Franco126

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franco126
Franco 126.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenereIndie pop
Pop rap
Periodo di attività musicale2016 – in attività
EtichettaBomba Dischi, Universal
GruppiCarl Brave x Franco126
Album pubblicati1
Studio1

Franco126, pseudonimo di Federico Bertollini[1] (Roma, 4 luglio 1992), è un cantautore e rapper italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Federico nasce e cresce a Roma, nel quartiere Trastevere, circondato dai suoi amici, Ketama126, Drone126, Pretty Solero, Asp126 e Gordo, i quali fondano il gruppo 126 CXXVI (dal quale prende anche il suffisso, in seguito entra anche Ugo Borghetti). Il collettivo evolverà in seguito nella Lovegang, concepito da Pretty Solero come un movimento aperto a tutti.[2]

Nel 2015 collabora in un album con Asp126 previsto sotto l'etichetta Smuggler's Bazaar e intitolato Asso di guasconi, mai pubblicato; le tracce rimangono caricate su YouTube sul canale Guasconi Channel.

L'esordio musicale avviene nel 2016 con la pubblicazione del mixtape Buchi neri, in collaborazione con il producer Il Tre e distribuito gratuitamente.[3] Terminato il liceo, Franco tenta la carriera universitaria, iscrivendosi in un primo momento al corso di informatica e successivamente al corso di Matematica, tuttavia senza ultimare gli studi.[4]

Nel 2017 il rapper ha intrapreso una collaborazione musicale con Carl Brave, con il quale debutta in etichetta, formando il duo Carl Brave x Franco126. I due pubblicano dapprima i singoli Sempre in due e Pellaria,[5] e in seguito il joint album in studio Polaroid, certificato in seguito disco di platino dalla FIMI per le oltre 50.000 copie vendute.[6] Il duo continua a lavorare musicalmente anche per progetti esterni, tra cui il singolo Barceloneta con Coez e la collaborazione con Noyz Narcos in Borotalco, traccia elogiata dalla critica.[7]

Nel 2018 i due artisti mettono in pausa il duo per concentrarsi sulle proprie carriere come solisti.[8] Nonostante ciò, Franco126 è apparso nel brano La cuenta di Carl Brave, incluso nell'album Notti brave di quest'ultimo.[9] Compare inoltre in Misentomale di Ketama126, in Senza di me di Gemitaiz ed in Università di Gianni Bismark.[10][11][12] Nel frattempo, il 10 ottobre 2018 ha pubblicato il singolo Frigobar, seguito il 18 dicembre da Ieri l'altro e il 9 gennaio 2019 da Stanza singola con Tommaso Paradiso.[13][14] Tali singoli hanno anticipato l'album di debutto del cantante, intitolato Stanza singola e uscito il 25 gennaio 2019.[15]

Il 20 settembre 2019 è uscito il singolo Cos'è l'amore insieme a Ketama126, prodotto da Don Joe e caratterizzato da un ritornello inedito cantato da Franco Califano.[16] Il successivo 10 ottobre è apparso nel singolo Come mai di Fabri Fibra.[17]

Stile e influenze[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente, Franco126 si era proposto come artista Hip-Hop, facendo ampio uso dell'Auto Tune.[18] In Polaroid poi intraprende uno stile misto Indie pop e Trap. Successivamente alla collaborazione con Carl Brave abbandona l'uso dell'Auto Tune e intraprende uno stile unicamente indie pop e canzone d'autore, come dimostrano nell'album Stanza singola.[19][1]

Ha dichiarato di ispirarsi a Franco Califano, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Claudio Baglioni, Eduardo De Crescenzo e Luca Carboni.[19][1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
Mixtape
Singoli come artista principale
Singoli come artista ospite

Con i Carl Brave x Franco126[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018 – Noyz Narcos feat. Franco126 – Borotalco (da Enemy)
  • 2019 – Joe Scacchi feat. Franco126 – Breaking Bad (da Marketing)
  • 2019 – Gionni Gioielli feat. Franco126 – Liya Silver (da Pornostar)
  • 2020 – Tommy Toxxic feat. Franco126 – Isabel (da La danza delle streghe)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carlo Moretti, Franco126: "Ho scritto un album cercando ispirazione su YouTube", la Repubblica, 22 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  2. ^ La Lovegang è l'unica crew italiana trap ad aver ragione d'esistere, Rolling Stone Italia, 4 luglio 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  3. ^ Buchi Neri, Bandcamp. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  4. ^ https://24ilmagazine.ilsole24ore.com/2019/02/ho-la-malinconia-e-una-bottiglia-da-svuotare/
  5. ^ Matteo Contigliozzi, Abbiamo fatto serata a Trastevere con i 126, Noisey, 21 aprile 2017. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  6. ^ Franco126 (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  7. ^ Noyz Narcos è tornato, salutate il Re, Rolling Stone Italia, 13 aprile 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  8. ^ Carl Brave x Franco126, l'intervista: 'Sanremo? Una situazione vecchia. Ormai sono altri i mezzi per arrivare al pubblico', Rockol, 26 febbraio 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  9. ^ Carl Brave presenta "Notti Brave": "Il feat con Fibra? Un sogno che si realizza", Radio 105. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  10. ^ Ketama126 ti racconta Rehab traccia dopo traccia, Dance Like Shaquille O'Neal, 31 maggio 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  11. ^ Gemitaiz pubblica Quello che vi consiglio volume 8, su lacasadelrap.com, 31 dicembre 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  12. ^ Gianni Bismark: la tracklist dell'album di debutto "Re senza corona", MTV, 17 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  13. ^ Franco126, nell'album solista anche un duetto con Tommaso Paradiso, Rockol. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  14. ^ Franco 126, il nuovo singolo solista è 'FRIGOBAR', Rolling Stone Italia, 10 ottobre 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  15. ^ Franco126: l'album solista 'Stanza singola' e le date del tour, Rockol, 20 dicembre 2018. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  16. ^ 'Cos'è l'amore': il testamento inedito di Califano, che rivive con Franco126, Ketama e Don Joe, Rockol, 20 settembre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  17. ^ Fabri Fibra feat. Franco 126, Come mai: ecco il nuovo singolo che anticipa "Il tempo vola 2002-2020", SoundsBlog, 14 ottobre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  18. ^ Roberto Pavanello, Carl Brave x Franco 126: "L'autotune non è il male, rende tutto più fresco", La Stampa, 2 settembre 2018. URL consultato il 27 gennaio 2019.
  19. ^ a b Valentina Cesarini, Manuela Puglisi, Un aperitivo con Franco126: Stanza Singola, l'intervista, TV Sorrisi e Canzoni, 25 gennaio 2019. URL consultato il 27 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]