Repubblica di Danzica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Repubblica di Danzica
Repubblica di Danzica – Bandiera Repubblica di Danzica - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Repubblica di Danzica - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica di Danzica
Nome ufficiale (FR) République de Dantzig
(DE) Republik Danzig
(PL) Wolne Miasto Gdańsk
Lingue parlate Polacco
Capitale Danzica
Politica
Forma di governo Repubblica
Protettore Napoleone
Nascita 9 settembre 1807
Causa Guerre napoleoniche
Fine 2 gennaio 1814
Causa Cessione alla Prussia - Congresso di Vienna
Territorio e popolazione
Evoluzione storica
Preceduto da Flagge Preußen - Provinz Westpreußen.svg Prussia Occidentale
Succeduto da Flagge Preußen - Provinz Westpreußen.svg Prussia Occidentale

La Repubblica di Danzica, chiamata anche Città Libera di Danzica, fu uno stato semi-indipendente istituito da Napoleone Bonaparte il 9 settembre 1807 all'epoca delle guerre napoleoniche, a seguito della conquista della città di Danzica con l'assedio di maggio. Questo territorio fu scorporato dalle terre che costituivano parte del Regno di Prussia, consistenti della città di Danzica insieme al suoi circondario rurale alla foce della Vistola, insieme alla Penisola di Hel e alla metà meridionale del litorale della Vistola. Dalla fine di gennaio al 29 novembre 1813 le forze russe strinsero d'assedio la città e le forze occupanti francesi si ritirarono il 2 gennaio 1814.

Dopo il Congresso di Vienna Danzica fu reincorporata all'interno della Prussia. La città divenne capoluogo del distretto e della provincia della Prussia occidentale, ma la sua tradizionale autonomia fu significativamente ridotta.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Libera città di Danzica

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]