Ian Malcolm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Personaggi di Jurassic Park.

Ian Malcolm
Ian Malcolm.png
Ian Malcolm interpretato da Jeff Goldblum nel film Jurassic Park
UniversoJurassic Park
AutoreMichael Crichton
1ª app.1990
1ª app. inJurassic Park
Ultima app. inJurassic World - Il regno distrutto
Interpretato daJeff Goldblum
Voci italiane
SpecieUmana
SessoMaschio
EtniaTexano
Luogo di nascitaTexas
AbilitàEsperto nella "teoria del caos"

« Dio crea i dinosauri, Dio distrugge i dinosauri, Dio crea l'uomo, l'uomo distrugge Dio, l'uomo crea i dinosauri. »

(Ian Malcolm nel primo film)

Ian Malcolm è un personaggio di finzione dei romanzi Jurassic Park e Il mondo perduto (di cui ricopre il ruolo di protagonista), di Michael Crichton. È un bizzarro matematico e docente universitario specializzato nello studio della teoria del caos e si riferisce a sé stesso come un "caosologo". Negli adattamenti cinematografici di Steven Spielberg, il personaggio è interpretato dall'attore statunitense Jeff Goldblum e compare nel primo, nel secondo e nel quinto film.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Jurassic Park[modifica | modifica wikitesto]

Ian Malcolm è un matematico dell'Università del Texas a Austin, specializzato nello studio della teoria del caos. Nell'agosto del 1989, viene contattato dal miliardario John Hammond, il quale gli propone un weekend a Isla Nublar, una piccola isola al largo della Costa Rica, nella speranza che approvi il progetto scientifico che sta portando avanti da diversi anni.[1] Malcolm scopre con stupore che John Hammond ha creato sull'isola un parco in cui sono stati riportati in vita svariate specie di dinosauri tramite la clonazione. Il parco, chiamato Jurassic Park, è prossimo all'apertura al pubblico di tutto il mondo.[2][3] Nonostante sia meravigliato dall'operato di Hammond, Malcolm teme che la complessità di tale realizzazione scientifica possa sfuggire di mano alla InGen, a scapito della sicurezza dei turisti. Hammond, tuttavia, decide di non ascoltare le parole di Malcolm.[4]

Quando Dennis Nedry, l'ingegnere informatico che ha realizzato la rete di computer che gestisce la sicurezza del parco, viene corrotto da una corporazione rivale, sull'isola si scatena il finimondo; manomettendo l'intero sistema per rubare gli embrioni congelati di tutte e quindici le specie Nedry dà il via ad una successione di eventi che metteranno in pericolo le poche persone presenti sull'isola. I dinosauri infatti evadono dai recinti, e Malcolm viene attaccato da un T-Rex e si ferisce ad una gamba.[5][6] La ferita si farà sempre più seria e Malcolm, alla fine del romanzo, viene persino dato per morto.[7]

Il mondo perduto[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'incidente nel parco, Malcolm (sopravvissuto alla ferita causata dal T-Rex nel primo libro) ha subito diversi interventi chirurgici per guarire alla gamba. In questo periodo ha conosciuto Sarah Harding, iniziando con lei una relazione. I due erano in procinto di sposarsi, ma poi si divisero per questioni di lavoro, rimanendo comunque amici. Sei anni dopo il disastro su Isla Nublar, Malcolm riceve la visita dell'egocentrico paleontologo Richard Levine che chiede l'aiuto di Malcolm per indagare su misteriosi ritrovamenti di carcasse di rettili. Malcolm, tuttavia, decide di non aiutare Levine nelle sue indagini.[8]

Quando, però, quest'ultimo scompare misteriosamente, Malcolm decide di mettersi sulle sue tracce e si reca a Isla Sorna, che si scoprirà essere il luogo dove la InGen creava i dinosauri prima di esporli nel parco su Isla Nublar. Il team di Malcolm, al quale si aggiunge infine anche la sua fidanzata Sarah, si ritrova a dover fronteggiare un team rivale finanziato dalla Biosyn, società rivale della InGen, che intende rubare le uova di alcune specie con l'intenzione di sfruttare i dinosauri per esperimenti scientifici.

