Hans Dreier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore scenografia 1946
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore scenografia 1949
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore scenografia 1951

Hans Dreier (Brema, 21 agosto 1885Bernardsville, 24 ottobre 1966) è stato uno scenografo tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hans Dreier nacque in Germania, a Brema nel 1885. Dopo gli studi di architettura, iniziò una carriera di scenografo cinematografico. Il suo primo film fu, nel 1919, Der letzte Zeuge di Adolf Gärtner alla Greenbaum-Film. Nel 1924, lavora con Ernst Lubitsch in La zarina, un film con Pola Negri prodotto dalla Famous Players-Lasky Corporation.
Quando si trasferisce negli Stati Uniti, viene messo sotto contratto dalla Paramount Famous Lasky Corporation per cui diventa capo del dipartimento scenografico. Nella sua carriera, sarà il responsabile di oltre 500 scenografie per il cinema. Collabora in numerosi film con Ernst Lubitsch, Josef von Sternberg, Cecil B. DeMille.

L'ultimo film in cui appare la sua firma come architetto-scenografo, sempre alla Paramount Pictures è, nel 1951, in Un posto al sole di George Stevens.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Fu candidato all'Oscar per 23 volte.
Vinse tre Oscar alla migliore scenografia, due volte nella categoria colore e una in quella bianco e nero: nel 1946 per L'avventura viene dal mare, nel 1949 per Sansone e Dalila e nel 1951 per il film in B/N Viale del tramonto di Billy Wilder.

Titoli di My Favorite Brunette (1947)

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Costumi[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN40827194 · LCCN: (ENn85262620 · GND: (DE1033227935 · ULAN: (EN500258135