T.J. Ward

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
T.J. Ward
T. J. Ward.JPG
Ward nel 2014.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 96 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Safety
Squadra Stemma Denver Broncos Denver Broncos
Carriera
Giovanili
Stemma Oregon Ducks Oregon Ducks
Squadre di club
2010-2013 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns
2014- Stemma Denver Broncos Denver Broncos
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 3 settembre 2015

Terrell Ray Ward Jr. (San Francisco, 12 dicembre 1986) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di safety per i Denver Broncos della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del secondo giro (38º assoluto) del Draft NFL 2010 dai Cleveland Browns. Al college ha giocato a football ad Oregon.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Cleveland Browns[modifica | modifica wikitesto]

Ward fu scelto dai Cleveland Browns nel corso del secondo giro del Draft 2010[1]. Nella sua stagione da rookie disputò tutte le 16 gare come titolare, facendo registrare 23 tackle e 2 intercetti. Nella stagione 2011, causa di un infortunio Ward disputò sole otto partite con 39 tacke il primo sack in carriera. Nel 2012 disputò 14 partite con 68 tackle, 1 sack e un intercetto nella gara della settimana 15 contro i Washington Redskins[2].

Nella settimana 3 della stagione 2013, i Browns ottennero la loro prima vittoria stagionale con Ward che mise a segno un intercetto su Christian Ponder[3]. Il secondo intercetto stagionale lo fece registrare due settimane dopo su Jeff Tuel dei Buffalo Bills ritornandolo per 44 yard in touchdown[4][5]. La sua stagione si concluse con 112 tackle e 2 intercetti, venendo inserito nel Second-team All-Pro[6] e convocato per il Pro Bowl al posto di Earl Thomas, impegnato coi Seattle Seahawks nel Super Bowl XLVIII. Fu inoltre votato all'82º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[7].

Denver Broncos[modifica | modifica wikitesto]

L'11 marzo 2014, Ward firmò coi Denver Broncos un contratto quadriennale del valore di 23 milioni di dollari, 14 milioni dei quali garantiti.[8]. Il primo sack con la nuova maglia lo mise a segno nella settimana 3 su Russell Wilson, ma i Broncos furono sconfitti ai supplementari dai Seahawks[9]. A fine anno fu convocato per il secondo Pro Bowl in carriera dopo avere terminato la sua prima stagione in Colorado con 60 tackle, 2 intercetti e un nuovo primato personale di 2 sack[10].

Il 3 settembre 2015, Ward fu sospeso per la prima gara dell'imminente stagione per avere violato le politiche di comportamento della lega[11].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2013, 2014
2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 69
Partite da titolare 69
Tackle 416
Sack 5,5
Intercetti 7
Fumble forzati 5

Statistiche aggiornate alla stagione 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2010 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 23 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Game Center: Washington 38 Cleveland 21, NFL.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Game Center: Cleveland 34 Minnesota 31, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  4. ^ (EN) Game Center: Buffalo 24 Cleveland 37, NFL.com, 3 ottobre 2013. URL consultato il 4 ottobre 2013.
  5. ^ Nfl, Cleveland sorprende ancora. Perde Hoyer, ma vola in vetta, La Gazzetta dello Sport, 4 ottobre 2013. URL consultato il 6 ottobre 2013.
  6. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  7. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 14 maggio 2014. URL consultato il 15 maggio 2014.
  8. ^ (EN) T.J. Ward, Denver Broncos strike deal, NFL.com, 11 marzo 2014. URL consultato l'11 marzo 2014.
  9. ^ (EN) Game Center: Denver 20 Seattle 26, NFL.com, 22 settembre 2014. URL consultato il 22 settembre 2014.
  10. ^ (EN) Complete Pro Bowl Roster, NFL.com, 23 dicembre 2014. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  11. ^ (EN) Broncos safety T.J. Ward suspended one game, NFL.com, 3 settembre 2015. URL consultato il 3 settembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]