un manichino da intervista per celebrità con una voce sintetica, è un personaggio ricorrente. Di solito sembra interagire con Poppy ma anche da sola.[67] Sembra che abbia sviluppato un problema di droga e gelosia dopo che Poppy è diventata famosa, il che stravolge il loro rapporto[3][68], sebbene Charlotte sia diventata l'atto di apertura di Poppy per il suo Poppy.Computer Tour 2017-2018. Altri personaggi includono il figlio di Charlotte, un ragazzo manichino che ha subito il peso di abusi per mano di sua madre durante uno stupore drogato; Plant (doppiato da Sinclair), una pianta di basilico in vaso che è uno dei migliori amici di Poppy e il più grande sostenitore; e Skeleton (sempre Sinclair), uno scheletro in plastica che si scopre essere lo spacciatore di Charlotte.

I'm Poppy[modifica | modifica wikitesto]

I'm Poppy è un episodio distribuito il 23 gennaio 2018 su YouTube Premium. È stato presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival 2018. In esso, Poppy lascia Internet per il mondo reale e affronta le insidie della fama, inclusi culti, fan squilibrati, Satana e la sua amara rivale Charlotte.[69][70]

Abilità artistica[modifica | modifica wikitesto]

Poppy spiega che il suo nome d'arte è nato come soprannome usato dalla sua amica. Dopo che la sua amica la presentò con insistenza "Poppy", il nome si bloccò.[71]

Poppy ha descritto se stessa come una «bambina kawaii Barbie».[72] Ha descritto il suo stile musicale come «la musica [che] ti fa venire voglia di dominare il mondo». Poppy afferma di aver tratto ispirazione da generi come J-pop e K-pop, oltre che dal reggae. Ricorda di aver iniziato a scrivere musica nel 2012, dicendo che le sue ispirazioni musicali sono Cyndi Lauper, unicorni ed Elvis Presley.[73] È una fan degli Jimmy Eat World, No Doubt e Blondie.[72][74]

L'identità di Poppy era inizialmente tenuta sotto controllo. Ha spiegato:

«Non voglio che la gente parli di quanti anni ho, voglio che parlino di quello che sto facendo [...] Le persone, soprattutto oggigiorno, sono così ossessionate dal sapere tutto[75]»

Nel 2018, Poppy ha rivelato in una dichiarazione su Twitter di aver mantenuto la sua identità protetta a causa del fatto di essere stata una sopravvissuta agli abusi in passato.[76]

A metà del 2017, Poppy ha pubblicato un libro intitolato The Gospel of Poppy, che parodizza la Bibbia e contiene "preghiere" e trascrizioni dei suoi video di YouTube.[senza fonte]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

I critici hanno sia elogiato l'orecchiabilità della musica di Poppy, sia descritto il suo personaggio come distante dalla realtà. Racked la chiamava «dolce, ma aliena» e che «creava dipendenza».[22] PopularTV ha detto della sua musica: «Parallelamente a Gwen Stefani nell'era No Doubt, That Poppy mescola il punk con lo ska-pop e ti fa venir voglia di alzarsi e ballare». Il blog UQ Music l'ha descritta come «Electra Heart che incontra la Principessa Peach».[77] David Mogendorff, che lavora in contenuti e servizi per artisti per YouTube e Google Play Musica, ha affermato di avere «una forte influenza J e K-pop».[78]

Per quanto riguarda il canale, Vice ha descritto il tono, dicendo: «... se hai la pazienza di farti strada attraverso tutti i video su questo canale, alcune tendenze iniziano ad emergere. La più ovvia è la fissazione di Poppy con Internet e la cultura dei social media, che lei sostiene di amare, ma molto più interessante è il tono generale dei video, che sono diventati sempre più oscuri negli ultimi due anni».[79] Gita Jackson di Kotaku ha suggerito che i video sono un commento sull'esperienza di essere su Internet, scrivendo: «In un certo senso, ha realizzato ogni video di YouTube, il suo canale è un indice di ogni scusa insincera, offerta disperata di opinioni e garanzie che non potevano farlo senza i suoi fan che vedrai mai, e che Poppy non sta solo sfigliando l'assurdità di persone che si guadagnano da vivere come personaggi pubblici su Internet, ma ce l'ha per tutta l'esperienza di essere online».[senza fonte]

Mogendorff ha detto che i video sono «come un commento sociale sulle ansie della vita moderna» e «un modo davvero interessante di comunicare, personale ma strano».[78]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Anno Serie Ruolo Nota
2015 Jessie Studente extra non accreditata [80]
2018-in corso I'm Poppy Poppy Chan Ruolo principale[81]

Web[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Ruolo Nota
2015 Everybody Wants to Be Poppy Poppy 4 episodi
2016 We Bare Bears Voce non accreditata Short promozionale con brano originale chiamato Just My Type[82]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Album ambientali[modifica | modifica wikitesto]

Tournée[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nomination Risultato Note
2016 19 Under 19 Awards Most Influential Song Lowlife Nominata [83]
2017 Streamy Awards Breakthrough Artist Se stessa Vinto n/a
WOWie Awards Best YouTube Channel Nominata [84]
Unicorn Awards Iconic Moment of the Year Vinto [85]
Song of the Year Computer Boy Nominata [85]
2018 Shorty Awards Best in Weird Se stessa Vinto [86]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Neil Z. Yeung, Poppy, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 14 dicembre 2018.
  2. ^ (EN) "Poppy is a disturbing internet meme seen by millions. Can she become a pop sensation?"..
  3. ^ a b c (EN) Lexi Pandell, Welcome to Poppy’s World, in WIRED. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) Poppy at Slim's Oct. 26, 2017 - October 30, 2017 - SF Weekly, in SF Weekly, 30 ottobre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  5. ^ (EN) Elle Hunt, Poppy is a disturbing internet meme seen by millions. Can she become a pop sensation?, su the Guardian, 11 dicembre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  6. ^ (EN) Poppy on Apple Music, su Apple Music. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  7. ^ That Poppy Talks ‘Princesses, Unicorns, Other Real Life Experiences’ « The NEW 92.3 AMP Radio New York, su 923amp.cbslocal.com, 16 agosto 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2016).
  8. ^ (EN) The Five Question Challenge with That Poppy | Jake's Take, in Jake's Take, 7 luglio 2015. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  9. ^ (EN) Who Is Poppy? Everything You Need To Know About The Mysterious YouTuber, su amp.wetheunicorns.com. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  10. ^ YouTube Stars Poppy & Sam Pepper Chat New Music, Translate Phrase "Turnt Up" - Fuse, su www.fuse.tv. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  11. ^ poppy, su thatpoppy.bandcamp.com, 17 maggio 2013. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 17 maggio 2013).
  12. ^ isayheyhihello, Little Talks - Of Monsters & Men / HEYHIHELLO, 17 giugno 2012. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  13. ^ isayheyhihello, KIDS / MGMT / HEYHIHELLO, 4 maggio 2012. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  14. ^ Fuse, Sam Pepper and Poppy Talk Justin Timberlake and Timbaland | Artist On Artist, 11 giugno 2013. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  15. ^ Eppic on Twitter, in Twitter. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  16. ^ Eppic, Eppic - Hide and Seek, 12 luglio 2014. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  17. ^ Alt-J - Breezeblocks (Cover by Poppy) - YouTube, su youtube.com, 5 dicembre 2013. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2013).
  18. ^ (EN) Poppy-breeze blocks cover [collegamento interrotto], su Vimeo. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  19. ^ (EN) Breezeblocks (feat. Poppy) by Various Artists, 24 gennaio 2014. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  20. ^ Heatherrenee, Indie Folk Pop: Featured Artist - Steamy in the City, su Indie Folk Pop, 29 ottobre 2013. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  21. ^ (EN) Who Is Poppy? What You Need To Know About The Mysterious Singer, in TheRichest, 4 luglio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  22. ^ a b c Meet That Poppy and Wonder If You Too Are Missing the Joke, in Racked. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  23. ^ (EN) Titanic Sinclair, su Genius. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  24. ^ (EN) Fotos: Poppy en el Corona Capital 2015 | TONO, in TONO, 22 novembre 2015. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  25. ^ (EN) Corona Capital announce their 2015 festival lineup, in AXS. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  26. ^ (EN) Steve Madden Official Site: Free shipping, su Steve Madden. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2016).
  27. ^ 3:36 (Music To Sleep To), by Poppy, su poppy. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  28. ^ Comedy Central, Internet Famous with Poppy - Brandon Wardell, 13 febbraio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  29. ^ (EN) Listen to “World Record: Poppy - "Interweb"” posted by Zane Lowe on Apple Music.. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  30. ^ (EN) 103.3 AMP RADIO, su 103.3 AMP RADIO. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º dicembre 2017).
  31. ^ a b Titanic Sinclair on Twitter, in Twitter. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  32. ^ (JA) POPSPRINGオフィシャルサイト, su POPSPRINGオフィシャルサイト. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  33. ^ YouTube Epic Legal Feud Between ThatPoppy, Titanic Sinclair and Mars Argo, in TMZ. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  34. ^ Poppy Responds to Mars Argo Copyright Suit, Calls It 'Desperate Grab for Fame', in Billboard. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  35. ^ The lawsuit against Poppy and her creator has been dismissed, in The Verge. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  36. ^ (EN) Lawsuit against YouTube personality Poppy dismissed, in The Daily Dot, 18 settembre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  37. ^ (EN) Metal - Single by Poppy, 6 luglio 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  38. ^ (EN) In a Minute - Single by Poppy, 27 luglio 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  39. ^ (EN) Time Is Up (feat. Diplo) - Single by Poppy, 22 agosto 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  40. ^ Poppy and Diplo Team Up for New Song “Time Is Up”: Listen, su pitchfork.com. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  41. ^ (EN) Poppy and Diplo Celebrate the Robot Takeover On 'Time Is Up': Watch, su www.billboard.com. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  42. ^ Fashion After All, 12 ottobre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  43. ^ (EN) Fashion After All by Poppy, 12 ottobre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  44. ^ Poppy on Twitter, in Twitter. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  45. ^ (EN) Poppy.Church, su poppy.church. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  46. ^ (EN) Box Office, su poppy.church. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2018).
