Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

The Legend of Zelda: Oracle of Ages

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Legend of Zelda: Oracle of Ages
The Legend of Zelda-Oracle of Ages.jpg
Sviluppo Capcom, Flagship
Pubblicazione Nintendo
Serie The Legend of Zelda
Data di pubblicazione Game Boy Color:
Giappone 27 febbraio 2001
Flags of Canada and the United States.svg 13 maggio 2001
Zona PAL 5 ottobre 2001
Virtual Console:
Giappone 27 febbraio 2013
Flags of Canada and the United States.svg 30 maggio 2013
Zona PAL 30 maggio 2013
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 30 maggio 2013
Genere Avventura, Azione
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Game Boy Color
Distribuzione digitale Virtual Console
Supporto Cartuccia, download
Preceduto da The Legend of Zelda: Majora's Mask
Seguito da The Legend of Zelda: Oracle of Seasons

The Legend of Zelda: Oracle of Ages (ゼルダの伝説 ふしぎの木の実 時空の章 Zelda no Densetsu: Fushigi no Ki no Mi Jikū no Shō?) è un videogioco sviluppato da Flagship e pubblicato da Nintendo. Il gioco è stato prodotto per Game Boy Color ma se utilizzato con un Game Boy Advance mostrava delle caratteristiche addizionali. Il gioco è la controparte di The Legend of Zelda: Oracle of Seasons un altro videogioco pubblicato per Game Boy Color nello stesso periodo. I videogiochi dispongono di alcune sezioni visibili solamente se in possesso di entrambi i videogiochi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La triforza incarica Link di svolgere una missione a Labrynna. dopo essere stato teletrasportato sull'isola, Link incontra Impa, circondata da mostri, che all'arrivo di Link fuggono. Impa gli chiede di aiutarla a raggiungere Nayru. Arrivati dalla cantante Impa si dimostra posseduta dalla strega malvagia Veran che si trasferisce nel corpo di Nayru e grazie ai suoi poteri va nel passato per far cadere il mondo nella paura. Sarà compito di Link, viaggiando tra le epoche (presente e passato), raccogliere le essenze e liberare l'isola dalla malvagità.

Serie Oracle[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco fornisce un sistema di password che permette di terminare il gioco con un personaggio e iniziare Oracle of Seasons con lo stesso nome e gli stessi dati. Nel caso si disponga di entrambi i giochi la trama dei suddetti diventa più articolata, si hanno a disposizione più oggetti ed il gioco viene terminato affrontando Ganon, altrimenti si affrontano solo i personaggi precedenti.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

In origine Nintendo e Capcom pensavano di creare una trilogia basata sulla Triforza, chiamata The Legend of Zelda: The Mysterious Acorn, ma poi, a causa della difficoltà di collegare le trame e dell'eccessivo tempo di sviluppo, sono stati sviluppati solo Oracle of Ages e Oracle of Seasons.[1]

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni e premi
Pubblicazione Punteggio
Famitsu
30/40[2]
GamePro
4/5[3]
GameSpot
9.2/10[4]
IGN
10/10[5]
Nintendo Power
5/5[3]
Voti basati su più recensioni
GameRankings
91.79% (basato su 19 recensioni)[6]

Oracle of Ages è stato un successo commerciale e di critica: IGN e Nintendo Power gli hanno dato il massimo punteggio, e anche le altre recensioni sono state generalmente positive.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Legend of Zelda: The Third Oracle (unofficial title), su IGN.com, IGN Entertainment, Inc. URL consultato il 15 giugno 2012.
  2. ^ (JA) ゲームボーイ - ゼルダの伝説 ふしぎの木の実 時空の章, in Weekly Famitsu n.915, Enterbrain, 30 giugno 2006, p. 111.
  3. ^ a b c (EN) The Legend of Zelda: Oracle of Ages - All Review Articles, in GameRankings.
  4. ^ (EN) Brad Shoemaker, The Legend of Zelda: Oracle of Ages Review, in GameSpot, 4 giugno 2001.
  5. ^ (EN) Chris Carle, Legend of Zelda: Oracle of Ages, in IGN, IGN Entertainment, Inc, 15 maggio 2001.
  6. ^ (EN) The Legend of Zelda: Oracle of Ages, in GameRankings.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi