Gran Premio del Giappone 2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giappone Gran Premio del Giappone 2006
767º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 17 di 18 del Campionato 2006
Suzuka circuit map--2005.svg
Data 8 ottobre 2006
Nome ufficiale XXXII Fuji Television Japanese Grand Prix
Luogo Suzuka International Racing Course
Percorso 5,807 km / 3,609 US mi
Pista permanente
Distanza 53 giri, 307,573 km/ 191,158 US mi
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Brasile Felipe Massa Spagna Fernando Alonso
Ferrari in 1'29"599 Renault in 1'32"676
(nel giro 14)
Podio
1. Spagna Fernando Alonso
Renault
2. Brasile Felipe Massa
Ferrari
3. Italia Giancarlo Fisichella
Renault

Il Gran Premio del Giappone 2006 è stata la diciassettesima prova della stagione 2006 del campionato mondiale di Formula 1. La gara si è tenuta domenica 8 ottobre sul circuito di Suzuka ed è stata vinta dallo spagnolo Fernando Alonso su Renault, al quindicesimo successo in carriera; Alonso ha preceduto all'arrivo il brasiliano Felipe Massa su Ferrari e il suo compagno di squadra, l'italiano Giancarlo Fisichella.

Prove[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima sessione del venerdì[1] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Gap Giri
1 36 Regno Unito Anthony Davidson Giappone Honda 1'45"349 18
2 40 Svizzera Neel Jani Italia STR-Cosworth 1'46"138 +0"789 21
3 38 Germania Sebastian Vettel Germania BMW Sauber 1'46"585 +1"236 20

Nella seconda sessione del venerdì[2] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Gap Giri
1 2 Italia Giancarlo Fisichella Francia Renault 1'34"337 8
2 6 Brasile Felipe Massa Italia Ferrari 1'34"408 +0"071 10
3 5 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 1'34"565 +0"228 10

Nella sessione del sabato mattina[3] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Tempo Gap Giri
1 5 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 1'30"653 13
2 7 Germania Ralf Schumacher Giappone Toyota 1'31"863 +1"210 15
3 12 Regno Unito Jenson Button Giappone Honda 1'32"310 +1"657 12

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

La Q1 vede l'eliminazione di un team: la Red Bull Racing, infatti, non riesce a qualificarsi e si schiererà in 17ª e 18ª piazza. Fuori, oltre a David Coulthard e Robert Doornbos le due Super Aguri, Tiago Monteiro e Scott Speed. Il primo tempo è di Felipe Massa, che stacca di 8 decimi Fernando Alonso e di 1.12 Michael Schumacher.

La Q2 vede l'eliminazione di un team che è sempre stato nei top team: la McLaren. Infatti, i due piloti della squadra anglo-tedesca, Kimi Räikkönen e Pedro de la Rosa, vanno fuori rispettivamente per 3 e 8 decimi. Oltre a loro, fuori Robert Kubica, Mark Webber, Vitantonio Liuzzi e Christijan Albers. Il primo tempo è di Michael Schumacher, con 4 decimi di vantaggio sul rivale Alonso.

Conquista la pole nella Q3 Felipe Massa, con 112 millesimi su Michael Schumacher. Dietro le due Toyota, che si giocavano il quinto posto nel mondiale, e le due Renault. In quarta fila le due Honda, seguite da Nick Heidfeld e Nico Rosberg.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nella sessione di qualifica[4] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Q1 Q2 Q3 Griglia
1 6 Brasile Felipe Massa Italia Ferrari 1'30"112 1'29"830 1'29"599 1
2 5 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 1'31"279 1'28"954 1'29"711 2
3 7 Germania Ralf Schumacher Giappone Toyota 1'30"595 1'30"299 1'29"989 3
4 8 Italia Jarno Trulli Giappone Toyota 1'30"420 1'30"204 1'30"039 4
5 1 Spagna Fernando Alonso Francia Renault 1'30"976 1'30"357 1'30"371 5
6 2 Italia Giancarlo Fisichella Francia Renault 1'31"696 1'30"306 1'30"599 6
7 12 Regno Unito Jenson Button Giappone Honda 1'30"847 1'30"268 1'30"992 7
8 11 Brasile Rubens Barrichello Giappone Honda 1'31"972 1'30"598 1'31"478 8
9 16 Germania Nick Heidfeld Germania BMW Sauber 1'31"811 1'30"470 1'31"513 9
10 10 Germania Nico Rosberg Regno Unito Williams-Cosworth 1'30"585 1'30"321 1'31"856 10
11 3 Finlandia Kimi Räikkönen Regno Unito McLaren-Mercedes 1'32"080 1'30"827 N.D. 11
12 17 Polonia Robert Kubica Germania BMW Sauber 1'31"204 1'31"094 N.D. 12
13 4 Spagna Pedro de la Rosa Regno Unito McLaren-Mercedes 1'31"581 1'31"254 N.D. 13
14 9 Australia Mark Webber Regno Unito Williams-Cosworth 1'31"647 1'31"276 N.D. 14
15 20 Italia Vitantonio Liuzzi Italia STR-Cosworth 1'31"741 1'31"943 N.D. 15
16 19 Paesi Bassi Christijan Albers Paesi Bassi MF1-Toyota 1'32"221 1'33"750 N.D. 16
17 14 Regno Unito David Coulthard Regno Unito RBR-Ferrari 1'32"252 N.D. N.D. 17
18 15 Paesi Bassi Robert Doornbos Regno Unito RBR-Ferrari 1'32"402 N.D. N.D. 18
19 21 Stati Uniti Scott Speed Italia STR-Cosworth 1'32"867 N.D. N.D. 19
20 22 Giappone Takuma Satō Giappone Super Aguri-Honda 1'33"666 N.D. N.D. 20
21 18 Portogallo Tiago Monteiro Paesi Bassi MF1-Toyota 1'33"709 N.D. N.D. 21
22 23 Giappone Sakon Yamamoto Giappone Super Aguri-Honda senza tempo N.D. N.D. 22

