Mauro Ramos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mauro Ramos
Nome Mauro Ramos de Oliveira
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 180[1] cm
Peso 76[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1967
Carriera
Squadre di club1
1947 Sanjoanense ? (?)
1948-1959 San Paolo 444 (0)
1960-1967 Santos 354 (1)
Nazionale
1949-1962 Brasile Brasile 20 (0)[2]
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Oro Svezia 1958
Oro Cile 1962
Transparent.png Campeonato Sudamericano de Football
Oro Brasile 1949
Argento Argentina 1959
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mauro Ramos de Oliveira, noto come Mauro Ramos o semplicemente Mauro[3] (Poços de Caldas, 30 agosto 1930Poços de Caldas, 18 settembre 2002), è stato un calciatore brasiliano, di ruolo difensore.

Definito da Gianni Brera il miglior libero nella storia del calcio,[3] ha legato la propria carriera al São Paulo e al Santos, totalizzando oltre 800 presenze (con una sola rete, realizzata durante la militanza nel Santos).

Con la Nazionale brasiliana ha collezionato 20 presenze,[2] partecipando al Mondiale 1954 e vincendo le edizioni 1958 e 1962, quest'ultima da capitano.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

San Paolo: 1948, 1949, 1953, 1957
Santos: 1960, 1961, 1962, 1964, 1965
San Paolo: 1959
Santos: 1963, 1964, 1966
Santos: 1961, 1962, 1963, 1964, 1965

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 1962, 1963
Santos: 1962, 1963
Santos: 1968

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1949
1958, 1962
1963

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Cup Champions Squads 1930-2006, Rec.Sport.Soccer Statistics Foundation. URL consultato il 5 marzo 2016.
  2. ^ a b (EN) Mauro Ramos, National Football Teams. URL consultato il 5 marzo 2016.
  3. ^ a b Gianni Brera, Il furore sportivo sovietico ci mancherà, in la Repubblica, 1º luglio 1992. URL consultato il 5 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]