Hyrule Warriors

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hyrule Warriors
Hyrule warriors.png
Copertina del gioco
Sviluppo Nintendo SPD, Omega Force, Team Ninja
Pubblicazione Nintendo, Koei Tecmo Games
Serie The Legend of Zelda, Dynasty Warriors
Data di pubblicazione Giappone 14 agosto 2014
Flags of Canada and the United States.svg 26 settembre 2014
Flag of Europe.svg 19 settembre 2014
Genere Azione, Strategia
Tema Fantasy
Modalità di gioco Singolo giocatore, multigiocatore
Piattaforma Wii U, Nintendo 3DS
Distribuzione digitale Nintendo eShop

Hyrule Warriors, in Giappone Zelda musō (ゼルダ無双 Zeruda musō?, lett. "Invincibile Zelda"), è un videogioco d'azione nato dalla collaborazione tra Nintendo e Koei Tecmo Games. Il videogioco comprende elementi della serie The Legend of Zelda insieme al sistema di gioco tipico della serie Dynasty Warriors ed è stato distribuito in Giappone il 14 agosto 2014, in Nordamerica il 26 settembre e in Europa il 19 settembre.

Un port per Nintendo 3DS, intitolato Hyrule Warriors Legends e in Giappone Zelda musō: Hyrule All-Stars (ゼルダ無双 ハイラルオールスターズ?), è attualmente in sviluppo.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un tempo, un essere oscuro fu sconfitto e la sua anima è stata spezzata in quattro frammenti. Tre di essi vennero sigillati in tre periodi diversi del tempo e dello spazio, il quarto fu intrappolato nella Spada Suprema. Ma tale anima pianifica la sua resurrezione attraverso Cia, una maga che protegge l'equilibrio della Triforza. Cia viene affascinata dall'Eroe della Leggenda, e i suoi sentimenti amorosi per lui hanno provvedono all'essere malvagio un'opportunità di eliminare la luce da lei. Il risultato è che Cia viene consumata dai suoi desideri, aprendo la Porta delle Anime, un portale per varie realtà di Hyrule nel tempo e nello spazio. Decisa a unire la Triforza e a conquistare Hyrule, Cia usa i suoi sottoposti Volga e Wizro per dare guerra alla Principessa Zelda e all'armata Hyruleana.

Mentre le forze di Cia attaccano il Castello di Hyrule, Link, un soldato Hyruleano in allenamento, esce fuori dal castello per aiutare le altre truppe, scoprendo di possedere la Triforza del Coraggio. Ma il castello viene sottomesso e la Principessa Zelda sparisce nel trambusto, quindi la generale Hyruleana Impa chiede a Link di aiutarla nell'impresa di ritrovarla. Mentre la cercano incontrano Sheik, una guerriera Sheikah che potrebbe avere notizie della principessa e Lana, una strega bianca dallo stesso clan di Cia. Il quartetto si dirige alla Valle delle Streghe sperando di chiudere la Porta delle Anime, ma Cia intrappola Link e Sheik, che si rivela essere colei che possiede la Triforza della Saggezza. Cia prende entrambi i pezzi della Triforza e combinandoli con la sua Triforza del Potere, usa l'intera Triforza per aprire dei portali nel tempo e nello spazio per prendere i frammenti rimanenti alla resurrezione dell'essere malvagio.

Per riportare Hyrule alla normalità, Link, Impa, Lana e Sheik si dividono per eliminare le truppe di Cia e chiudere in ogni era le Porte delle Anime. Link andrà a Oltrenuvola (di Skyward Sword) dove verrà aiutato da Faih a sconfiggere Ghirahim, Lana andrà nel Crepuscolo (di Twilight Princess) dove verrà aiutata da Midna e Xenia a sconfiggere Zant e Impa e Sheik andranno al Monte Morte (di Ocarina of Time) dove verranno aiutate da Darunia e dalla principessa Ruto a sconfiggere Wizro, che si mimetizzava con i panni di Zelda. Durante tutto questo, si viene a sapere che Sheik in realtà è Zelda in travestimento e che Lana e Cia erano la stessa persona(Lana è la luce del corpo di Cia che l'essere oscuro ha estratto da lei) e tutti gli eroi si uniscono in un'unica armata. Tre dei frammenti dell'essere oscuro vengono uniti insieme, rivelando che l'essere è Ganondorf, il vero antagonista. Senza più avere bisogno di Cia, tenta di prenderle la Triforza ma lei lo re-imprigiona con il suo frammento della Triforza e rispedisce gli altri due a Link e Zelda.