In grassetto sono indicate le migliori prestazioni in Q1, Q2 e Q3.

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

Al via le Ferrari scattano bene, così come Ralf Schumacher; ok anche Alonso, 4º al termine del primo passaggio. Al 3º giro, Massa lascia strada al compagno di squadra in lotta per il titolo, ma Alonso è pienamente in gara poiché, grazie al primo giro di pit stop, sopravanza sia il brasiliano che il minore degli Schumacher, piazzandosi così, alle spalle del rivale. A questo punto diventa una gara di nervi, ma Schumi è perfetto e riesce anche a gestire un discreto gap sull'asturiano, intorno ai 5 secondi. Al 37º giro, però, all'altezza delle curve Degner, il motore della 248 F1 cede di schianto; era dal Gran Premio di Francia 2000 che il tedesco non si ritirava per un problema al motore. Rientrato ai box, Schumacher ringrazia uno a uno tutti gli uomini di Maranello lì presenti. Alonso ha via libera e va a vincere, precedendo Massa e il compagno di squadra Fisichella e distaccandosi dal tedesco di dieci punti.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

I risultati del Gran Premio[5] sono i seguenti:

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 1 Spagna Fernando Alonso Francia Renault 53 1h23'53"413 5 10
2 6 Brasile Felipe Massa Italia Ferrari 53 +16"151 1 8
3 2 Italia Giancarlo Fisichella Francia Renault 53 +23"953 6 6
4 12 Regno Unito Jenson Button Giappone Honda 53 +34"101 7 5
5 3 Finlandia Kimi Räikkönen Regno Unito McLaren-Mercedes 53 +43"596 11 4
6 8 Italia Jarno Trulli Giappone Toyota 53 +46"717 4 3
7 7 Germania Ralf Schumacher Giappone Toyota 53 +48"869 3 2
8 16 Germania Nick Heidfeld Germania BMW Sauber 53 +1'16"095 9 1
9 17 Polonia Robert Kubica Germania BMW Sauber 53 +1'16"932 12
10 10 Germania Nico Rosberg Regno Unito Williams-Cosworth 52 +1 giro 10
11 4 Spagna Pedro de la Rosa Regno Unito McLaren-Mercedes 52 +1 giro 13
12 11 Brasile Rubens Barrichello Giappone Honda 52 +1 giro 8
13 15 Paesi Bassi Robert Doornbos Regno Unito RBR-Ferrari 52 +1 giro 18
14 20 Italia Vitantonio Liuzzi Italia STR-Cosworth 52 +1 giro 15
15 22 Giappone Takuma Satō Giappone Super Aguri-Honda 52 +1 giro 20
16 18 Portogallo Tiago Monteiro Paesi Bassi MF1-Toyota 51 +2 giri 21
17 23 Giappone Sakon Yamamoto Giappone Super Aguri-Honda 50 +3 giri 22
18 21 Stati Uniti Scott Speed Italia STR-Cosworth 48 Sterzo[6] 19
Rit 9 Australia Mark Webber Regno Unito Williams-Cosworth 39 Incidente 14
Rit 5 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 36 Motore 2
Rit 14 Regno Unito David Coulthard Regno Unito RBR-Ferrari 35 Cambio 17
Rit 19 Paesi Bassi Christijan Albers Paesi Bassi MF1-Toyota 20 Trasmissione 16

Classifiche mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 2006
Flag of Bahrain.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Australia.svg Flag of San Marino.svg Flag of Europe.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Turkey.svg Flag of Italy.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Japan.svg Flag of Brazil.svg
  Fairytale up blue-vector.svg

Edizione precedente:
2005
Gran Premio del Giappone Edizione successiva:
2007
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1