Il mondo perduto (Michael Crichton)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mondo perduto
Titolo originale The Lost World
Autore Michael Crichton
1ª ed. originale 1995
1ª ed. italiana 1996
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Serie Jurassic Park
Preceduto da Jurassic Park

Il mondo perduto (The Lost World) è un romanzo di Michael Crichton pubblicato nel 1995. È il seguito di Jurassic Park. Il titolo, così come il tema principale della sopravvivenza dei dinosauri nel mondo odierno, è ispirato al romanzo omonimo di sir Arthur Conan Doyle.

È stato trasposto per il cinema con il film Il mondo perduto - Jurassic Park del 1997.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sei anni dopo il disastro su Isla Nublar, l'egocentrico paleontologo Richard Levine indaga su misteriosi ritrovamenti di carcasse di rettili, messe a tacere dalle autorità della Costa Rica. Tali indagini lo portano a conoscenza di Isla Nublar, l'isola dove sorgeva il parco dei dinosauri e anche del fatto che essa era in realtà soltanto un parco per turisti; i dinosauri venivano in realtà creati nella vicina Isla Sorna, il cosiddetto "Sito B" (ora abbandonato e fuori controllo) dove, dopo la distruzione del Jurassic Park, hanno continuato a vivere e proliferare all'insaputa di tutto il mondo.

Impaziente d'investigare sul programma di clonazione della InGen, Levine giunge sull'isola e scompare. Venutolo a sapere l'eccentrico matematico Ian Malcolm, testimone oculare del disastro del Jurassic Park, nonché conoscente dello stesso Levine (che si era precedentemente rivolto a lui perché lo aiutasse nell'indagine), raggiunge l'isola accompagnato da Jack 'Doc' Thorne, il meccanico Eddie Carr e due indesiderati bambini, R.B. "Arby" Benton e Kelly Curtis, alunni di Levine. Malcom e gli altri ignorano però che anche gli antagonisti Lewis Dodgson e i suoi due colleghi Howard King e George Baselton stanno giungendo sull'isola assieme alla biologa Sarah Harding (fidanzata di Malcom), inconsapevole delle loro intenzioni di catturare esemplari di ogni specie per usarli come cavie da laboratorio. Dodgson, insieme a Howard e Baselton attaccano e uccidono dei Triceratops, Apatosaurus e Parasaurolophus. Il piano dei tre però fallisce quando tentano di rubare delle uova da un nido di Tyrannosaurus. Dodgson riesce inizialmente a tenere a bada i due esemplari di T-Rex con uno speciale apparecchio che emette onde sonore letali per i dinosauri e ordina ai due compagni di prendere le uova dal nido dei due carnivori. King obbedisce e nel farlo calpesta una zampa a uno dei tre cuccioli presenti nel nido ma non Baselton che è in preda al terrore e costringe quindi Dodgson a compiere un movimento frettoloso e incauto per prendere lui stesso un secondo uovo. Un filo si stacca dall'apparecchio e il suono sparisce. I due dinosauri sono liberi di attaccare. Baselton viene preso dai T-Rex e fatto a pezzi mentre Dodgson e King scappano a bordo di una jeep finendo però fuori strada e schiantandosi in mezzo alla foresta. Mentre Dodgson perde i sensi dopo essersi buttato giù dall'auto, King riesce a riprendersi e a fuggire verso il fiume, solo per venire smembrato e divorato dai Velociraptor in mezzo all'erba alta (scena rappresentata anche nel film ma in modalità completamente diverse). Il gruppo di Malcolm assiste impotente alla morte di King. Frattanto trovano il nido precedentemente attaccato dai tre e il cucciolo di T-Rex ferito. Eddie Carr decide di portare con se il piccolo per curarlo.

Dinosauri nel racconto[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN208712943 · GND: (DE4471867-6