Franco126

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franco126
Franco 126.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereIndie pop
Pop rap
Periodo di attività musicale2016 – in attività
EtichettaBomba Dischi, Universal
GruppiCarl Brave x Franco126
Album pubblicati2
Studio2

Franco126, pseudonimo di Federico Bertollini[1] (Roma, 4 luglio 1992), è un cantautore e rapper italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Federico nasce e cresce a Roma, nel quartiere Trastevere, circondato dai suoi amici, Ketama126, Drone126, Pretty Solero, Asp126 e Gordo, i quali nel 2006 fondano il gruppo 126 (dal quale prende anche il suffisso), il quale indica il numero dei gradini della famosa "Scalea del Tamburino" situata nel rione Trastevere, dove i membri erano e sono soliti ritrovarsi.[2] In seguito entrano a far parte del collettivo anche Ugo Borghetti e il produttore Nino Brown. Il collettivo entrerà a far parte in seguito della Lovegang, movimento concepito da Pretty Solero aperto a tutti.[3]

Nel 2015 collabora in un album con Asp126 previsto sotto l'etichetta Smuggler's Bazaar e intitolato Asso di guasconi, mai pubblicato; le tracce rimangono caricate su YouTube sul canale Guasconi Channel.

L'esordio musicale avviene nel 2016 con la pubblicazione del mixtape Buchi neri, in collaborazione con il producer Il Tre e distribuito gratuitamente.[4] Terminato il liceo, Franco si iscrive al corso di laurea in Informatica e successivamente a quello di Matematica, senza tuttavia ultimare gli studi.[5]

Nel 2017 il rapper ha intrapreso una collaborazione musicale con Carl Brave, con il quale debutta in etichetta, formando il duo Carl Brave x Franco126. I due pubblicano dapprima i singoli Sempre in due e Pellaria,[6] e in seguito il joint album in studio Polaroid, certificato in seguito disco di platino dalla FIMI per le oltre 50 000 copie vendute.[7] Il duo continua a lavorare musicalmente anche per progetti esterni, tra cui il singolo Barceloneta con Coez e la collaborazione con Noyz Narcos in Borotalco, traccia elogiata dalla critica.[8]

Nel 2018 i due artisti mettono in pausa il duo per concentrarsi sulle proprie carriere come solisti.[9] Nonostante ciò, Franco126 è apparso nel brano La cuenta di Carl Brave, incluso nell'album Notti brave di quest'ultimo.[10] Compare inoltre in Misentomale di Ketama126, in Senza di me di Gemitaiz ed in Università di Gianni Bismark.[11][12][13] Nel frattempo, il 10 ottobre 2018 ha pubblicato il singolo Frigobar, seguito il 18 dicembre da Ieri l'altro e il 9 gennaio 2019 da Stanza singola con Tommaso Paradiso.[14][15] Tali singoli hanno anticipato l'album di debutto del cantante, intitolato Stanza singola e uscito il 25 gennaio 2019.[16]

Il 20 settembre 2019 è uscito il singolo Cos'è l'amore insieme a Ketama126, prodotto da Don Joe e caratterizzato da un ritornello inedito cantato da Franco Califano.[17] Il successivo 10 ottobre è apparso nel singolo Come mai di Fabri Fibra.[18]

Nel 2021 Franco126 ha pubblicato il secondo album Multisala,[19] composto da dieci brani, tra cui i singoli distribuiti tra dicembre 2020 e aprile 2021: Blue Jeans (in collaborazione con Calcutta),[20] Nessun perché[21] e Che senso ha.[22]

Il 14 dicembre 2021 è uscito il singolo Fuoriprogramma, che ha anticipato il suo primo EP Uscire di scena, pubblicato il 21 gennaio 2022.[23]

Stile e influenze[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente, Franco126 si era proposto come artista hip hop, facendo ampio uso dell'Auto-Tune.[24] In Polaroid ha intrapreso uno stile che unisce l'indie pop con il trap, mentre con l'album di debutto Stanza singola l'artista ha abbandonato l'Auto-Tune e il trap per avvicinarsi alla canzone d'autore.[1][25]

Ha dichiarato di ispirarsi a Franco Califano, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Claudio Baglioni, Eduardo De Crescenzo e Luca Carboni.[1][25]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
Mixtape
EP
Singoli come artista principale
Singoli come artista ospite

