Muhammad Wilkerson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muhammad Wilkerson
Muhammad Wilkerson.jpg
Wilkerson nel 2013.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 143 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Defensive End
Squadra Stemma New York Jets New York Jets
Carriera
Giovanili
Temple University Temple Owls
Squadre di club
2011- Stemma New York Jets New York Jets
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 1
All-Pro 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 gennaio 2016

Muhammad Wilkerson (Linden, 22 ottobre 1989) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di defensive end per i New York Jets della National Football League. Fu scelto dai Jets nel corso del primo giro (30° assoluto) del Draft NFL 2011. Al college ha giocato a football a Temple.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

New York Jets[modifica | modifica wikitesto]

Wilkerson fu scelto dai New York Jets come trentesimo assoluto nel Draft NFL 2011[1][2]. Fu il quarto giocatore proveniente da Temple ad essere scelto dai Jets, dopo Mike Stromberg, Joe Klecko e Dave Yovanovits[3]. Egli inoltre fu la scelta più alta degli Owls dai tempi di Paul Palmer, scelto come 19° assoluto nel Draft 1987[4]. Il capo-allenatore Rex Ryan affermò a più riprese che Wilkerson avesse caratteristiche simili a Trevor Pryce. Wilkerson firmò un contratto quadriennale dal valore di 7,4 milioni di dollari il 30 luglio 2011[5].

Wilkerson mise a segno il primo sack in carriera il 18 settembre 2011 sul quarterback dei Jacksonville Jaguars Luke McCown nella end zone causando una safety[6]. Wilkersin concluse la sua stagione da rookie giocando tutte e 16 le gare della stagione da titolare con 49 tackle, 3 sack ed un fumble forzato.

Nella settimana 3 della stagione 2013, Wilkerson mise a segno due sack su EJ Manuel nella vittoria sui Buffalo Bills[7]. La sua stagione si concluse con un nuovo primato personale di 10,5 sack, venendo inserito nel Second-team All-Pro[8] e votato al 42º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[9].

Nella settimana 2 del 2014, Wilkerson fu espulso per condotta anti-sportiva per avere preso a pugni un giocatore dei Green Bay Packers. Il lunedì successivo mise a segno i primi 1,5 sack stagionali su Jay Cutler dei Bears[10]. Nella settimana 14 mise a segno un sack nella end zone su Teddy Bridgewater dei Vikings, facendo registrare una safety. A fine anno fu inserito al 74º posto nella NFL Top 100[11]

Nel 2015, Wilkerson fu convocato per il primo Pro Bowl in carriera ed inserito nel Second-team All-Pro dopo un nuovo primato personale di 12 sack stagionali[12].

Il 1º marzo 2016, i Jets applicarono su Wilkerson la franchise tag, garantendogli un contratto di 15,07 milioni di dollari per la stagione a venire[13].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2015
2013, 2015

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 77
Partite da titolare 76
Tackle totali 301
Sack 36,5
Intercetti 1
Fumble forzati 9

Statistiche aggiornate alla stagione 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Jets go safe route with Wilkerson", webcitation.org.
  2. ^ (EN) 2011 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2 maggio 2011. URL consultato il 28 settembre 2012.
  3. ^ (EN) "Jets select Temple DL Wilkerson at No. 30", webcitation.org.
  4. ^ (EN) "Jets take Temple's Wilkerson in first round", webcitation.org.
  5. ^ (EN) "Jets officially sign Santonio Holmes", webcitation.org.
  6. ^ (EN) "Sanchez, defense lead Jets past Jaguars, 32-3", webcitation.org.
  7. ^ (EN) Game Center: Buffalo 20 New York 27, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  8. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  9. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 11 giugno 2014. URL consultato il 12 giugno 2014.
  10. ^ (EN) Game Center: Chicago 27 New York 19, NFL.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 23 settembre 2014.
  11. ^ (EN) Top 100 Players of 2015, NFL.com, 21 maggio 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  12. ^ (EN) 2016 Pro Bowl roster, NFL.com, 22 dicembre 2015. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  13. ^ (EN) Franchise tag tracker: Who's been tagged?, NFL.com, 1º marzo 2016. URL consultato il 2 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]