Streamy Awards

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Felicia Day con lo Streamy 2009 come migliore attrice in una webserie commedia

Gli Streamy Awards, comunemente noti come Streamys,[1] sono dei premi presentati annualmente dalla Dick Clark Productions e Tubefilter,[2] con la partecipazione della International Academy of Web Television (IAWTV), in riconoscimento all'eccellenza nel campo della creazione di webserie e Web TV, comprendenti regia, recitazione, produzione e sceneggiatura.[3] La cerimonia di consegna dei premi avviene a Los Angeles, e la selezione dei vincitori avviene in base al voto del pubblico.[4]

Sono stati i primi premi tenuti e presentati interamente in diretta streaming[5] e si dividono in oltre 30 categorie.[6][7][8]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Prima edizione (2009)[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione si è svolta il 28 marzo 2009 al Wadsworth Theatre di Los Angeles.

Neil Patrick Harris, vincitore dello Streamy 2009 come migliore attore in una webserie commedia

Seconda edizione (2010)[modifica | modifica wikitesto]

La seconda cerimonia annuale si è svolta all'Orpheum Theatre l'11 aprile 2010.[9] Condotta dall'attore Paul Scheer, è stata fortemente criticata per una serie di problemi tecnici, per la volgarità delle battute e per degli inconvenienti procurati da due streakers che sono saliti nudi sul palco e hanno interrotto i presentatori.[10] La presentazione di Chris Hardwick e Lisa Donovan è stata inoltre interrotta da Shay Carl Butler (di SHAYTARDS) e da "HiimRawn".[11] A causa della scarsa organizzazione e della pessima ricezione da parte del pubblico di questa edizione, la IAWTV ha cessato di produrre la cerimonia, che ha subito una interruzione di due anni, e ha creato dei propri premi, gli IAWTV Awards.[12]

Cast di Easy to Assemble, vincitore dello Streamy 2010

Terza edizione (2013)[modifica | modifica wikitesto]

La terza edizione è stata prodotta da Tubefilter insieme a Dick Clark productions.[14] Benché chiamata "terza edizione annuale", si è tenuta a distanza di tre anni dall'edizione precedente (2010). Tenutasi il 17 febbraio 2013 all'Hollywood Palladium di Los Angeles,[15] la premiazione è stata condotta da Chris Hardwick di Nerdist Industries;[16] in realtà, 19 dei 35 premi erano stati già annunciati prima della cerimonia.[17] Nello spettacolo di premiazione si sono esibiti Soulja Boy, Shontelle (con Lisa Lavie, Kurt Hugo Schneider, Sam Tsui e Savannah Outen), Boyce Avenue, Vanilla Ice (con Mike Tompkins e Chester See).

Quarta edizione (2014)[modifica | modifica wikitesto]

  • Best Comedy Web Series: My Drunk Kitchen
  • Best Drama Web Series: The Lizzie Bennet Diaries
  • Best Companion Web Series: Vandaveon and Mike (Key & Peele)
  • Best Animated Web Series: RWBY
  • Best Action or Sci-Fi Series: Video Game High School
  • Best First-Person Series: Jenna Marbles
  • Best Non-Fiction or Reality Series: Comedians in Cars Getting Coffee
  • Best Live Event: #Tubeathon 2013
  • Best International Series: Noob
  • Best Beauty: Missglamorazzi
  • Best Dance Series: Jabbawockeez
  • Best Fashion: Bethany Mota
  • Best Food and Cousine: Epic Meal Time
  • Best Gaming: Smosh Games
  • Best Health and Wellness: Blogilates
  • Best Kids and Family: Kids React
  • Best News and Current Events: SourceFed
  • Best Pranks: Jack Vale
  • Best Educational: Vsauce
  • Best Sport: Red Bull
  • Best Indie: Little Horribles
  • Best Brand Campaign: Need For Speed: Ken Block's Gymkhana Six
  • Best Public Service: YouTube Stars Talk Health Care at the White House
  • Best Television Show: Tonight Show Starring Jimmy Fallon
  • Audience Choice: EnchufeTV
  • Best Direction: Matt Arnold e Freddie Wong (Video Game High School)
  • Best Writing: Nice Peter, EpicLLOYD, Zach Sherwin, Dante Cimadamore, Mike Betette (Epic Rap Battles of History)
  • Best Male Actor in a Comedy Web Series: David Milchard (Convos With My 2-Year-Old)
  • Best Female Actor in a Comedy Web Series: Mamrie Hart (You Deserve A Drink)
  • Best Male Actor in a Dramatic Web Series: Joey Graceffa (Storytellers)
  • Best Female Actor in a Dramatic Web Series: Ashley Clements (The Lizzie Bennet Diaries)
  • Best Ensemble Cast in a Web Series: Video Game High School
  • Best Collaboration: Zach Galifianakis e Barack Obama (Between Two Ferns)
  • Audience Choice: Tyler Oakley
  • Best Editing in a Web Series: Kids React (Dan Seibert, Justin Reager, Benny Fine, Rafi Fine, Jordan Towles)
  • Best Cinematography in a Web Series: Devinsupertramp (Devin Graham)
  • Best Visual Effects in a Web Series: Action Movie Kid (Daniel Hashimoto)
  • Best Original Score: Jeff Williams (RWBY)
  • Best Song: Whistle While I Work It (Chester See)
  • Best Coreography: Mortal Kombat: Legacy II (Garrett Warren e Larnell Stovall)
  • Best Cover Song: Pentatonix (Daft Punk Mashup)
  • Best Music Video: Goku vs Superman, Epic Rap Battles of History
  • Best Musical Artist: Lindsey Stirling
  • Best Costume Design: Epic Rap Battles of History (Sulai Lopez)
  • Best Vine Comedian: DeStorm Power
  • Best Vine Creativity: Zach King
  • Viner of the Year: Brittany Furlan

