Michael Hutter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Hutter
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Michael Hutter
Ring name Agent B
Agent D
Derrick Bateman
Ethan Carter III
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Cleveland
18 marzo 1983
Altezza 183 cm
Peso 93 kg
Allenatore J-Rocc
Debutto 2002
Progetto Wrestling

Michael Hutter (Cleveland, 18 marzo 1983) è un wrestler e attore statunitense.

È sotto contratto con la Total Nonstop Action Wrestling (TNA) e si esibisce ad Impact Wrestling con il ring name di Ethan Carter III.

Carriera nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Circuiti indipendenti[modifica | modifica sorgente]

Hutter combatte principalmente nelle federazioni indipendenti dell'Ohio. Combatte contro Vincent Noting ma finisce in un no-contest in uno show dell'Absolute Intense Wrestling il 22 ottobre 2006. Combatte anche per la Pro Wrestling Ohio dove fa il suo debutto poco dopo sotto il nome di "Deviant" Michael Hutter. Inizia subito un feud con Josh Prohibition e Johnny Gargano e sconfigge entrambi il 13 novembre in coppia con Jason Bane. Fa la sua ultima apparizione in federazione perdendo il match valido per il 1st contender al PWO Heavyweight Championship contro Prohibition. Hutter fa il suo debutto in Ohio Valley Wrestling (OVW) il 27 marzo 2007 perdendo Tony Braddock in un dark match. La settimana successiva subisce un'altra sconfitta per mano di Mike Mondo. Cambia il suo nome in Mike Hutter e compete in diversi dark match in coppia con Dolph Ziggler e Caylen Croft contro Mike Kruel, Vladimir Kozlov e Boris Alexiev in un six-man tag team match poi perde ancora contro Mike Mondo. Il 25 aprile in coppia con TJ Dalton e Jamin Olivencia sconfigge Pat Buck, Johnny Punch e Braddock ma poi perde contro Dal Elettrico nel dark mmatch del 2 maggio. Nella sua ultima apparizione in OVW, viene sconfitto in un gauntlet match dallo United States Champion Montel Vontavious Porter. Il 27 giugno, Hutter sconfigge The Belgian Brawler e Apocalypse in uno show della Derby City Wrestling. Il 9 dicembre 2007, la Firestorm Pro Wrestling organizza un torneo a sei round per decretare il nuovo Firestorm Pro Heavyweight Champion al quale Hutter partecipa. Accede alla finale e la vince eliminando tutti gli altri cinque partecipanti e vincendo il titolo.

WWE[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006, Hutter appare a WWE Heat in squadra con Chris Cronus perdendo contro Viscera e Charlie Haas.

Florida Championship Wrestling (2009 - 2011)[modifica | modifica sorgente]

Hutter fa il suo debutto in Florida Championship Wrestling (FCW) il 9 febbraio 2009 sotto il nome di Mike Hutter perdendo contro Drew McIntyre. Il 19 febbraio cambia il suo nome in Derrick Bateman ma perde contro Scotty Goldman e DJ Gabriel. Successivamente cambia il suo nome in Agent D ed entra a far parte della stable dei Washington's Secret Service insieme ad Agent T e Agent J. A giugno, ricambia il nome in Derrick Bateman e perde contro DJ Gabriel. Dopo una pausa per infortunio, Bateman ritorna in FCW nel 2010 in squadra con Adam Handerson perdendo contro Husky Harris e Bo Rotundo. Il 12 agosto 2010, Hutter e Johnny Curtis vincono gli FCW Florida Tag Team Championship contro Donny Marlow e Brodus Clay, i Los Aviadores (Hunico ed Epico) in un three-way tag team match. Dopo un regno di tre mesi, Bateman e Curtis perdono i titoli contro Wes Brisco e Xavier Woods il 4 novembre. Rimane in FCW fino a luglio, poi passa in pianta stabile alla WWE.

NXT (2010 - 2013)[modifica | modifica sorgente]

Durante la puntata finale della terza stagione di NXT, viene annunciato che Bateman parteciperà alla quarta stagione di NXT con Daniel Bryan come mentore. Fa il suo debutto sul ring la settimana dopo perdendo contro Alberto Del Rio e Conor O'Brian. Perde il suo primo match singolo il 14 dicembre contro Alberto Del Rio che lo chiude nella sua presa di sottomissione. Rimane ad NXT fino a febbraio, quando partecipa ad un triple treath match contro Brodus Clay e Johnny Curtis ma viene sconfitto quando è lui ad essere schienato da Curtis, che vince il match. A fine puntata, viene eliminato non riuscendo ad accedere alla finale della quarta stagione di NXT.

Durante la puntata di NXT del 28 giugno della quinta stagione, Bateman, a sorpresa, viene annunciato come nuovo partecipante e il suo Pro sarà Daniel Bryan. Il 5 luglio, in coppia con il suo Pro Daniel Bryan, sconfigge Titus O'Neil e Darren Young. Due settimane dopo, effettua un Turn Heel insultando Titus O'Neil e con il quale inizierà una rivalità. Il 16 agosto, presenta la sua nuova manager, Maxine ex rookie della terza stagione del programma, che lo aiuta a vincere il rematch con Titus O'Neil. Il 18 novembre, è ospite nella puntata settimanale di SmackDown dove ha un match contro Ted DiBiase dal quale però esce sconfitto. Ha una rivalità anche con Johnny Curtis per conquistare Maxine e i due si sfideranno in vari match. Effettuerà poi un Turn Face. Il 13 giugno, perde in coppia con Percy Watson contro Curt Hawkins e Tyler Reks. Questa è stata l'ultima puntata di NXT Redemption che ha visto Bateman uscire come vincitore non ufficiale della competizione dato che, anche se mai nominato un vincitore reale, Young e O'Neil erano già parte integrante del roster di SmackDown e lì si esibivano costantemente già prima della fine del programma.

Nonostante la vittoria, Bateman non approda nel roster principale, ma rimane ad NXT per allenarsi e debutta nella sesta stagione, che aveva visto tutti gli atleti della FCW venire promossi ad NXT. Il 27 giugno, sconfigge Johnny Curtis. Lotterà sempre più raramente e incassando sempre sconfitte da Antonio Cesaro, e subirà un infortunio al ginocchio che lo terrà fuori dalle scene per diversi mesi. Era in programma un nuovo debutto per Bateman come "The U.S.A. Guy", ma ciò non si è mai verificato a causa dei lunghi tempi di recupero. Dopo il suo ritorno, lotta contro Big E Langston perdendo in meno di un minuto e, a giugno 2013, la WWE decide di rescindere il suo contratto.

Ritorno nei circuiti indipendenti[modifica | modifica sorgente]

Bateman ritorna nei circuiti indipendenti lottando come Michael Hutter nella Absolute Intense Wrestling, battendo Tim Donst al suo ritorno il 30 giugno.

Nel Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Mosse finali[modifica | modifica sorgente]
Mosse caratteristiche =[modifica | modifica sorgente]
Managers[modifica | modifica sorgente]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Absolute Intense Wrestling

Firestorm Pro Wrestling

Florida Championship Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 139° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2012)

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]