The House of the Devil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The House of the Devil
The House of the Devil.jpg
Logo del film.
Titolo originale The House of the Devil
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2009
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere orrore, thriller
Regia Ti West
Sceneggiatura Ti West
Produttore Josh Braun, Roger Kass, Larry Fessenden, Peter Phok, Derek Curl (co-produttore)
Produttore esecutivo Malik B. Ali, Badie Ali, Hamza Ali, Greg Newman
Casa di produzione MPI Media Group, Constructovision, RingTheJing Entertainment, Glass Eye Pix
Fotografia Eliot Rockett
Montaggio Ti West
Effetti speciali John Loughlin (supervisore)
Musiche Jeff Grace
Scenografia Jade Healy
Costumi Robin Fitzgerald
Trucco Ozzy Alvarez, Danielle Noe
Interpreti e personaggi

The House of the Devil è un film del 2009 scritto, diretto e montato da Ti West.

Combinando elementi dai sottogeneri slasher e casa stregata, viene usato il "panico del satanismo" degli anni '80 come elemento centrale della trama. Il film cerca di creare lo stile dei film horror anni '70 e '80, usando tecniche di ripresa e tecnologia similari a quelle in uso all'epoca.

Nei titoli d'apertura viene fatto sapere che il film è ispirato a eventi reali, una tecnica molto in voga in produzioni indipendenti d'effetto degli anni '70 e '80 come Amityville Horror e Non aprite quella porta, sebbene per questi film è stato in seguito provato che la veridicità storica alla base sia parziale o nulla.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

The House of the Devil nasce come omaggio alle produzioni cinematografiche a basso costo degli anni '80, di cui riprende lo stile visivo e di narrazione.[2][3][4] A contribuire alla realizzazione del film, i produttori Peter Phok e Larry Fessenden per la Glass Eye Pix, già nota per prodotti simili come Satan Hates You e I Sell the Dead, e gli indipendenti Roger Kass e Josh Braun.[5][6]

Promozione[modifica | modifica sorgente]

Il 31 ottobre 2008 è stata pubblicata una versione semidefinitiva della locandina ufficiale.[5]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film ha gareggiato alla 25ª edizione degli Independent Spirit Awards svoltasi il 5 marzo 2010 a Los Angeles, all'interno della categoria Producers Award per produttori di film indipendenti, con Larry Fessenden rappresentante sia di The House of the Devil che di I Sell the Dead. Il premio è poi andato a Karin Chien per The Exploding Girl e Santa Mesa.

Dopo aver debuttato su Amazon.com il 1º ottobre 2009 come video on demand, il 30 dello stesso mese è uscito nel circuito cinematografico americano in distribuzione limitata[7][8].

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il sito di recensioni Splatter Container lo considera un prodotto «solido» sebbene il soggetto alla base della "babysitter in pericolo" sia stato sfruttato in numerosi film, inoltre West è stato capace «di ricostruire tutto un mondo coerente sia nel linguaggio che nelle immagini» riuscendo nell'intento di riprendere lo stile che caratterizzava i film del periodo anni '70-'80.[9]

Secondo lo scrittore Elvezio Sciallis, non si tratta di un film «che omaggia gli anni ottanta, ma è un film degli anni '80»; in accordo anche con quanto scritto da Horror Blogosfere, che nonostante critica il finale decisamente scontato, esso «rimane in perfetta sintonia con tutto il costrutto diegetico fin lì sviluppato, con non pochi twist e sequenze di adrenalinica presa»[10] anche in virtù del fatto che essendo collegato «direttamente ai setta-movies degli anni '70-'80 non ci può essere ovviamente nulla di nuovo»[11].

Edizione casalinga[modifica | modifica sorgente]

L'edizione DVD e Blu-Ray Disc di The House of the Devil è stata pubblicata sul mercato casalingo americano il 2 febbraio 2010 da Dark Sky Films.[12]

I contenuti speciali disponibili nel DVD sono[12]:

  • Trasferimento a modalità Widescreen con audio 5.1
  • Commenti audio sul film di Ti West, Donahue, Larry Fessenden, Peter Shock e Graham Reznick
  • Documentari dedicati ai "dietro le quinte", In The House of the Devil, Behind The House of the Devil *** Scene eliminate
  • Trailer cinematografico

I contenuti speciali disponibili nel Blu Ray sono[12]:

  • Commento audio del regista e dell'attrice Donahue
  • Documentario dedicato ai "dietro le quinte", In The House of the Devil
  • Trailer cinematografico

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Brian Matus. RAISING HELL: Style vs. Substance in THE HOUSE OF THE DEVIL. Fangoria, 03-11-2009.
  2. ^ (EN) Sam Zimmerman. Terrifyingly Gnarly #18 – HOUSE OF THE DEVIL’s A.J. BOWEN. Fangoria, 28-10-2009.
  3. ^ (EN) New Viral Ad: The House of the Devil -- Looking for a Babysitter
  4. ^ (EN) Scott Tobias. The New Cult Canon: The House of the Devil. AV Club, 25-02-2010.
  5. ^ a b (EN) Todd Brown. Teaser Poster And Details For Ti West's HOUSE OF THE DEVIL. Twitch, 31-10-2008 (ultimo accesso il 03-11-2010).
  6. ^ (EN) Cult director Larry Fessenden joins East Coast Fango con. Imdb, 23-10-2008, (ultimo accesso il 03-11-2010).
  7. ^ The House of the Devil di Ti West. Horror Blogosfere, 26-08-2009 (ultimo accesso il 03-11-2010).
  8. ^ The House of the Devil - Nei Cinema Usa il 30 ottobre. Splatter Container, 30-09-2009 (ultimo accesso il 03-11-2010).
  9. ^ The House of the Devil (2009) - Recensione. Splatter Container, 01-09-2010 (ultimo accesso il 03-11-2010).
  10. ^ The House of the Devil di Ti West e l'estetica horror degli anni '80. Horror Blogosfere, 29-03-2010 (ultimo accesso il 03-11-2010).
  11. ^ The House of the Devil al Tribeca Film Festival. Horror Blogosfere, 19-04-2009 (ultimo accesso il 03-11-2010).
  12. ^ a b c (EN) The House Of The Devil DVD, Blu-Ray Details. Shock Till You Drop, 02-12-2009 (ultimo accesso il 03-11-2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema