Anthony Castonzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anthony Castonzo
Anthony Castonzo.JPG
Castonzo con gli Indianapolis Colts nel 2016
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 201 cm
Peso 141 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Offensive tackle
Squadra Indianapolis Colts
Carriera
Giovanili
2007–2010 Boston College Eagles
Squadre di club
2011 Indianapolis Colts
Statistiche
Partite 116
Partite da titolare 116
Statistiche aggiornate al 10 gennaio 2019

Anthony Salvatore Castonzo (Des Plaines, 9 agosto 1988) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di offensive tackle per gli Indianapolis Colts della National Football League. Fu scelto dai Colts nel corso del primo giro del Draft NFL 2011. Al college ha giocato a football a Boston College.

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Diventato il primo true freshman a giocare come titolare nella offensive line al Boston College da Paul Zukauskas nel 1998, Castonzo aiutò a permettere agli avversari solo 61 placcaggi per perdita di yard (quinto nel Paese) e 22 sack nel 2007. Proteggendo il quarterback Matt Ryan giocando come offensive tackle destro, Castonzo aiutò gli Eagles a raggiungere le 5.924 yard totali in attacco. Di conseguenza, Castonzo venne inserito tra i migliori freshman della ACC da The Sporting News e venne nominato All-American dalla Football Writers Association of America.[1]

Nel 2008, prima dell'inizio della sua stagione come sophomore, Castonzo venne spostato a tackle sinistro e giocò tutte le 14 partite come titolare. Boston College si classifico in 25ª posizione nel Paese per tackle per perdita di yard (4,77) e 49ª per sack permessi (1,69). Castonzo venne inserito nella formazione ideale All-Sophomore da College Football News..[2]

Nel pre-stagione del 2009, Castonzo venne classificato come nono tackle migliore da Rivals.com.[3] Dopo una stagione da junior, Castonzo venne inserito nella formazione ideale All-ACC del 2009. Castonzo stabilì un nuovo record per partite da titolare (54 consecutive) a Boston College.

Riconoscimenti vinti[modifica | modifica wikitesto]

  • Seconda formazione ideale All-ACC (2008)
  • Formazione ideale All-ACC (2009, 2010)

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Indianapolis Colts[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Castonzo fu scelto dagli Indianapolis Colts con la 22ª scelta assoluta del Draft NFL 2011[4]. Fu il terzo offensive tackle scelto nel draft, dopo Tyron Smith e Nate Solder. Egli divenne l'offensive tackle sinistro titolare dei Colts per la stagione 2011. Durante la sua stagione da rookie, Castonzo partì come titolare in 12 gare, permettendo solamente sei sack e 28 quarterback pressure. I Colts terminarono la stagione con un record di 2–14 a causa dell'assenza del quarterback titolare Peyton Manning.

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua seconda stagione, Castonzo giocò come titolare tutte le gare dei Colts che si qualificarono ai play-off con un record di 11–5. Castonzo permise dieci sack e 58 quarterback pressure.

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2013 Castonzo partì come titolare in 16 gare consecutive e aiutò i Colts a vincere la AFC South con un record di 11–5. Castonzo permise solo quattro sack e 62 quarterback pressure.

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 aprile 2014, I Colts decisero di prolungare a cinque anni il suo contratto da rookie con una clausola da $7,438 milioni.[5] Nella partita dell'undicesimo turno Castonzo segnò il suo primo touchdown su ricezione in carriera, su un passaggio da una yard da Andrew Luck. Nel 2014 partì in tutte le 16 partite come titolare e giocò 1.115 snap, il maggior numero per un offensive lineman nella NFL.[6] I Colts terminarono la stagione 2014 con un record di 11–5 e il titolo della division. Castonzo concesse solamente due sack e 36 pressioni sul quarterback.

Stagione 2015[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 settembre 2015, Castonzo firmò un contratto da quattro anni per $43,81 milioni con i Colts. Castonzo giocò come titolare in dieci partite, poi soffrì di un infortunio al ginocchio che lo costrinse a saltare quattro partite.[7] Terminò la stagione con tredici presenze da titolare e i Colts finirono la stagione secondi nella division con un record di 8–8.

Stagione 2016[modifica | modifica wikitesto]

Castonzo partì come titolare in tutte le sedici partite. I Colts finirono terzi nella AFC South con un record di 8–8.

Stagione 2017[modifica | modifica wikitesto]

Castonzo partì come titolare in tutte le sedici partite. I Colts finirono terzi nella AFC South con un record di 4–12 a causa dell'assenza del quarterback Andrew Luck.

Stagione 2018[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver saltato le prime cinque partite a causa di un infortunio, Castonzo disputò da titolare tutte le rimanenti undici partite della stagione 2018. La linea offensiva dei Colts si dimostrò tra la più solide della lega, permettendo solamente 18 sack agli avversari, e permettendo al running back Marlon Mack di far registrare 908 yard corse e nove touchdown. I Colts terminarono la stagione regolare con un record di 10–6, aggiudicandosi il secondo posto nella division e la prima partecipazione ai play-off dal 2014.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AON Insurance/FWAA Freshman All-America Team 2007, FWAA, 7 gennaio 2008.
  2. ^ Richard Cirminiello, 2008 CFN All-Sophomore Team, in College Football News, 11 dicembre 2008. URL consultato il 1º novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2012).
  3. ^ Olin Buchanan, Tom Dienhart, David Fox, Mike Huguenin e Steve Megargee, Preseason offensive tackle power rankings, in Rivals.com, 22 agosto 2009.
  4. ^ (EN) 2011 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 2 maggio 2011. URL consultato il 28 settembre 2012.
  5. ^ Mike Wells, Colts exercise Castonzo's option, in ESPN.com, 28 aprile 2014. URL consultato l'8 agosto 2015.
  6. ^ Kevin Bowen, Anthony Castonzo Plays The Most Snaps Of Any NFL Offensive Lineman, in colts.com, 11 febbraio 2015. URL consultato l'11 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2015).
  7. ^ Anthony Castonzo out with knee sprain, su Indystar.com, 23 novembre 2015. URL consultato il 13 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]