Dopo aver recuperato la Spada Suprema, Link si prepara ad affrontare Cia, con il potere della spada potenziato dall'amicizia con Zelda/Sheik, Lana, Impa, Darunia, Ruto, Midna, Xenia e Faih. La sconfigge e lei scompare, con Lana che assorbe il suo frammento della Triforza. Usando il potere della Triforza completa gli eroi dei vari periodi ritornano in essi e Hyrule viene riportata alla normalità e Lana chiude la Porta delle Anime. Ma a causa della separazione della Spada Suprema dal suo piedistallo, il quarto frammento di Ganondorf viene rilasciato e lui rinasce completamente, evocando Zant e Ghirahim dai loro rispettivi periodi per usarli come servi. Insieme riescono a strappare i frammenti della Triforza ai loro proprietari, usandoli per potenziare se stessi e la loro armata, attaccando il Castello di Hyrule. Ma Lana evoca gli eroi della storia di Hyrule (gli stessi che li hanno aiutati contro Cia) per assistenza e insieme sconfiggono Zant e Ghirahim prima di andare alla torre di Ganondorf. Link tenta di sconfiggere Ganondorf, ma egli usa la Triforza per assumere la forma finale di Ganon. Con l'aiuto delle Frecce della Luce di Zelda, Link sconfigge Ganon e gli eroi lo imprigionano un'altra volta. Gli eroi della storia di Hyrule sono definitivamente tornati nei loro periodi, Lana guarderà la Triforza al posto di Cia e Link e Zelda rimettono la Spada Suprema nel suo piedistallo per impedire che Ganondorf rinasca ancora.

Nel pacchetto DLC Master Quest si racconta di come l'armata di Cia è nata e come lei abbia sconfitto Ghirahim e Zant . Mentre tenta di conquistare inutilmente la fiducia di Volga affrontando le sue armate e quelle dei Goron, Cia trova l'anello che poco dopo diventerà Wizro grazie alla magia della strega, ma si ribella ad essa e la tradisce. Cia, stanca di tutto ciò, ipnotizza i due guerrieri e li obbliga alla servitù della strega. Poco prima dell'attacco al Castello di Hyrule, le forze di Cia tentano di rapire delle fate e sconfiggono Lana. Dopo che i portali nel tempo vengono aperti, Cia va a reclutare Ghirahim e Zant con l'aiuto di Volga e Wizro. Nel capitolo finale della sua storia, si allea con Lana per sconfiggere Ganondorf, ma senza risultati e viene sconfitta lei stessa.

A quanto riportato da un'intervista, è stato annunciato che in Hyrule Warriors Legends, il frammento di storia di The Wind Waker apparirà solo dopo la fine della storia principale.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Giocabili[modifica | modifica wikitesto]

  • Link, l'eroe: protagonista della serie, è un guerriero della razza degli Hylian.
  • Impa, capitana delle guardie di Hyrule: una guarda del corpo della famiglia reale di Hyrule.
  • Zelda, principessa di Hyrule: principessa del regno di Hyrule.
  • Midna, principessa del Crepuscolo: personaggio di The Legend of Zelda: Twilight Princess.
  • Lana, la strega bianca: personaggio che fa la sua prima apparizione in questo gioco.
  • Xenia, la principessa degli insetti: personaggio di The Legend of Zelda: Twilight Princess.
  • Faih, la spada della Dea: personaggio di The Legend of Zelda: Skyward Sword.
  • Ruto, principessa Zora: personaggio di The Legend of Zelda: Ocarina of Time.
  • Darunia, capo dei Goron: personaggio di The Legend of Zelda: Ocarina of Time.
  • Sheik, guerriero Sheikah: personaggio di The Legend of Zelda: Ocarina of Time. È la persona che Zelda assume per una parte della storia.
  • Zant, l'usurpatore: nemico in The Legend of Zelda: Twilight Princess
  • Ghirahim, signore dei demoni: nemico in The Legend of Zelda: Skyward Sword
  • Ganondorf, stregone dell'oscurità: antagonista principale della serie.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

  • Cia, la strega nera: personaggio creato appositamente per il gioco, è la Strega Nera. Dalla versione 1.3.0 è giocabile.
  • Shaman, lo stregone oscuro: un mago dell'oscurità, è un seguace di Cia. È un nuovo personaggio. Dalla versione 1.3.0 è giocabile.
  • Volga, il berseker brucinate: un guerriero malvagio, sottoposto di Cia. È un nuovo personaggio. Dalla versione 1.3.0 è giocabile.
  • Argorok, drago Twilit: drago malvagio, già personaggio di The Legend of Zelda: Twilight Princess.
  • Il Recluso: bestia gigante, già personaggio di The Legend of Zelda: Skyward Sword.
  • Gohma: è un parassita che cerca di ostacolare Link, già apparso nei precedenti capitoli di The Legend of Zelda.
  • Mega Dodongo: il primo boss del gioco, un dodongo gigante dalle corna rosse.
  • Manhandla: il terzo boss del gioco, una bestia di color acciaio che se colpito mostra il fiore dentro di lui

Inoltre, in Giappone, in delle edizioni speciali di Hyrule Warriors, è possibile giocare nei panni delle versioni di Twilight Princess, Ocarina of Time e Skyward Sword di Link e Zelda come costumi alternativi. In più, grazie a dei contenuti scaricabili, Cia, Volga e Wizro saranno giocabili e Link Oscuro sarà un costume alternativo di Link. Inoltre, in un altro pacco di contenuti scaricabili, Cia e Lana avranno dei nuovi costumi, come gli altri personaggi.

Personaggi scaricabili[modifica | modifica wikitesto]

  • Midna (Twili): la vera forma di Midna. Combatte usando lo Specchio del Crepuscolo. Scaricabile nel Twilight Princess DLC Pack.
  • Link (giovane): Link bambino in Majora's Mask e Ocarina of Time. Combatte usando la spada Kokiri e le maschere di Majora 's Mask e Ocarina of Time, tra cui la Maschera della Divinità selvaggia. Scaricabile nel Majora's Mask DLC Pack.
  • Tingle: personaggio ricorrente nella serie di Zelda, appare nel design di Majora's Mask e combatte usando i suoi palloni. Scaricabile nel Majora's Mask DLC Pack assieme a Link (giovane).

Personaggi extra in Hyrule Warriors Legends[modifica | modifica wikitesto]

Tali personaggi sono trasferibili, se si ha la versione per 3DS, anche nella versione su Wii U:

  • Dazel: la piratessa che si rivelerà essere Zelda in The Legend of Zelda: The Wind Waker. Combatte usando tipiche armi da pirata.
  • Re Daphnes Nohansen Hyrule: il re di Hyrule che per la maggior parte di The Legend of Zelda: The Wind Waker assume l'aspetto del Re Drakar. Combatte proprio trasformandosi in esso e scatenando diverse onde marine sui nemici.

Inoltre, è stato annunciato che oltre a Dazel e al Re, altri personaggi verranno annunciati in futuro come extra del gioco.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Hyrule Warriors fu annunciato da Satoru Iwata nel Nintendo Direct del 18 dicembre 2013 mostrante Link combattere contro nemici usando bombe e combattendo con la spada suprema, di cui possiede anche la capacità di ingrandirne la lama e colpire tutti i rivali nello scenario. Tuttavia Iwata affermò che non sarebbe stato un nuovo capitolo della serie, ma un nuovo spin-off ancora in produzione con la grafica del produttore Eiji Aonuma. Il titolo del videogame non era stato ancora usato ufficialmente fino agli inizi del 2014. In quest'anno la Nintendo e la Koei Tecmo Games annunciano che sarà utilizzabile anche il gameplay tramite i panni del personaggio di Impa, Midna, Zelda, Agitha (da The Legend of Zelda: Twilight Princess), della Principessa Lana, di Faih da Skyward Sword e di Sheik, della Principessa Ruto , di Darunia da Ocarina of Time e di Ganondorf.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è stato distribuito in Giappone il 14 agosto 2014, in Nordamerica il 26 settembre e in Europa il 19 settembre. Qualche settimana dopo la distribuzione del gioco in Giappone è stata distribuita una Limited Edition del gioco, che comprende la sciarpa indossata da Link nella Modalità Avventura, un orologio digitale a forma di Triforza e una riproduzione in scala dello scrigno presente nel gioco, oltre a vari DLC esclusivi.

Inoltre è stato distribuito un DLC comprendente una nuova modalità chiamata "Modalità Sfida". Essa consiste nel affrontare ondate di nemici sempre più forti. Le ondate non hanno un numero, poiché sono infinite. Questo DLC comprende anche dei nuovi oggetti per quasi tutti i personaggi giocabili, escludendo Ganondorf, Zant e Ghiraim. Un secondo DLC rende giocabili Cia, Volga e Wipro.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza
Recensione Giudizio
Famitsu 36/40[2]
Destructoid 8.5/10[3]
Eurogamer 8/10[4]
Game Informer 8/10[5]
GameSpot 8/10[6]
Joystiq 4/5 stelle[7]
NintendOn.it 8.3/10[8]
The Escapist 4.5/5 stelle[9]

Il gioco è stato accolto in maniera generalmente positiva da parte della critica specializzata, e attualmente detiene un punteggio di 77.33% su GameRankings basato su 57 recensioni[10], e un punteggio di 76 su Metacritic basato su 81 recensioni[11].

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio del 2015, Koei Tecmo ha annunciato che il gioco ha venduto un milione di copie[12].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jason Schreier, Hyrule Warriors Coming to Japanese 3DS su Kokatu, 10 giugno 2015. URL consultato l'11 giugno 2015.
  2. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  3. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  4. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  5. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  6. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  7. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  8. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  9. ^ Recensione di Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.
  10. ^ Media di Hyrule Warriors su GameRankings. URL consultato il 14 aprile 2015.
  11. ^ Media di Hyrule Warriors su Metacritic. URL consultato il 14 aprile 2015.
  12. ^ Koei Tecmo celebra il milione di copie vendute per Hyrule Warriors. URL consultato il 14 aprile 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]