Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

The Legend of Zelda: Oracle of Ages

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Legend of Zelda: Oracle of Ages
The Legend of Zelda-Oracle of Ages.jpg
Sviluppo Flagship
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Nintendo - Capcom
Serie The Legend of Zelda
Data di pubblicazione 27 febbraio 2001 Giappone
14 maggio 2001 Stati Uniti
5 ottobre 2001 Europa
Genere Action RPG
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Game Boy Color
Supporto Cartuccia
Periferiche di input Gamepad
Preceduto da The Legend of Zelda: Majora's Mask
Seguito da The Legend of Zelda: Oracle of Seasons

The Legend of Zelda: Oracle of Ages (ゼルダの伝説 ふしぎの木の実 時空の章 Zelda no Densetsu: Fushigi no Ki no Mi Jikū no Shō?) è un videogioco sviluppato da Flagship e pubblicato da Nintendo. Il gioco è stato prodotto per Game Boy Color ma se utilizzato con un Game Boy Advance mostrava delle caratteristiche addizionali. Il gioco è la controparte di The Legend of Zelda: Oracle of Seasons un altro videogioco pubblicato per Game Boy Color nello stesso periodo. I videogiochi dispongono di alcune sezioni visibili solamente se in possesso di entrambi i videogiochi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La triforza incarica Link di svolgere una missione a Labrynna. dopo essere stato teletrasportato sull'isola, Link incontra Impa, circondata da mostri, che all'arrivo di Link fuggono. Impa gli chiede di aiutarla a raggiungere Nayru. Arrivati dalla cantante Impa si dimostra posseduta dalla strega malvagia Veran che si trasferisce nel corpo di Nayru e grazie ai suoi poteri va nel passato per far cadere il mondo nella paura. Sarà compito di Link, viaggiando tra le epoche (presente e passato), raccogliere le essenze e liberare l'isola dalla malvagità.

Serie Oracle[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco fornisce un sistema di password che permette di terminare il gioco con un personaggio e iniziare Oracle of Seasons con lo stesso nome e gli stessi dati. Nel caso si disponga di entrambi i giochi la trama dei suddetti diventa più articolata, si hanno a disposizione più oggetti ed il gioco viene terminato affrontando Ganon, altrimenti si affrontano solo i personaggi precedenti.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

In origine Nintendo e Capcom pensavano di creare una trilogia basata sulla Triforza, chiamata The Legend of Zelda: The Mysterious Acorn, ma poi, a causa della difficoltà di collegare le trame e dell'eccessivo tempo di sviluppo, sono stati sviluppati solo Oracle of Ages e Oracle of Seasons.[1]

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni e premi
Pubblicazione Punteggio
Famitsu
30/40[2]
GamePro
4/5[3]
GameSpot
9.2/10[4]
IGN
10/10[5]
Nintendo Power
5/5[3]
Voti basati su più recensioni
GameRankings
91.79% (basato su 19 recensioni)[6]

Oracle of Ages è stato un successo commerciale e di critica: IGN e Nintendo Power gli hanno dato il massimo punteggio, e anche le altre recensioni sono state generalmente positive.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Legend of Zelda: The Third Oracle (unofficial title) su IGN.com, IGN Entertainment, Inc. URL consultato il 15 giugno 2012.
  2. ^ (JA) ゲームボーイ - ゼルダの伝説 ふしぎの木の実 時空の章 in Weekly Famitsu n.915, Enterbrain, 30 giugno 2006, p. 111.
  3. ^ a b c (EN) The Legend of Zelda: Oracle of Ages - All Review Articles in GameRankings.
  4. ^ (EN) Brad Shoemaker, The Legend of Zelda: Oracle of Ages Review in GameSpot, 4 giugno 2001.
  5. ^ (EN) Chris Carle, Legend of Zelda: Oracle of Ages in IGN, IGN Entertainment, Inc, 15 maggio 2001.
  6. ^ (EN) The Legend of Zelda: Oracle of Ages in GameRankings.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi