Pelléas et Mélisande (opera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il dramma di Maeterlinck con lo stesso nome o altre opere ad esso collegate, vedi la pagina di disambiguazione.
Pelléas et Mélisande
Edmund Blair Leighton - Pelleas and Melisande.jpg
Titolo originale Pelléas et Mélisande
Lingua originale francese
Musica Claude Debussy
Libretto Maurice Maeterlinck
Fonti letterarie Pelléas et Mélisande di Maurice Maeterlinck
Atti cinque atti e dodici quadri
Epoca di composizione 1892-1902
Prima rappr. 30 aprile 1902
Teatro Opéra-Comique, Parigi
Prima rappr. italiana 2 aprile 1908
Teatro Milano, Teatro alla Scala
Personaggi
  • Pelléas, nipote di Arkel (tenore)
  • Golaud, suo fratellastro (baritono)
  • Arkël, re di Allemonde (basso)
  • Yniold, figlio di primo letto di Golaud (soprano)
  • Un medico (baritono)
  • Mélisande (soprano)
  • Geneviève, madre di Golaud e Pelléas (contralto)
  • Servi, poveri

Pelléas et Mélisande (in italiano Pelleas e Melisanda) è un'opera di Claude Debussy, messa in scena per la prima volta al Théâtre national de l'Opéra-Comique di Parigi il 30 aprile 1902 diretta da André Messager con Mary Garden e Jean-Alexis Périer.

Il libretto è tratto dall'omonimo dramma simbolista di Maurice Maeterlinck.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Debussy avrebbe voluto affidare la prima esecuzione a Georgette Leblanc, che era stata per più di dieci anni la compagna di Maeterlinck, ma il direttore dell'Opéra-Comique scelse come interprete l'americana Mary Garden e nonostante Debussy stimasse Georgette fu d'accordo con il direttore nello scegliere l'americana. Questo fece infuriare a tal punto Maeterlinck, che lo indusse a scrivere a Le Figaro: "Sono costretto a sperare che sarà un fallimento clamoroso e rapido"; il giorno della prima rappresentazione fece poi distribuire all'ingresso del teatro dei volantini contenenti critiche ingiuriose, e fece accomodare in sala una claque di disturbatori. Forse per questa ragione la critica non capì l'opera, e C. Bellaigue che era stato compagno del compositore al Conservatorio scrisse: «Debussy fa poco rumore ma è un piccolo rumore brutto». Tuttavia, la seconda rappresentazione fu un trionfo. «Come in tanti combattimenti estetici, gli snob hanno anche concorso al successo; saranno presto chiamati i Pelleastri» spiegò il musicologo François Lesure.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • Pelléas et Mélisande, Dutoit/Henry/Alliot-Lugaz - Decca
  • Pelléas et Mélisande, Abbado/Ewing/Le Roux/van Dam - Deutsche Grammophon

DVD parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • Pelléas et Mélisande, Boulez/Archer/Hagley/Maxwell, regia Peter Stein - 1992 Deutsche Grammophon

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE300042248
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica