Lazy Town

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lazy Town
LazyTown Logo.jpg
Titolo originaleLazy Town (Latibær)
PaeseIslanda, Regno Unito
Anno2004-2014
Formatoserie TV
Genereper bambini
Stagioni4
Episodi104
Durata23 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Crediti
IdeatoreMagnús Scheving
Interpreti e personaggi
Voci e personaggi
Doppiatori e personaggi
ProduttoreRaymond P. Le Gué
Produttore esecutivoMagnús Scheving, Ragnheiður Melsteð, Raymond P. Le Gué, Mark Read, Brown Johnson, Kay Wilson Stallings
Casa di produzioneLazyTown Entertainment
Prima visione
Prima TV originale
Dal16 agosto 2004
Al13 ottobre 2014
Rete televisivaSjónvarpið
Nickelodeon
Prima TV in italiano
Dal12 settembre 2005
Al2015
Rete televisivaDisney Channel
Rai 3
Cartoonito

Lazy Town è una serie televisiva per bambini islandese, mandata in onda dal 2004 al 2014 sulla rete Sjónvarpið.

Magnús Scheving è produttore e regista della serie e autore e interprete delle canzoni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sportacus, interpretato da Magnús Scheving

Magnús Scheving, islandese, campione europeo di ginnastica e fitness, è l'interprete principale della serie Lazy Town, dove indossa i panni di Sportacus, un supereroe baffuto e iperattivo che insegna agli abitanti di Lazy Town ("la città dei pigri") l'importanza di una sana alimentazione e del movimento.

Al suo fianco ci sono i bambini che popolano la cittadina: Stephanie (impersonata da Julianna Mauriello nelle prime due stagioni e dalla terza in poi da Chloe Lang), una ragazzina simpatica ed atletica dai capelli rosa e nipote del sindaco della città (il sig. Pacifico Pensabene), Ziggy, un ragazzino sovrappeso goloso di lecca lecca, Stingy (in Italia chiamato Solomè), avaro e possessivo, Trixie, il vero spirito libero di Lazy Town ed infine Pixel un grande appassionato di tecnologia e computer.

Robbie Rotten (in italiano Robbie Rancido), interpretato da Stefán Karl Stefánsson, tra i più noti attori islandesi di cinema e teatro, è il cattivo della serie. Chiude la carrellata la signorina Millie Millevoci, segretaria del sindaco che tenta in ogni modo di farsi corteggiare.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie televisiva tranne Stephanie, Sportacus e Robbie Rancido tutti gli altri protagonisti della storia sono interpretati da pupazzi animati.

Principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sportacus: è il protagonista della serie ed è un supereroe agile e scattante vestito di blu e bianco, ha un numero 10 sulla schiena e ha un cristallo sul petto che si illumina quando c'è un pericolo da qualche parte. Vive su un dirigibile azzurro iper-tecnologico.
  • Stephanie: è la protagonista femminile principale della serie ed è una ragazzina dai capelli rosa, nipote del sindaco, che un giorno si trasferisce a Lazy Town, dove insegna ai bambini come giocare o fare altre attività e ama cantare, ballare e giocare.
  • Robbie Rancido: è l'antagonista della serie e studia piani malvagi per impedire che Sportacus aiuti gli abitanti di Lazy Town a fare delle attività fisiche. Egli tenta di mandarlo via dalla città per far sì che gli abitanti di Lazy Town ritornino pigri. Egli è anche bravo a camuffarsi travestendosi in vari personaggi per ingannare gli abitanti della città e convincerli della sua visione pigra della vita. Nell'ultima scena di ogni episodio c'è generalmente lui stesso che commenta l'avventura avvenuta e la disfatta ricevuta.
  • Il signor Pacifico Pensabene: è il sindaco della città ed è anche lo zio di Stephanie, va molto d'accordo con la signorina Millie Millevoci.
  • La signorina Millie Millevoci: è la segretaria del signor Pacifico Pensabene. Nella versione originale è la madre di Sportacus.
  • Ziggy: è un ragazzino che ama mangiare i lecca lecca, le caramelle e tutti gli altri dolciumi.
  • Solomè: è un ragazzino che pensa sempre a sè stesso e pensa che qualsiasi cosa sia sua: è molto avaro.
  • Trixie: è una ragazzina sarcastica che fa sempre gli scherzi a tutti. È la migliore amica di Stephanie e sembra avere una cotta per Solomè.
  • Pixel: è un ragazzino che ama giocare con i videogiochi, usare il suo computer e fare delle cose che hanno a che fare con la tecnologia in generale.

Secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Rancidella: è una ballerina fittizia che si trova in un carillon ma Robbie Rancido la fa diventare vera grazie ad una macchina che trasforma le cose fittizie in cose vere. In una gara di ballo si dimostra più brava di Stephanie ma dopo un po' si scarica e Stephanie ritorna la ballerina migliore di tutta Lazy Town. Non parla mai.
  • Il finto Robbie Rancido: è identico al Robbie Rancido originale solo che indossa un vestito da ballerino e l'altro Robbie Rancido lo fa diventare anche lui vero, Rancidella dà un calcio sulle sue gambe facendolo ritornare fittizio e anche lui non parla ma dice soltanto "Robbie Rancido".
  • Il genio più potente di tutti: è un genio della lampada che appare in un solo episodio, a differenza degli altri geni questo genio può esaudire un solo desiderio e viene sfruttato da Robbie Rancido per ottenere tre desideri proprio come la maggior parte dei geni della lampada.
  • Bobby Rancido, Tobby Rancido e Flobby Rancido: sono un tre copie di Robbie Rancido che, a differenza dell'originale, sono buoni. Inizialmente sono gli schiavi di Robbie Rancido ma poi tutti e tre si separono da lui scoprendo che in realtà è cattivo.

Cibi immaginari[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli Sport-Dolcetti: sono dei frutti, soprattutto mele, che fanno diventare fortissimo chi li mangia, così da riuscire a sollevare le cose pesanti o a compiere grandi salti. Il personaggio che odia gli Sport-Dolcetti è Robbie Rancido, questo perché egli adora tutti i cibi grassi e dolci che Sportacus invita invece a limitare nel consumo.
  • Le mele allo zucchero: sono delle mele artificiali create da Robbie Rancido per farle mangiare a Sportacus e quando, questi mangia una mela allo zucchero, di solito sviene ma quando mangia uno Sport-Dolcetto a forma di mela si riprende subito.
  • Le torte create da Robbie Rancido: sono delle torte artificiali fatte da Robbie Rancido di cui ne va matto, possono essere azzurre, viola ecc. e forse non piacciono a tutti i personaggi di Lazy Town e nessuno di loro ne ha mai vista una.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV Prima TV Italia
Prima stagione 34 2004 2005
Seconda stagione 18 2006 2007
Terza stagione 13 2013 2013
Quarta stagione 13 2014 2015

Trasmissione in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Lazy Town è trasmesso in 103 stati. In Italia le prime due stagioni sono andate in onda su Disney Channel dal 12 settembre 2005 e in chiaro su Rai 3 dal 16 agosto 2009.[1] La terza stagione è stata trasmessa su Cartoonito dal 13 maggio 2013[2] e la quarta sulla stessa rete dal 17 gennaio 2015[3]. Le repliche sono andate in onda anche su Playhouse Disney, Disney Junior, Rai Yoyo e Boing.[1]

Trasmissione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lazy Town Extra.

Nel 2008 viene prodotto lo spin-off Lazy Town Extra realizzato nel Regno Unito e composto da un totale di 26 episodi dalla durata compresa tra gli 11 e i 15 minuti

Nel 2010 la serie venne revisionata ed aggiunta di alcune scene tagliate ed inedite ma, a causa dei pochi fondi messi a disposizione per il progetto, esso fu abbandonato. Tutto il lavoro svolto fu dunque distrutto in quanto i diritti delle due ore di girato aggiunti non erano più in possesso della casa produttrice. Alcuni episodi di Lazy Town: Uncut possono essere trovati su varie piattaforme del web sommerso, anche se molti non sono altro che episodi fan made.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefán Karl Stefánsson a ottobre 2016 afferma di soffrire di cancro al pancreas e i fan iniziano una campagna per raccogliere 100.000 dollari per aiutarlo a guarire. La canzone "We are number one" ("I numeri uno") di Lazytown diviene sia il simbolo di questa campagna che un meme di internet. Tuttavia, nonostante una prima ripresa, il cancro è arrivato in fase terminale portando l'attore a rimanere in ospedale. Tuttavia, è stato recentemente affermato dallo stesso Stefán Karl Stefánsson di essere guarito dal cancro, grazie ai soldi raccolti dal progetto.
  • La canzone dell'episodio "Il dream team di Robbie", "I numeri uno", cantata da Robbie Rancido e dai suoi ex-scagnozzi Bobby Rancido, Tobby Rancido e Flobby Rancido, è divenuto successo anche su Internet, soprattutto su YouTube.
  • Nel 2017 viene sottoscritta una petizione affinché Stefán Karl Stefánsson rappresentasse l'Islanda all'Eurovision Song Contest di quell'anno cantando "We Are Number One". La petizione raggiunge le 12.000 firme, tuttavia l'idea viene accantonata con riluttanza dallo stesso Stefánsson perché impegnato nel suo ricovero per guarire dal cancro e fare che in modo ritorni a far la parte del cattivo di Lazy Town Robbie Rancido perché così possa continuare la serie televisiva per bambini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b LazyTown, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 6 ottobre 2017.
  2. ^ Sonja Della Ragione, In esclusiva su Cartoonito la terza stagione di Lazy Town, su Movieplayer.it, 12 maggio 2013. URL consultato il 6 ottobre 2017.
  3. ^ Francesca Camerino, Lazy Town, la quarta stagione arriva su Cartoonito, su Tvblog, 16 gennaio 2015. URL consultato il 6 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione