Hilde Güden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hilde Güden

Hilde Güden, nome d'arte di Hulda Geiringer (Vienna, 15 settembre 1917Klosterneuburg, 17 settembre 1988), è stata un soprano austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi di canto, pianoforte e danza, debuttò in campo operistico nel 1939 come Cherubino ne Le nozze di Figaro all'Opera di Zurigo.

Nel 1941 venne ingaggiata da Clemens Krauss per l'Opera di Monaco, dove ottenne un notevole successo e adottò stabilmente il nome d'arte. A causa delle origini ebraiche fu poi costretta a sfuggire al regime nazista riparando in Italia, dove venne chiamata da Tullio Serafin per interpretare Sophie ne Il cavaliere della rosa a Roma e Firenze.

Dopo il termine del conflitto iniziò una brillante carriera in Europa: nel 1946 debuttò a Salisburgo come Zerlina nel Don Giovanni e nel 1947 iniziò la lunga frequentazione all'Opera di Vienna, di cui divenne una beniamina apparendovi fino al 73. Apparve inoltre a Londra, Glyndebourne, Parigi e ancora in Italia, a Milano e Venezia.

Nel 1951, con Rigoletto, esordì al Metropolitan Opera, dove nel 53 partecipò alla prima americana de La carriera di un libertino e dove fu regolarmente presente fino al 60.

Nella prima parte della carriera il repertorio fu tipicamente di soprano leggero (oltre ai ruoli già citati, Susanna, Despina, Adina, Nannetta, Musetta ecc.), mentre dalla metà degli anni cinquanta iniziò ad affrontare anche parti di soprano lirico (Mimì, Micaela, Marguerite, fino a Violetta). Interpretò inoltre il repertorio dell'Operetta, dove fu in particolare una delle più apprezzate Rosalinde ne Il pipistrello.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN74037698 · LCCN: (ENn83134797 · ISNI: (EN0000 0000 7977 851X · GND: (DE123998255 · BNF: (FRcb13894776z (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie