Jurassic Park: The Game

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jurassic Park
videogioco
Jurassic Park The Game.png
Una scena del videogioco
Titolo originaleJurassic Park: The Game
PiattaformaMicrosoft Windows, macOS, PlayStation 3, Xbox 360, iOS
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 15 novembre 2011
GenereAvventura grafica
TemaJurassic Park
SviluppoTelltale Games
PubblicazioneTelltale Games
SupportoDownload

Jurassic Park: The Game è un'avventura grafica creata dalla Telltale Games, basato sul franchise Jurassic Park. Come per Ritorno al futuro, si basa su un'altra opera di culto della Universal. Ricreando le atmosfere suscitate dal famoso parco di dinosauri creato dalla mente dello scrittore Michael Crichton e portato sullo schermo dal famoso Steven Spielberg con lo scopo, secondo i responsabili del progetto, di arrivare dove le altre trasposizioni su videogioco di Jurassic Park non erano riuscite.

Inizialmente l'uscita del gioco era prevista per aprile 2011,[1] in seguito viene confermato per il 15 novembre 2011 su PC, iPad, PlayStation 3 e Xbox 360.[2][3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda del gioco si svolge durante e dopo la fine del primo film, ritrovandoci nei panni del dottor Jerry Harding (personaggio apparso brevemente nella scena della Triceratops malata, nonché nel romanzo con un ruolo di maggior rilievo rispetto al film) e di sua figlia Jess. Mostrando in questo modo, un'altra vicenda dell'incidente e della conseguente perdita di controllo di Isla Nublar; oltre a ciò che è successo con la bomboletta gli embrioni persa da Dennis Nedry e il piano B messo in atto per recuperarla. Dovendo competere nella fuga anche con una nuova specie di dinosauri più pericolosa, tanto da far scappare addirittura i velenosissimi Dilophosaurus, cercando di sopravvivere anche in nuove aree del parco, che sulla pellicola non si sono viste.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Jerry Harding: protagonista del gioco, il capo veterinario del Jurassic Park. Farà di tutto pur di difendere sua figlia Jess e fuggire con lei dall'isola. Durante il gioco svilupperà una certa simpatia anche nei confronti di Nima, tanto che il giocatore può decidere nei panni di Jerry di offirre alla donna il suo aiuto economico per lei e la figlia.
  • Jess Harding: Jessica Mary Harding, è la figlia quattordicenne di Jerry Harding. Si trova sull'isola per passare un po' di tempo con suo padre, che ha divorziato dalla madre. Jess è una ragazza molto sveglia e coraggiosa ma piuttosto ribelle, avendo un debole per il taccheggio e il fumo, vorrebbe che suo padre fosse più presente nella sua vita.
  • Nima Cruz: spia assunta per recuperare la bomboletta degli embrioni. Dimostra notevoli abilità combattive, atletiche e di sopravvivenza per le quali è stata scelta per tale missione, che ella ha accettato per avere i soldi necessari per trasferirsi ad Atlanta con sua figlia, a cui ha dato il nome dell'omonima città con la speranza di potercela portare a vivere un giorno, in modo da sottrarla alla vita del ghetto in cui lei e la sua gente erano stati mandati a vivere dal governo dopo che Isla Nublar era stata venduta alla InGen. Infatti si scoprirà che Nima è originaria proprio di Isla Nublar; proprio per questo prova un grande astio nei confronti della InGen, colpevole di aver rovinato l'isola. Inizialmente si contrappone a Jerry e sua figlia pur di riuscire a portare a termine la sua missione ma poi finisce per legarsi ai due aiutandoli a fuggire dall'isola. Alla fine del gioco il giocatore nei panni di Nima potrà decidere se aiutare Jess che si trovava in difficoltà o tentare di appropriarsi della bomboletta degli embrioni lasciata cadere da Billy. Scegliendo di aiutare Jess, Nima alla fine potrà fuggire dall'isola insieme alla ragazza e a suo padre. I tre avranno la fortuna di trovare proprio il motoscafo con i soldi con i quali il contatto di Nima (probabilmente morto o disperso) intendeva comperare gli embrioni, in questo modo Nima potrà salvare sua figlia. Scegliendo invece di ignorare Jess e di tentare di riappropriarsi degli embrioni, Nima finirà col venire sbranata da un T-Rex che si trovava nei paraggi e quindi saranno solo Jerry e Jess a fuggire dall'isola.
  • Miles Chadwick: capo di Nima; dopo aver atteso Dennis Nedry al porto, si avventura nel Jurassic Park con Nima per trovarlo. Viene ucciso dai Dilophosauri dopo aver vigliaccamente tentato di salvarsi gettando Nima in direzione dei rettili.
  • Billy Yoder: William Yoder, è un mercenario assunto dalla InGen per salvare il personale del Jurassic Park. Inizialmente sembra un personaggio positivo e spiritoso, aiuterà Jerry e gli altri sopravvissuti più volte cercando di portarli in salvo. Nel corso del gioco, tuttavia i suoi buoni propositi verranno distorti dalla morte di molti suoi compagni d'armi e di due dei suoi migliore amici, Oscar e D-Caf, causata dai dinosauri dell'isola. Ciò lo porterà a ritenere il personale del Jurassic Park responsabile per la morte dei suoi compagni, avendo contribuito alla clonazione dei dinosauri, e per questo inizierà a pensare solo a se stesso, arrivando a tradire la InGen e i sopravvissuti dell'isola pur di appropriarsi della bomboletta di embrioni di dinosauro recuperata da Nima per poterne trarre profitto. Alla fine combatterà contro Nima per appropriarsi della bomboletta con gli embrioni dal valore di un milione di dollari, ma alla fine verrà divorato da un T-Rex dopo aver cercato di scappare con la bomboletta degli embrioni.
  • Oscar Morales: altro mercenario assunto per salvare il personale del Jurassic Park. È un soldato esperto dotato di grande sangue freddo e di grande forza fisica. Addestrato al punto da riuscire a mettere fuori combattimento Nima in pochi secondi e da essere in grado di uccidere un Velociraptor, armato solo di coltello e a tenere testa ad altri tre Velociraptor contemporaneamente per alcuni secondi. Alla fine tuttavia si sacrificherà per permettere ai sopravvissuti di fuggire scortati dal suo compagno d'armi, Billy.
  • Laura Sorkin: scienziata del Jurassic Park. Ritiene che i dinosauri abbiano diritto a vivere la propria vita, senza essere attrazioni, e questo la mette in contrasto con buona parte del personale. Sebbene quando può aiuta gli altri protagonisti durante il gioco, più volte dimostrerà di tenere di più alla sopravvivenza dei dinosauri che a quella dei sopravvissuti del Jurassic Park. Venuta a sapere che il governo degli Stati Uniti aveva intenzione di bombardare l'isola, deciderà di barricarsi nell'acquario del parco tenendo in ostaggio gli altri sopravvissuti e liberando il Mosasaurus, dal quale finirà tuttavia col venire divorata ella stessa dopo essere caduta in una vasca del suddetto acquario.
  • D-CAF: Daniel Cafaro, soprannominato D-Caf dai suoi compagni d'armi è il pilota dell'elicottero di Billy e Oscar ed è come loro un membro della squadra di mercenari inviati dalla InGen a salvare il personale del Jurassic Park e i sopravvissuti dell'isola. Muore ucciso dal morso velenoso dei Troodon Pectinodon, che useranno il suo corpo ancora vivo ma ormai comatoso e in fin di vita come nido per le loro uova. Viene dato per disperso e presumibilmente morto nel secondo episodio e il suo corpo verrà ritrovato dagli altri sopravvissuti alla fine del terzo episodio.

Dinosauri del videogioco[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Ha un motore grafico e uno stile simile a Heavy Rain (da cui il gioco è influenzato), in cui le scelte e le azioni del giocatore determineranno le diverse situazioni del gioco. Vedendocela con i noti rettili preistorici del parco, tra cui il T-Rex e i Velociraptor, cercando di sopravvivere ad essi nel tragitto di uscita dal parco che anche da qualcuno dei protagonisti renderà difficile.

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Jurassic Park: The Game ha ricevuto recensioni contrastanti. Molti siti come GameRankings e Metacritic, che hanno recensito il gioco, hanno dato alla versione Xbox 360 64.09% e 60/100, 55.88% e 54/100 per PC e 54.50% e 53/100 per quel che riguarda la PlayStation 3.

Greg Miller di IGN ha detto del gioco, "Jurassic Park è un racconto serpeggiante di personaggi indimenticabili e il parco è di gran lunga meno meraviglioso di quello che abbiamo visto sul grande schermo", dando un 5,5 su 10.

Carolyin Petit di GameSpot ha dato al gioco un 6.5/10: mentre lei ha elogiato l'uso del materiale di base, ha criticato la mancanza di puzzle impegnativi e la mancanza di contesto per le opzioni di conversazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Exclusive Debut Trailer HD, Game Trailers, 17 febbraio 2011. URL consultato il 17 febbraio 2011.
  2. ^ Jurassic Park: The Game gets release date, in GamerZines, 19 agosto 2011. URL consultato il 19 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2011).
  3. ^ Jurassic Park The Game, Telltale Games, 14 marzo 2011. URL consultato il 14 aprile 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]