Quinta edizione (2015)[modifica | modifica wikitesto]

La quinta edizione è stata trasmessa in diretta su VH1.[18]

  • Entertainer of The Year: Cameron Dallas
  • Show of The Year: Fouseytube
  • Animated: Cyanide & Happiness
  • Breakout Creator: Matthew Santoro
  • Comedy: Flula
  • Drama: Blackboxtv
  • First Person: Iisuperwomanii
  • Indie: Eat Our Feelings
  • International: Racka Racka
  • Non-Fiction: Good Mythical Morning
  • Spin-off: The Tonight Show Starring Jimmy Fallon: Backstage
  • Action or Sci-Fi: Corridor Digital
  • Beauty: Gigi Gorgeous
  • Documentary or Investigative: Atari: Game Over
  • Fashion: Lauren Elizabeth
  • Food: Epic Meal Time
  • Gaming: PewDiePie
  • Health And Wellness: Blogilates
  • Kids And Family: What's Up Moms
  • Lifestyle: Ijustine
  • News And Culture: The Young Turks
  • Pranks: Prankvsprank
  • Science or Education: Vsauce
  • Sports: Dude Perfect
  • Actor: James Van Der Beek (Adi Shankar's Bootleg Universe)
  • Actress: Colleen Ballinger (Miranda Sings)
  • Collaboration: Nice Peter, Epiclloyd, Grace Helbig, Hannah Hart (Epic Rap Battles of History)
  • Dance: Dominic “d-Trix” Sandoval
  • Ensemble Cast: Video Game High School
  • Breakthrough Artist: Shawn Mendes
  • Cover Song: “weird Al” Yankovic, Foil (Lorde)
  • Original Song: Alessia Cara, Here
  • Cinematography: Devin Super Tramp, Devin Graham
  • Costume Design: Sulai Lopez (Epic Rap Battles of History)
  • Directing: Matt Arnold, Freddie Wong (Video Game High School)
  • Editing: Andrew Sherman, Ryan Moulton, Daniel Turcan, Peter Shukoff (Epic Rap Battles of History)
  • Visual And Special Effects: Sam Gorski, Niko Pueringer, Jake Watson (Corridor Digital)
  • Writing: Mamrie Hart (You Deserve A Drink)
  • Short Form Comedy: Logan Paul
  • Short Form Creativity: Snapperhero
  • Snapchat Storyteller: Shaun Mcbride (Shonduras)
  • Viner: King Bach
  • Brand Campaign: Roman Atwood, Crazy Plastic Ball Prank #withdad (Nissan)
  • Social Good Campaign: #proudtolove, Marriage Equality And Lgbt Pride Month

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il nome è un riferimento alla tecnologia dello streaming
  2. ^ Sono stati ideati dai produttori esecutivi Drew Baldwin, Brady Brim-DeForest e Marc Hustvedt di Tubefilter e Joshua Cohen e Jamison Tilsner di Tilzy.tv. Cfr.
    (EN) Virginia Heffernan, California Streamin’: A Night for Web Serials, New York Times, 31 marzo 2009. URL consultato il 25 maggio 2011.
    (EN) Alexia Tsotsis, Web TV's Streamy Awards: Next Year It Could Be You Up There, LA Weekly, 30 marzo 2009. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2009).
  3. ^ (EN) David Sarno, The Streamy Awards will recognize the best online TV, LA Times, 19 dicembre 2008. URL consultato il 24 maggio 2011.
  4. ^ The Streamy Awards will recognize the best online T, in Los Angeles Times, 19 dicembre 2008.
  5. ^ Jamie Wetherbe, Get Streamy (PDF)[collegamento interrotto], Geek Monthly, March 2009.
  6. ^ Winners Circle, tubefilter. URL consultato il 23 maggio 2010.
  7. ^ Watch Out, Emmys, Here Come the Streamys, The Wrap, 15 marzo 2009. URL consultato il 18 settembre 2009.
  8. ^ The Streamy Awards: Three cheers for online TV!, in Entertainment Weekly, 30 marzo 2009. URL consultato il 18 settembre 2009.
  9. ^ Streamy Awards 2010: tutti i vincitori, CineTivù, 14 aprile 2010. URL consultato il 25 maggio 2011.
  10. ^
  11. ^ iJustine, 2010 Streamy Awards, iJustine.com, 12 aprile 2010. URL consultato il 4 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2013).
  12. ^ Aymar Jean Christian, On Giving the Streamys (and the IAWTV) a Chance, Televisual, 17 dicembre 2012. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  13. ^ La menzione speciale è stata conferita da una giuria dello IAWTV anziché dal pubblico della manifestazione. Visionary Award, The Streamy Awards. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011).
  14. ^ Alex Ben Block, Dick Clark Productions Joins Tubefilter to Produce Streamy Awards, The Hollywood Reporter, 5 agosto 2011. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  15. ^ The Streamy Awards 3rd Annual Nominees, su streamys.org. URL consultato il 17 dicembre 2013.
  16. ^ Matthew Manarino, THE NERDIST’S CHRIS HARDWICK TO HOST THE THIRD ANNUAL STREAMY AWARD, New Media Rockstars, 17 gennaio 2013. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  17. ^ Sam Gutelle, SourceFed Helps Celebrate Pre-Announced Streamys Winners, Tubefilter, 14 febbraio 2013. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  18. ^ Hurwitz, Daniel. "And the 2015 Streamy Awards nominees are ...", USA Today, August 12, 2015

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Internet Portale Internet: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di internet