Con i Carl Brave x Franco126[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2017 – Frenetik & Orang3 feat. Franco126 – Interrail (da Zerosei)
  • 2018 – Noyz Narcos feat. Franco126 – Borotalco (da Enemy)
  • 2019 – Joe Scacchi feat. Franco126 – Breaking Bad (da Marketing)
  • 2019 – Gionni Gioielli feat. Franco126 – Liya Silver (da Pornostar)
  • 2020 – Tommy Toxxic feat. Franco126 – Isabel (da La danza delle streghe)
  • 2020 – Ceri feat. Franco126 – HappySad (da Insieme)
  • 2022 – Ariete feat. Franco126 – Fragili (da Specchio)
  • 2022 – Psicologi feat. Franco126 – Libero (da Trauma)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carlo Moretti, Franco126: "Ho scritto un album cercando ispirazione su YouTube", su repubblica.it, la Repubblica, 22 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  2. ^ Bianca Felicori, Sui 126 gradini della Scalea del Tamburino con Franco126, Asp126 e Ugo Borghetti, su Elle Decor, 19 maggio 2020. URL consultato l'11 agosto 2021.
  3. ^ La Lovegang è l'unica crew italiana trap ad aver ragione d'esistere, su Rolling Stone Italia, 4 luglio 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  4. ^ Buchi Neri, su 126official.bandcamp.com, Bandcamp. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  5. ^ https://24ilmagazine.ilsole24ore.com/2019/02/ho-la-malinconia-e-una-bottiglia-da-svuotare/
  6. ^ Matteo Contigliozzi, Abbiamo fatto serata a Trastevere con i 126, su noisey.vice.com, Noisey, 21 aprile 2017. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  7. ^ Polaroid (certificazione), su FIMI. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  8. ^ Noyz Narcos è tornato, salutate il Re, su rollingstone.it, Rolling Stone Italia, 13 aprile 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  9. ^ Carl Brave x Franco126, l'intervista: 'Sanremo? Una situazione vecchia. Ormai sono altri i mezzi per arrivare al pubblico', su rockol.it, Rockol, 26 febbraio 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  10. ^ Carl Brave presenta "Notti Brave": "Il feat con Fibra? Un sogno che si realizza", su 105.net, Radio 105. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  11. ^ Ketama126 ti racconta Rehab traccia dopo traccia, su dlso.it, Dance Like Shaquille O'Neal, 31 maggio 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  12. ^ Gemitaiz pubblica Quello che vi consiglio volume 8, su lacasadelrap.com, 31 dicembre 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  13. ^ Gianni Bismark: la tracklist dell'album di debutto "Re senza corona", su news.mtv.it, MTV, 17 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  14. ^ Franco126, nell'album solista anche un duetto con Tommaso Paradiso, su rockol.it, Rockol. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  15. ^ Franco 126, il nuovo singolo solista è 'FRIGOBAR', su rollingstone.it, Rolling Stone Italia, 10 ottobre 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  16. ^ Franco126: l'album solista 'Stanza singola' e le date del tour, su rockol.it, Rockol, 20 dicembre 2018. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  17. ^ 'Cos'è l'amore': il testamento inedito di Califano, che rivive con Franco126, Ketama e Don Joe, su rockol.it, Rockol, 20 settembre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  18. ^ Fabri Fibra feat. Franco 126, Come mai: ecco il nuovo singolo che anticipa "Il tempo vola 2002-2020", su soundsblog.it, SoundsBlog, 14 ottobre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  19. ^ Arriva 'Multisala', il nuovo album di Franco 126, su ansa.it, ANSA, 21 aprile 2021. URL consultato il 23 aprile 2021.
  20. ^ Patrizio Ruviglioni, 'Blue jeans' di Franco126 e Calcutta è itpop in salsa Califano, su Rolling Stone Italia, 15 dicembre 2020. URL consultato il 23 aprile 2021.
  21. ^ "Nessun Perché", esce la ballad funk del cantautore rap romano Franco 126, su ilmessaggero.it, Il Messaggero, 17 febbraio 2021. URL consultato il 17 febbraio 2021.
  22. ^ "Che senso ha" la nuove canzone di Franco126, su blogsicilia.it, 7 aprile 2021. URL consultato il 7 aprile 2021.
  23. ^ Franco126 e il suo nuovo EP "Uscire di scena", su Metropolitan Magazine, 21 gennaio 2022. URL consultato il 21 gennaio 2022.
  24. ^ Roberto Pavanello, Carl Brave x Franco 126: "L'autotune non è il male, rende tutto più fresco", su lastampa.it, La Stampa, 2 settembre 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2019).
  25. ^ a b Valentina Cesarini, Manuela Puglisi, Un aperitivo con Franco126: Stanza Singola, l'intervista, su sorrisi.com, TV Sorrisi e Canzoni, 25 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN20158066375108431013 · LCCN (ENn2020004593