Granducato di Würzburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'attuale diocesi, vedi Diocesi di Würzburg.
Granducato di Würzburg
Granducato di Würzburg – Bandiera Granducato di Würzburg - Stemma
Dati amministrativi
Lingue parlate tedesco
Capitale Würzburg
Dipendente da Impero d'Austria dal 1805 al 1814
Politica
Forma di governo Monarchia
Nascita 1805 con Ferdinando d'Austria
Causa Secolarizzazione della diocesi di Würzburg e concessione del titolo di Granduca e Principe Elettore all'Arciduca Ferdinando d'Austria
Fine 1814 con Ferdinando d'Austria
Causa Passaggio del territorio alla Baviera
Territorio e popolazione
Bacino geografico Baviera
Economia
Commerci con Impero d'Austria, Stati tedeschi, Stati italiani
Religione e società
Religioni preminenti Cattolicesimo
Religione di Stato Cattolicesimo
Religioni minoritarie Ebraismo, luteranesimo
Classi sociali nobili e patrizi, clero, borghesi e commercianti, artigiani, mezzadri e contadini.
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of the Prince-Bishopric of Würzburg.svg
Principato Vescovile di Würzburg
Succeduto da Baviera
Regno di Baviera

Il Granducato di Würzburg fu uno Stato sovrano della Confederazione del Reno, esistente dal 1805 al 1814.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il Trattato di Lunéville e la pace che ne derivò il Vescovato di Würzburg venne soppresso e i suoi territori vennero secolarizzati nel 1803, annettendoli alla Baviera, ad eccezione di circa 826 km² che vennero suddivisi come ricompensa tra altri principi circostanti. La Baviera, però, rinunciò ben presto presso Napoleone a Würzburg in cambio del Tirolo nel 1805, il quale acconsentì e concesse all'ex granduca Ferdinando III di Toscana (formale reggente anche del Tirolo), che aveva anche rinunciato al Granducato elettorale di Salisburgo già principato arcivescovile ceduto all'Austria, di ottenere in ricompensa il Granducato elettorale di Würzburg.

Il 30 settembre 1806, persa la dignità elettorale con la fine del Sacro Romano Impero, Ferdinando aderì alla Confederazione del Reno. Con la dissoluzione della medesima confederazione, nel 1814, ebbe fine anche l'esistenza del Granducato di Würzburg. Per risoluzione del Congresso di Vienna, Ferdinando perse i territori concessigli da Napoleone, ma ottenne la reggenza effettiva del Granducato di Toscana, suo Stato ereditario; Würzburg tornò così in gran parte alla Baviera.

Controllo di autoritàVIAF (EN150260572