Dopo aver trovato Levine e affrontato alcuni dinosauri tra cui i T-Rex e i Velociraptor, Malcolm e i restanti superstiti riescono a fuggire dall'isola con una barca. In questo frangente, il bizzarro matematico scopre che i dinosauri su Isla Sorna saranno destinati ad estinguersi a causa di un'infezione di prioni.

Il regno distrutto[modifica | modifica wikitesto]

Tre anni dopo la rovina del Jurassic World, rivediamo il matematico, ora invecchiato, intento in una discussione in Senato sul dibattito riguardo l'imminente eruzione del vulcano di Isla Nublar, che minaccia di spazzare via i dinosauri una seconda volta. Nonostante le forti proteste di molti attivisti e sostenitori da tutto il mondo per un loro salvataggio, egli convince il Senato a respingere il progetto di salvarli in quanto, coerentemente a quanto affermava nel primo film, sostiene che essi hanno ormai compiuto il loro ciclo naturale e la loro esistenza è frutto dell'interferenza umana e la loro estinzione rappresenta il bilanciamento compiuto dalla natura.

Nel finale, dopo il salvataggio dei dinosauri dall'isola, la morte dell'Indoraptor e la diffusione continentale dei mastodontici rettili evasi dalla Villa di Lockwood grazie a Maisie, afferma solennemente in Senato che, come aveva previsto, la potenza genetica dei preistorici animali è stata liberata e che il mondo ormai è cambiato per sempre: gli umani dovranno ora adattarsi a condividere il pianeta con loro, altrimenti saranno loro a essere estinti dai dinosauri[9].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La prima descrizione del personaggio avviene nel capitolo "Malcolm" (seconda iterazione):

« Salì sull'aereo all'aeroporto di Dallas poco prima della mezzanotte; era un trentacinquenne alto, magro, stempiato, vestito tutto di nero: camicia nera, pantaloni neri, calzini neri, scarpe da tennis nere.[1] »

Durante la sua prima apparizione, Malcolm viene descritto come uno dei più famosi matematici della sua generazione. Mostra un grandissimo interesse per «i meccanismi del mondo reale», è appassionato di computer (cosa che i matematici tradizionali non vedevano di buon occhio), di equazioni non lineari e della teoria del caos. Viene spesso paragonato, sia nel libro che nel film, ad una rock star. Mentre Alan Grant non dimostra alcun piacere a visitare l'isola di Hammond, Malcolm, invece, trova divertente l'idea della gita.[1] Veste sempre di nero e di grigio, colori che secondo lui si adattano a tutte le occasioni e non fanno a pugni tra di loro. Malcolm utilizza esclusivamente questi due colori perché ritiene che la sua vita sia troppo preziosa per sprecarla pensando ai vestiti. Ha un debole per la dottoressa Ellie Sattler dal primo momento in cui la vede.[1] Malcom è il primo a criticare John Hammond sia nel libro sia nel film, predicendo accuratamente l'instabilità della creazione di questo.[1][4] Nel romanzo, inoltre, Malcolm dimostra più volte di tenere più alla sua vita che a quella degli altri. Ad'esempio, durante l'attacco del T-Rex, fugge dal dinosauro abbandonando Grant e i bambini.[5]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Jeff Goldblum, interprete di Ian Malcolm nelle trasposizioni cinematografiche

Nella serie di film su Jurassic Park, Ian Malcolm è interpretato da Jeff Goldblum con la voce italiana di Roberto Chevalier (nel primo film) e di Sandro Acerbo (secondo film). Per il ruolo venne considerato Jim Carrey, il quale rifiutò la parte.[10] Jurassic Park (1993) di Steven Spielberg traspone sul grande schermo le vicende del primo libro di Michael Crichton. Il personaggio di Ian Malcolm subisce pochissime modifiche nel film rispetto al romanzo: nel film, ad'esempio, tenta di salvare Grant e i bambini Tim e Lex distraendo il T-Rex, mentre nel libro fugge dal dinosauro senza curarsi dei suoi compagni. Malcolm nel film ha molto in comune con Seth Brundle, interpretato sempre da Goldblum nel film La mosca (1986), come l'abitudine di vestire sempre con completi uguali.[10] Nel romanzo, John Hammond odia profondamente Malcolm e non concorda le sue teorie. Nei film, invece, ammette di odiarlo (sia perché non approva il parco, ma soprattutto perché il matematico si prende gioco di lui),[11] ma successivamente capisce che Malcolm aveva ragione e ammette le sue colpe.[12]

Il mondo perduto - Jurassic Park (1997), diretto sempre da Spielberg, traspone sul grande schermo nel vicende de secondo libro di Crichton. Le vicende che coinvolgono Malcom nel film sono simili a quelle narrate nel romanzo, ma con alcune differenze. Rispetto al romanzo, Malcolm ha una figlia di nome Kelly[13], si reca su Isla Sorna per salvare la sua fidanzata Sarah (e non Levine che nel film di Spielberg non esiste), ha tentato, inutilmente, di svelare al mondo l'incidente di Isla Nublar e l'esistenza dei dinosauri, perdendo così la cattedra universitaria, e nel finale, rispetto al romanzo, tenta di impedire al T-Rex di distruggere San Diego e di riportare il dinosauro e il suo cucciolo ad Isla Sorna.

In Jurassic Park III (2001) di Joe Johnston, Malcolm non compare, ma viene solo menzionato da Alan Grant e da Eric Kirby. In origine, in questo terzo film sarebbe dovuto esserci anche Goldblum nei panni di Ian Malcolm, ma pochi giorni prima delle riprese l'attore si ruppe una gamba.[14]

In Jurassic World (2014) è presente un riferimento al personaggio di Malcolm: in due scene del film viene inquadrato un libro scritto da lui intitolato God creates dinosaurs ("Dio crea i dinosauri"), prima nelle mani di Zara (Katie McGrath) sul giro monorotaia per il parco e poi sulla scrivania di Lowery (Jake Johnson) nella sala di controllo.[15]

Il personaggio, interpretato ancora una volta da Goldblum, ricomparirà nel sequel di Jurassic World in uscita nel 2018, intitolato Jurassic World - Il regno distrutto.[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Michael Crichton, Jurassic Park cap. "Malcolm" (seconda iterazione)
  2. ^ Michael Crichton, Jurassic Park cap. "Benvenuto" (seconda iterazione)
  3. ^ Michael Crichton, Jurassic Park cap. "Jurassic Park" (terza iterazione)
  4. ^ a b Michael Crichton, Jurassic Park cap. "Quando i dinosauri dominavano la Terra" (terza iterazione)
  5. ^ a b Michael Crichton, Jurassic Park cap. "La strana maestra" (quarta iterazione)
  6. ^ Michael Crichton, Jurassic Park cap. "La strana" (quarta iterazione)
  7. ^ Michael Crichton, Jurassic Park cap. "Sul far della sera" (settima iterazione)
  8. ^ Michael Crichton, Il mondo perduto cap. "L'ipotesi del mondo perduto" (settima iterazione)
  9. ^ «Erano qui prima di noi. E se non stiamo attenti...ci saranno anche dopo.»
  10. ^ a b (EN) Curiosità di Jurassic Park (1993) IMDb, IMDb Official Site. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  11. ^ Malcolm: «Senta, è previsto che si vedano dei dinosauri nel suo Parco dei Dinosauri? Pronto? Oh? Anfff... eh?».
    Hammond: «Quanto odio quest'uomo». (dialogo tra Ian Malcolm e John Hammond in Jurassic Park)
  12. ^ «Lei aveva ragione ed io torto. Se la sarebbe mai aspettata questa frase da me?». (citazione di John Hammond in Il mondo perduto - Jurassic Park)
  13. ^ Kelly Malcolm che appare nel film Il mondo perduto - Jurassic Park è ispirata a Kelly Curtis, allieva del paleontologo Richard Levine, che non esiste nella pellicola di Spielberg.
  14. ^ (EN) Curiosità di Jurassic Park III (2001) IMDb, IMDb Official Site. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  15. ^ (EN) Curiosità di Jurassic World (2014) IMDb, IMDb Official Site. URL consultato il 10 luglio 2015.
  16. ^ Jurassic World 2: Jeff Goldblum di ritorno nei panni di Ian Malcolm!, badtaste.it. URL consultato il 26 aprile 2017.