  47. ^ Zoe Weiner, Poppy Wore a Black Latex Mask to the 2018 American Music Awards, su www.wmagazine.com. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  48. ^ People Are LOSING IT Over What Poppy Wore To The AMAs, su amp.wetheunicorns.com. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  49. ^ (EN) by Zoe Shenton, 10 Oct 2018Updated03:39 03:08, American Music Awards 2018 - The Worst Dressed, su mirror, 10 ottobre 2018. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  50. ^ (EN) YouTuber Poppy walks the Streamys red carpet with three dates in gimp suits, su Metro, 23 ottobre 2018. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  51. ^ (EN) You won't believe what Poppy took to the Streamy Awards..., su We The Unicorns. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  52. ^ Poppy on Twitter, in Twitter. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  53. ^ Hi Poppy. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  54. ^ (EN) Poppy Updates, New EP out soon + Europe tour dates will be announced when Scary Mask comes out on May 29th., su @PoppyUpdate, 2019T12:56. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  55. ^ (EN) Choke - EP, iTunes, 28 giugno 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  56. ^ (EN) I C U (Music to Read To), iTunes, 20 luglio 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  57. ^ (EN) We Hung out With Poppy at Paris Fashion Week, su Enfnts Terribles, 21 ottobre 2019. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  58. ^ Poppy, pic.twitter.com/IJwCBLYiuW, su @poppy, 2019T11:32. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  59. ^ PewDiePie, I'M POPPY!, 3 dicembre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  60. ^ Social Repose, Goth Reacts to Poppy, 14 ottobre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  61. ^ Night Mind, Who Is Poppy?, 7 luglio 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  62. ^ The Film Theorists, Film Theory: Poppy's Hidden Conspiracy EXPOSED!, 24 gennaio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  63. ^ FBE, POPPY REACTS TO KIDS REACT TO POPPY, 22 febbraio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  64. ^ Good Mythical Morning, Will It Poppy?, 5 febbraio 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  65. ^ Dom's Sketch Cast, Titanic Sinclair | DSC Interview, 31 ottobre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  66. ^ NME, Poppy on 'Am I A Girl', Grimes, Marilyn Manson and the future, 26 ottobre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  67. ^ (EN) The Cult Appeal of Poppy, the Perfect Pop Idol of the Future, in The Daily Dot, 16 agosto 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  68. ^ Poppy, Poppy is Over, 12 aprile 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  69. ^ SUNDANCE INSTITUTE ANNOUNCES INDIE EPISODIC, SHORTS & SPECIAL EVENT SELECTIONS FOR 2018 SUNDANCE FILM FESTIVAL, su www.sundance.org. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  70. ^ (EN) Todd Spangler, ‘I’m Poppy’ Will Be the Weirdest Thing Ever on YouTube Red: Watch the Trailer, in Variety, 22 gennaio 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  71. ^ Hey, Beauti, Official interview with singer That POPPY, 23 novembre 2015. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  72. ^ a b (EN) INTERVIEW: Getting to Know the Imaginative Vision behind THAT POPPY - Next2Shine.com, in Next2Shine.com, 15 marzo 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  73. ^ (EN) Fashion, Music and Prom According to Pop Sensation That Poppy | TigerBeat, su tigerbeat.com. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  74. ^ (EN) Meet The Doe-Eyed Singer Who Made Thrifting An Art Project: That Poppy, in Galore, 29 luglio 2015. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  75. ^ "Meet That Poppy and Wonder If You Too Are Missing the Joke..
  76. ^ Poppy on Twitter, in Twitter. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  77. ^ That Poppy – Bubblebath EP – UQMUSIC, su uqmusicblog.com, 22 aprile 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2016).
  78. ^ a b (EN) Harriet Gibsone, Global grime, political struggle and a Chinese pop explosion – what will be 2017’s music trends?, su the Guardian, 5 gennaio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  79. ^ (EN) An Interview With the Ever-Mysterious Poppy, in Motherboard, 9 gennaio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  80. ^ Raining, Poppy on Disney Channel, 21 settembre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  81. ^ YouTube series I’m Poppy is as weird as its namesake star, in The Verge. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  82. ^ Cartoon Network, FULL EPISODES OF WE BARE BEARS ARE ON THE CARTOON NETWORK APP! DOWNLOAD FOR FREE!, 28 ottobre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  83. ^ Daya, Shawn Mendes & More Nominated for Tiger Beat's 19 Under 19, in Billboard. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  84. ^ World of Wonder on Twitter, in Twitter. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  85. ^ a b (EN) Here Are The Winners Of Our YouTuber Of The Year Awards 2015, in We The Unicorns. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  86. ^ Poppy - The Shorty Awards, su shortyawards.com. URL consultato il 31 ottobre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1214151778252018130006 · LCCN (ENno2016113561 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016113561