L'avvocato veneziano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'avvocato veneziano
Commedia in tre atti
Goldoni - L'avvocato veneziano.jpg
AutoreCarlo Goldoni
Composto nel1749
Prima assoluta1750
Venezia
Personaggi
  • Alberto Casaboni, avvocato veneziano
  • Il dottore Balanzoni avvocato bolognese
  • Rosaura, sua nipote
  • Conte Ottavio
  • Lelio, amico d’Alberto
  • Beatrice, vedova, amica di Rosaura
  • Florindo Aretusi, figlio del fu Anselmo, cliente di Alberto
  • Colombina, serva di Beatrice
  • Arlecchino, servo di Beatrice
  • Il giudice
  • Il notaro
  • Un Lettore che legge le Scritture presentate in causa, secondo lo stile veneto
  • Un messo della Curia, detto Comandador
  • Un servitore di Lelio
  • Due sollecitatori, che non parlano
 

L'avvocato veneziano è una commedia teatrale in tre atti in prosa scritta da Carlo Goldoni nel 1749 e rappresentata per la prima volta a Venezia durante il Carnevale del 1750 con molto successo. In seguito fu portata anche all'estero[1].

Dopo avere messo in scena l'anno precedente, ne Il cavaliere e la dama, figure negative di avvocati e procuratori, il commediografo veneziano, ex avvocato, volle dedicare una commedia a un legale integro e rispettabile: Era ben giusto che all'onoratissima mia professione dar procurassi quel risalto, che giustamente le si conviene[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Rovigo, città dello Stato Veneto. L'avvocato Alberto, giunto da Venezia per difendere Florindo in un processo contro Rosaura, si innamora di quest'ultima. Nonostante ciò, difenderà con tutta le sue forze e capacità il suo cliente e vincerà la causa. Una volta libero dagli impegni professionali, chiederà a Rosaura di sposarlo.

Poetica[modifica | modifica wikitesto]

Scrisse l'autore, con una buona dose d'ironia, nella prefazione all'edizione a stampa: Il mio Avvocato non è che una copia dei buoni ed un ammaestramento ai cattivi. Chi lo somiglia, si consoli; chi va distante, arrossisca; chi non sa, impari; e chi sa, mi difenda[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Ortolani, Tutte le opere di C. Goldoni, Mondadori Editore, 1936
  2. ^ a b C. Goldoni, prefazione a L'avvocato veneziano

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro